L’India è tra i primi 13 paesi ad aderire al Piano ambientale indo-pacifico degli Stati Uniti | Notizie dall’India

L’India è stata tra le dozzine di “primi partner” ad accedere Tokio lunedì per Quadro economico indo-pacifico per la prosperità (IPEF), un nuovo accordo economico proposto dal Presidente degli Stati Uniti Joe Biden Contrastare la crescente influenza della Cina nella regione attraverso economie integrate, flessibili e pulite.
Aderendo all’iniziativa, Narendra Modi PM Impegnato a lavorare con tutti i paesi indo-pacifici per un IPEF completo e resiliente, dichiarando anche che la base per catene di approvvigionamento resilienti, un’area di interesse chiave del quadro fornirà apparentemente un’alternativa all’approccio cinese alle questioni economiche “critiche”. 3Ts – Fiducia, trasparenza e tempestività.
Modi ha dichiarato: “Sono fiducioso che questo quadro aiuterà a rafforzare questi tre pilastri e a spianare la strada allo sviluppo, alla pace e alla prosperità nella regione indo-pacifica.
I 13 principali paesi partner – Stati Uniti, India, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Corea del Sud e sette paesi dell’ASEAN – rappresentano insieme il 40% del PIL mondiale. Biden Hanno detto che stanno scrivendo le nuove regole per il 21 L’economia del secolo che aiuterà le loro economie a crescere più velocemente e in modo più equo.
A commentare Modi, che era presente personalmente al lancio insieme a Biden e al primo ministro giapponese Fumio Kishidaha ringraziato Biden per l’iniziativa e ha affermato che l’IPEF è una dichiarazione della nostra “volontà collettiva” di fare della regione un motore per la crescita economica globale.
“La regione indo-pacifica è il centro della produzione, dell’attività economica, del commercio globale e degli investimenti. La storia testimonia che l’India è stata per secoli un importante centro nei flussi commerciali della regione indo-pacifica. Vale la pena notare che il porto commerciale più antico del mondo era a Lotal, nello stato indiano del Gujarat. Pertanto, è essenziale trovare soluzioni congiunte e innovative alle sfide economiche della regione”.
Il governo indiano ha accolto favorevolmente l’iniziativa e ha affermato in una dichiarazione che l’International Investment Forum, descritto come la più importante partecipazione economica degli Stati Uniti nella regione indo-pacifica, lavorerà per rafforzare il partenariato economico tra i paesi partecipanti con l’obiettivo di promuovere “flessibilità, sostenibilità, inclusività, crescita economica, giustizia e competitività nella regione indo-pacifica”.
“L’India è impegnata in una regione indo-pacifica libera, aperta e inclusiva e ritiene che l’approfondimento dell’impegno economico tra i partner sia fondamentale per la crescita continua, la pace e la prosperità. L’India desidera cooperare con i paesi partner nel quadro dell’IPEF e lavorare per rafforzare l’interdipendenza e l’integrazione economica regionale e promuovere il commercio e gli investimenti intraregionali”. Rafforzare la cooperazione economica e raggiungere obiettivi comuni.
READ  Il primo ministro Modi parla ai capi della sicurezza di sette paesi dopo il dialogo sulla sicurezza di Delhi sull'Afghanistan

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Tim Connelly ha lasciato i Nuggets ed è a capo delle operazioni di basket di Timberwolves, secondo il rapporto.
Next Post Le CPU AMD Ryzen 7000 saranno più veloci di 5GHz, richiederanno memoria DDR5 e supporteranno PCIe 5.0