L’ex star bancaria di Mediobanca ottiene l’approvazione normativa per il fondo di acquisizione italiano

LONDRA (Reuters) – Francesco Canzonieri, ex dealmaker di Mediobanca, ha ottenuto l’approvazione normativa per lanciare un nuovo fondo di buyout che investe in aziende italiane di medie dimensioni, scommettendo sulla terza economia dell’eurozona che si riprenderà dalla crisi del COVID-19.

Francesco Canzonieri presso la sede di Nextalia a Milano, Italia nel giugno 2021. FEI / Nextalia SGR / Dispensa via REUTERS

Nextalia di Canzonieri ha ricevuto il via libera dalla Banca d’Italia alla gestione dei cosiddetti fondi di investimento chiusi alternativi e debutterà sulla scena del private equity in Italia come “società di gestione del risparmio” (SGR) – il principale veicolo utilizzato per i fondi di private equity in Italia.

Canzoneri, 43 anni, ha fondato Nextalia a febbraio dopo aver lasciato Mediobanca, dove era co-direttore di corporate e investment banking a livello globale, servendo anche come capo di stato italiano, con grande dispiacere della più grande banca d’investimento italiana, che non ha nominato il suo successore.

Conosciuto come uno smart dealmaker nella comunità finanziaria interconnessa di Milano, Canzonieri ha iniziato la sua carriera in Goldman Sachs nel 2000 e da allora ha guidato alcune delle più grandi fusioni italiane, inclusa l’acquisizione di UBI Banca da parte di Intesa Sanpaolo lo scorso anno.

La sua mossa per lanciare una nuova piattaforma di investimento arriva quest’anno nel mezzo di un’attività record di private equity con il volume di acquisizioni in aumento del 152% nei primi sei mesi del 2021 a $ 512 miliardi, rappresentando il 18% delle operazioni globali, secondo i dati Refinitiv.

Nextalia avvierà la commercializzazione del suo primo fondo in autunno dopo aver completato una procedura di notifica con Consob.

READ  Migranti nordafricani, alla deriva, parlano di soccorsi dell'ultimo minuto

Si concentrerà sulle operazioni di fascia media in Italia nel tentativo di capitalizzare la ripresa economica del paese, con la Banca d’Italia che prevede una crescita del 5,1% nel 2021 dopo una contrazione record dell’8,9% lo scorso anno.

“Nextalia punta a diventare una piattaforma di riferimento per gli investimenti del mercato privato in Italia”, ha affermato Canzonieri, che assumerà la carica di amministratore delegato della società.

Ha fondato Nextalia con l’aiuto della più grande banca italiana, Intesa Sanpaolo, e della compagnia assicurativa UnipolSai Ascicurazioni, tra gli altri.

Nextalia, guidata dall’84enne finanziere italiano Francesco Micheli e il cui lancio è stato sostenuto anche dalla sua società Michele Associati, è stata approvata dal “salotto buono” del club italiano di comfort del consiglio di amministrazione, con il presidente del Banco BPM Massimo Tononi il suo comitato consultivo strategico insieme a Gaetano Miccichè – Presidente del Consiglio di Amministrazione del ramo corporate e investment banking di Intesa Sanpaolo – e ad altri imprenditori e dirigenti, come Monica Mondardini, Amministratore Delegato del Gruppo CIR.

Canzonieri ha anche rubato un team di veterani dealmaker dal team di investimento di Nextalia che include il CEO di DC Advisory Italy Alberto Vigo, così come il partner di McKinsey Giorgio Lebot e l’ex amministratore delegato di Clessidra Matteo Riccati.

(riferisce Pamela Barbaglia). Montaggio di Mark Potter

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’ex membro dell’AOA Mina è in ospedale dopo aver tentato il suicidio
Next Post Franz Wagner si è classificato 8° nel Draft NBA da Orlando Magic