L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump critica il leader della Corea del Sud, ma afferma di amare Kim Jong Un in Corea del Nord

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha incontrato per la prima volta il leader nordcoreano Kim Jong Un nel giugno 2018 (file)

Washington:

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump venerdì ha accusato la sua controparte sudcoreana di saccheggiare gli Stati Uniti, pur continuando a sottolineare la sua presunta amicizia con il leader nordcoreano Kim Jong Un.

“Kim Jong Un della Corea del Nord, che conoscevo (e simili) nelle circostanze più difficili, non ha mai rispettato l’attuale presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in”, ha detto Trump in una nota.

“Il presidente Moon è stato debole come leader e negoziatore, tranne quando si tratta dell’offensiva militare in corso e protratta degli Stati Uniti … Siamo stati trattati come stupidi per decenni, tuttavia, li ha spinti a pagare miliardi di dollari più per la protezione e i servizi militari che forniamo “.

“L’amministrazione Biden non chiederà nemmeno i miliardi aggiuntivi che la Corea del Sud ha accettato di pagarci”, ha aggiunto Trump, riferendosi all’attuale presidente Joe Biden.

Durante la sua presidenza, Trump si è posizionato come il principale negoziatore nei colloqui di pace nella penisola coreana.

Si è incontrato per la prima volta nel giugno 2018 con Kim a Singapore, il primo vertice in assoluto tra i due paesi ancora tecnicamente in guerra, e in seguito ha detto che i due leader “si sono innamorati”.

I due si sono incontrati altre due volte durante la presidenza Trump e la Corea del Nord ha rinviato i test nucleari e missilistici, ma gli analisti affermano che Pyongyang ha continuato a sviluppare i suoi programmi di armi.

READ  Regno Unito: 11enne denunciato per estremismo dopo che l'insegnante considera "l'elemosina" un'"armi"

A marzo, la Corea del Sud ha accettato di pagare il 13,9% in più del costo della presenza delle truppe statunitensi nella penisola, in un accordo di sei anni per risolvere un problema che era peggiorato sotto l’amministrazione Trump.

Il battibecco finanziario aveva rovinato l’alleanza per la sicurezza dei due alleati dopo che Trump – che ha abbracciato un approccio transazionale alla politica estera – ha ripetutamente accusato la Corea del Sud di essere libera di gravare.

Washington ha stanziato circa 28.500 soldati in Corea del Sud per difenderla dalla Corea del Nord dotata di armi nucleari, nonché per proteggere gli interessi degli Stati Uniti nel nord-est asiatico.

In base al nuovo accordo, Seoul ha accettato di pagare 1,18 trilioni di won ($ 1,03 miliardi) per il 2021, con aumenti annuali successivamente legati al suo budget per la difesa.

L’importo rappresenta un aumento del 13,9% rispetto ai circa $ 920 milioni che Seoul stava pagando in base al precedente accordo, scaduto nel 2019, ma ben lontano dalla richiesta iniziale dell’amministrazione Trump di $ 5 miliardi all’anno.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata da una troupe di NDTV ed è stata pubblicata da un feed comune.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Lo sciopero dei lavoratori in Alitalia cancella i voli all’aeroporto di Roma
Next Post La “passione per il marchio CEO” dell’Alfa Romeo potrebbe essere la chiave per rilanciare le sue fortune