L’equipaggio della stazione spaziale si prepara per il Boeing Starliner

L’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) si sta preparando ad accogliere la nuova nave dell’equipaggio Starliner di Boeing prevista per il varo la prossima settimana per la missione Orbital Flight Test-2 della compagnia. Nel frattempo, l’equipaggio della Expedition 67, composto da sette membri, continua oggi il suo lavoro di ricerca umana e robotica.

Gli ingegneri di volo della NASA Jill Lindgren e Bob Haynes hanno continuato l’addestramento per l’arrivo della navicella spaziale Starliner di destinazione alle 19:10 EDT (16:10 EST) di venerdì 20 maggio. Starliner su un PC. Il dispositivo che invia e riceve dati dai veicoli commerciali in avvicinamento, Common Communications for Visiting Vehicles (C2V2), è stato attivato all’inizio di questa settimana. Starliner decollerà su un razzo Atlas-V della United Launch Alliance alle 18:54 EDT (15:54 PT) giovedì 19 maggio dalla Cape Canaveral Space Force Station in Florida.

Anche Lindgren e Hines oggi hanno iniziato a raccogliere e conservare campioni di sangue per analisi successive. Haynes ha quindi attivato gli assistenti robotici pilota libero di Astrobee all’interno dell’unità di laboratorio di Kibo. Lindgren ha successivamente accumulato i robot a forma di cubo delle dimensioni di un tostapane dopo che le macchine autonome hanno trascorso la giornata a dimostrare i modi per rilevare e riparare l’hardware della stazione difettoso.

L’astronauta Jessica Watkins viene a conoscenza delle procedure di Astrobee e sostituisce i componenti nel compartimento rifiuti e pulizia della stazione nel modulo Tranquillità. L’ingegnere di volo Samantha Cristoforetti dell’Agenzia spaziale europea (ESA) ha trascorso l’intera giornata venerdì a testare il dispositivo medico rHEALTH ONE per la sua capacità di identificare cellule, microrganismi e proteine ​​in microgravità.

READ  I preordini della GPU Asus RTX 3090 Evangelion aprono a $ 2185

Nella parte russa della stazione, capitano Oleg Artemyev Per tutto il venerdì ho lavorato al trasferimento dell’acqua dalla nave mercantile ISS Progress 80 all’unità di servizio Zvezda. Ha anche imballato le vecchie apparecchiature della stazione per lo smaltimento all’interno della nave di rifornimento della ISS Progress 79. Denis Matveev, ingegnere aeronautico, ha lavorato ai sistemi di ventilazione e ha fotografato le condizioni dei pannelli all’interno di Zvezda. L’ingegnere aeronautico Sergei Korsakov ha continuato a testare la mobilità di un braccio robotico europeo collegato all’unità di laboratorio multiuso Nauka.

Fonte: questa storia è stata originariamente pubblicata onestà

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Un pistolero uccide 10 persone in una sparatoria a sfondo razziale al supermercato Buffalo
Next Post Sports Digest: Sea Dogs inizia velocemente con una vittoria per 5-4 su Yard Goats