Lee Kwang-soo saluta l'”uomo che corre”: “Grazie per aver corso con me”

Poche ore prima del suo episodio finale Il corridore Trasmesso domenica 13 giugno, il membro del cast Lee Guang-soo ha postato un messaggio sui social media ai suoi fan.

“Grazie per aver corso con me per 11 anni”, ha scritto l’attore-conduttore di 35 anni nel suo post, con lui un mazzo di foto, una torta e un certificato di completamento.

Lee aveva annunciato nell’aprile dello scorso anno (2020) che avrebbe lasciato vari spettacoli popolari a causa di un infortunio alla caviglia.

Dato che era uno dei membri del cast originale, il team di produzione si è preso la briga di tornare negli stessi luoghi Il corridore Le riprese sono iniziate nel luglio 2010.

Un altro membro del cast originale, il comico Ji Seok-jin, ha dichiarato: “Anche lo staff è dispiaciuto per la registrazione finale di Kwang-soo. Parliamo molto di lui oggi”.

Lee in seguito ha risposto: “Non hai detto nulla quando non abbiamo registrato, ma non appena le telecamere sono state accese, eri pronto con quella linea”.

Un altro membro del cast, Yu Jae-chuk, ha detto scherzando: “Devi riconsiderare la tua decisione. Se dici subito ‘scusa’, il pubblico capirà. Penseranno ‘quella truffa’ e continueranno a sorridere”.

Poi disse più serio: “Sarebbe vuoto senza di te, ma dovresti fare quello che vuoi fare ora senza preoccuparti di noi”.

Il cantante Kim Jong-un, che era con lo spettacolo fin dall’inizio, ha detto: “Abbiamo sempre pensato che avremmo continuato così senza cambiamenti.

“Anche se non potevamo continuare Il corridore Non più insieme, andiamo insieme per il resto delle nostre vite. “

READ  Draft NFL: CB Khair Elam sceglie Florida Gators per il 1° round di Buffalo Pills

Coloro che hanno lavorato con lui dietro le quinte hanno anche condiviso i loro ricordi più belli sui social media.

L’ex produttore e regista Lee Hwan-jin ha postato su Instagram domenica: “Per quanto posso ricordare, Kwang-soo non ha mai detto ‘no’ ai produttori”.

I suoi colleghi hanno notato la sua dedizione durante le riprese di 559 episodi, da quando si è rotto una gamba e si è immerso nell’acqua in pieno inverno, fino a quando ha continuato a soffrire il freddo.

Un altro ex produttore-regista, Jung Zul-Min, ha scritto: “Ha sempre pensato al programma e alla sua vita e ha mostrato tale competenza”. – Straits Times/Asia News Network

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il PM Modi chiede la riforma delle istituzioni multilaterali
Next Post Nell’ultimo focolaio in Cina, i medici affermano che le persone infette si ammalano più velocemente