L’economia europea in tempo di guerra proseguirà oltre l’inverno

Lo “stile di vita” europeo è sempre stato un concetto vago, ma – dopo il Covid-19 – è stato in sintonia con una nuova generazione alla ricerca della dolce vita.

Citigroup Inc. Lei è uno di quei ragazzi inaspettati in forma. Nel suo nuovo ufficio a Malaga, in Spagna, i banchieri junior possono aspettarsi di guadagnare metà dello stipendio dei loro coetanei londinesi – secondo quanto riferito $ 100.000 – per la possibilità di vivere nel continente. Orario di lavoro più tradizionale, Mediterraneo, costo della vita più basso e aspettativa di vita più lunga: il tipo di soft power per cui l’Europa vuole essere famosa.

Questo è comunque un sogno. Ma la realtà economica che l’Europa deve affrontare mentre la Russia intensifica la sua guerra in Ucraina sembra molto diversa. Uno shock pluriennale per il tenore di vita incombe in paesi come Spagna, Italia, Francia e soprattutto Germania, dove i salari reali stanno cadendo più velocemente delle loro controparti statunitensi, dove la vita sembrerebbe più bella. Gli europei dovranno fare i conti con meno energia, meno produzione, meno entrate, più inflazione e maggiori costi di importazione. I disordini sociali sono un vero pericolo.

Mentre l’Europa si affretta a liberarsi dalla dipendenza della Germania dal gas russo a buon mercato, la speranza sta svanendo che il dolore economico finirà entro la primavera. Nonostante l’impressionante sforzo per combattere le interruzioni del gas di Vladimir Putin accumulando riserve per l’inverno, la maggior parte di queste potrebbe esaurirsi entro marzo. I prezzi e l’offerta dell’energia continueranno a salire. Gli economisti di Deutsche Bank AG e Barclays plc prevedono rispettivamente una contrazione economica nell’eurozona del 2,2% e dell’1,1% il prossimo anno.

READ  L'epidemia ha causato un baby bust, non un boom

Anche il record europeo di contenimento della disuguaglianza deve affrontare una prova importante. Energia e cibo rappresentano una quota molto maggiore della spesa per il 20% più povero che per il 20% più ricco. Secondo il centro di ricerca Bruegel, i governi europei hanno impegnato circa 500 miliardi di euro (496 miliardi di dollari) per mitigare l’impatto dell’aumento dei prezzi su consumatori e imprese, ma quel numero potrebbe essere solo l’inizio. Il Regno Unito, i cui mal di testa per la Brexit hanno danneggiato l’apertura commerciale anche prima che i carri armati entrassero a Donetsk, dovrà spendere molto per proteggere i suoi residenti.

Ecco perché alcune aziende europee ora sognano una qualità della vita americana. Secondo il Wall Street Journal, i prezzi stabili del gas negli Stati Uniti e il sostegno del governo ai produttori hanno portato aziende come Volkswagen AG a spostare la produzione lì, mentre Tesla ha sospeso i piani di investimento tedeschi. L’aumento dei costi energetici ha indotto una società tedesca su 10 a tagliare o interrompere la produzione, secondo un sondaggio di un’associazione di settore. Ciò si diffonderà attraverso le catene di approvvigionamento dei partner commerciali dentro e fuori l’Europa, inclusa la Cina, un altro luogo in cui l’UE sta riducendo la sua dipendenza.

Certo, gli Stati Uniti hanno visto un’inflazione elevata, ma hanno anche il vantaggio di essere un esportatore netto di energia; Due terzi delle sue esportazioni di GNL fino a giugno sono andate in Europa. Il calo dell’euro e della sterlina britannica mostra come le fatture di importazione stiano aumentando in Europa, dai prezzi più alti dell’energia ai prezzi più alti per Apple Inc. Mentre il presidente francese Emmanuel Macron dice sul serio al suo popolo che l’era dell'”abbondanza” è finita, gli americani stanno spendendo di più con il calo dei prezzi del gas. Chi è arrivato a Parigi ha trovato il lusso alla portata di tutti.

READ  Messaggio: Non sopravvalutare l'importanza di Draghi per l'economia italiana

Per quanto scioccante possa sembrare, l’Unione Europea è già stata in recessione. C’è ancora speranza che i governi si rendano conto che il modo migliore per difendere i propri cittadini è attraverso l’unità, condividendo energie e risorse finanziarie in modo simile al Covid.

Ma arrivarci sarà difficile. I governi di tutto il mondo hanno accumulato debiti durante la pandemia, sostenuti da condizioni monetarie accomodanti che ora si stanno rapidamente riducendo. Anche i paesi che hanno evitato gli errori energetici della Germania – come la Francia con il nucleare o la Spagna con le rinnovabili – stanno affrontando i propri problemi di sottoinvestimenti e alti cumuli di debiti. Rivivere la solidarietà sarà difficile.

Ci sono posti peggiori di Malaga in una crisi come questa. Ma è probabile che il vantaggio del soft power dell’Europa riguardi meno la qualità della vita e più la costruzione di alleanze all’estero e la gestione dell’economia in tempo di guerra in patria. Qualunque sia il tempo, la dolce vita in Europa sta per diventare molto meno dolce.

Altro dall’opinione di Bloomberg:

La dura realtà invernale finalmente sprofonda per i leader dell’UE: Lionel Laurent

La Gran Bretagna sbaglia con il risparmio energetico: Javier Blas

• Albero decisionale per Biden in caso di passaggio di Putin al nucleare: Andreas Kluth

Questa colonna non riflette necessariamente l’opinione della redazione o di Bloomberg LP e dei suoi proprietari.

Lionel Laurent è un editorialista di Bloomberg Opinion che si occupa di criptovaluta, Unione Europea e Francia. In precedenza, è stato giornalista per Reuters e Forbes.

Altre storie come questa sono disponibili su bloomberg.com/opinion

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Rob Whitaker, Jay Opezia, Israel Adesanya, Tyson Pedro, ultime notizie, incontro imminente
Next Post Perché l’India vuole che la guerra in Ucraina finisca