LeBron James dei Los Angeles Lakers ha segnato il maggior numero di 43 punti della stagione in una vittoria sui Blazers.

LOS ANGELES – Se qualcosa va alla squadra dei Los Angeles Lakers nel 2022, come la prima partita di LeBron James dopo 37, LA potrebbe avere grandi cose in serbo.

Da lì, James ha segnato 43 punti in 29 minuti nella vittoria per 139-106 dei Lakers sui Portland Trail Blazers.

James ha aggiunto 16 su 26 (5 su 10 da 3 punti) e 14 rimbalzi, quattro assist, due recuperi e due stoppate da terra, diventando un veterano dopo Michael Jordan nel 2003. Linea di stato da 40 punti e 10 rimbalzi.

Secondo le statistiche ESPN e la ricerca di informazioni, James è diventato il giocatore più anziano a segnare 40 punti in meno di 30 minuti, nonché il giocatore più anziano a segnare almeno 40 punti e 14 rimbalzi.

“Cerco di preparare la mia mente, il mio corpo e la mia anima per quanto giovane posso essere nel gioco di un adolescente”, ha detto James, aggiungendo che la sua festa di compleanno giovedì si è concentrata sulla visione di film a letto con la sua famiglia e sul bere un po’ di alcol. E tequila ed essere a letto alle 22:30

“A volte devi ricordare alle persone che puoi fare quello che fai a un livello più alto, e sono stato benedetto, molto benedetto e continuerò a lavorare”, ha detto. “Perché è quello che bolle. È bollente per portare a termine il lavoro, prendersi cura di tutto il resto.”

James, 37 anni, ha seguito con gioia la sua prima partita dopo Instagram.

I Lakers, ora 18-19 e n. 7 alla Western Conference, hanno tagliato i loro posti nella seconda metà della stagione. Dopo aver sprecato le partite casalinghe e un tavolo amichevole pieno di meno nemici negli ultimi due mesi, le cose si faranno solo più difficili.

Ma se James potesse continuare le lacrime che ha versato, non potresti contare LA.

La sua settima partita, segnando 30 punti o più venerdì, è la sua corsa più lunga dal 2013, e ha segnato una media di 28,0 punti in questa stagione da quando ha giocato per i Cleveland Gavaliers nel 2009-10. Secondo le statistiche ESPN e la ricerca di informazioni, James è il giocatore più anziano nella storia della NBA con sette partite consecutive da 30 punti.

È stato un mese incredibile per James, nonostante il calo di 6-8 ai livelli di Los Angeles a dicembre. Ha superato Jordan, che aveva 34 anni più di Jordan quando ha segnato 30,7 punti a partita nel gennaio 1998, diventando il giocatore più anziano nella storia della lega con una media di 30 punti a partita. Partite a punti in un mese solare, ma per la prima volta dal 2006 lo ha fatto.

Silver è stato un portiere incredibile perché ha fatto tutti i suoi danni nei 29 minuti in cui ha giocato e per la prima volta nella sua carriera ha segnato 40 o più punti in 30 minuti di gioco. Era la seconda volta nella sua carriera che ha segnato 40 punti con zero palle perse. Il 18 marzo 2014, mentre giocava contro Cleveland, lo ha fatto per i Miami Heat.

James ha una media di 58 punti nel 58% dei tiri nelle ultime sette partite e 11 rimbalzi e 6,1 assist nelle ultime sette partite con una media del 42% fuori dall’intervallo dei 3 punti. Sul ginocchio sinistro. Insieme a Jordan, Larry Byrd, Karim Abdul-Jabbar, Wild Chamberlain ed Elgin Baylor, è il sesto giocatore nella storia della lega a colpire quel confine di stato in sette partite.

“Non ho intenzione di uscire a vedere se riesco a fare jogging”, ha detto James. “Voglio avere talento ogni sera o ogni volta che gioco. Quindi, finché gioco, ho molto talento in termini di punteggio. Ne sono molto orgoglioso. Più che il punteggio, sono un giocatore di basket giocatore.”

L’allenatore degli armadietti Frank Vogel ha detto che la stagione è stata dura finora, ma James continua a dare speranza a Los Angeles.

“Esemplifica il gioco fino a quando non esce e si stanca”, ha detto Vogel, chiamando il vice mentre James ha mostrato troppa energia a un certo punto. “È così che vogliamo che giochi la nostra squadra, è così che giochiamo, quindi giochiamo alla partita stanca, lo dimostra.

“Poi nelle sessioni di film la sua energia e lontano dal gioco tutto il nostro lavoro è come un’energia mentale. Porta [that to] La nostra squadra, e il positivo… c’è molto rumore e negatività intorno alla nostra squadra, lui non lo permette, gli permette di filtrare nella nostra squadra”.

READ  Billy Napier recluta lo staff di addestramento dei Florida Gators, prendendo di mira quattro assistenti chiave della NFL.
Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Recensione del 2021: beh, ci sono stati più alti e bassi di alcune montagne russe
Next Post Modi: Corona non può fermare il ritmo del vaccino in India e sottolinea la lotta al Covid con “cautela e vigilanza”