Leader mondiali e giganti della tecnologia stanno appesantendo lo storico accordo fiscale del G7

Il Gruppo dei Sette nazioni ricche ha raggiunto sabato uno storico accordo per chiudere le scappatoie fiscali transfrontaliere utilizzate da alcune delle più grandi aziende del mondo.

Di seguito le reazioni:

Rishi Sunak, ministro delle finanze britannico e ospite dell’incontro

“Dopo anni di discussioni, i ministri delle finanze del G7 hanno raggiunto uno storico accordo per riformare il sistema fiscale globale per adattarlo all’era digitale globale”.

Alla domanda su quanto potrebbe portare l’accordo alla Gran Bretagna, Sunak ha risposto: “Questo è il primo passo, questo è un accordo che è stato raggiunto nel G7, dobbiamo ancora andare al G20 e raggiungere un accordo con un gruppo più ampio di paesi La posizione dell’accordo finale.

Janet Yellen, Segretario del Tesoro degli Stati Uniti

“I ministri delle finanze del Gruppo dei Sette (G7) hanno assunto oggi un impegno significativo e senza precedenti che fornirà un enorme impulso verso il raggiungimento di una forte aliquota minima globale di almeno il 15%.

“Questa tassa minima globale porrebbe fine alla corsa al ribasso nella tassazione delle società e garantirebbe equità per la classe media e i lavoratori negli Stati Uniti e in tutto il mondo.

“Una tassa minima globale aiuterebbe anche l’economia globale a prosperare, livellando le condizioni per le imprese e incoraggiando i paesi a competere su basi positive, come l’istruzione e la formazione della nostra forza lavoro e gli investimenti in ricerca, sviluppo e infrastrutture”.

Nick Clegg, responsabile degli affari globali di Facebook

“Facebook chiede da tempo la riforma delle regole fiscali globali e accogliamo con favore gli importanti progressi che sono stati compiuti nel G7. L’accordo di oggi è un primo importante passo verso la certezza per le imprese e il rafforzamento della fiducia del pubblico nel sistema fiscale globale.

READ  Gli olimpionici italiani mostrano i difetti della cittadinanza

“Vogliamo che il processo di riforma fiscale internazionale abbia successo e ci rendiamo conto che ciò potrebbe significare che Facebook paga più tasse e in luoghi diversi.

Il gruppo OXFAM dalla campagna OXFAM

“È assurdo che le nazioni industrializzate del Gruppo dei Sette sostengano di “riparare un sistema fiscale globale rotto” fissando un’aliquota minima globale di imposta sulle società simile alle aliquote agevolate praticate da paradisi fiscali come Irlanda, Svizzera e Singapore.

“Fermare l’esplosione della disuguaglianza causata da COVID-19 e affrontare la crisi climatica sarà impossibile se le aziende continueranno a pagare quasi tutte le tasse… Questo non è un accordo equo.

“Il G7 non può aspettarsi che la maggioranza del mondo accetti briciole dal proprio tavolo”.

Olaf Scholz, ministro delle finanze tedesco

“Le sette nazioni industrializzate più importanti di oggi hanno sostenuto il concetto di imposte societarie minime. Questa è un’ottima notizia per la giustizia e la solidarietà fiscale e una cattiva notizia per i paradisi fiscali di tutto il mondo.

“Le aziende non saranno in grado di eludere i loro obblighi fiscali bloccando i loro profitti in paesi con tasse più basse. Un gettito fiscale stabile è importante per garantire che i paesi possano svolgere i propri doveri. Ciò sarà ancora più urgente dopo la pandemia di coronavirus”.

Bruno Le Maior, ministro delle finanze francese

“Questo è un punto di partenza e nei prossimi mesi lotteremo per garantire che l’aliquota fiscale aziendale più bassa sia la più alta possibile”.

Chrystia Freeland, ministro delle finanze canadese

“Le multinazionali devono pagare la loro giusta quota di tasse e il G7 ha appena delineato un percorso per renderlo possibile. Questa è una buona notizia per i canadesi e le imprese canadesi e garantirà loro condizioni di parità nell’economia globale. “

READ  RWE completa la costruzione di un parco eolico italiano - reNews

Daniel Franco, ministro italiano dell’Economia

“Siamo fiduciosi che troveremo un accordo anche a livello del G-20 affinché questi pilastri (regole) diventino un punto di riferimento per la tassazione globale”.

portavoce di Amazon

“Riteniamo che il processo guidato dall’OCSE che crea una soluzione multilaterale aiuterà a stabilizzare il sistema fiscale internazionale. L’accordo del G7 è un gradito passo avanti negli sforzi per raggiungere questo obiettivo.

“Speriamo di vedere continue discussioni con il più ampio G-20 e la Comprehensive Framework Alliance”.

portavoce di Google Google

“Sosteniamo fermamente il lavoro in corso per modernizzare le norme fiscali internazionali. Ci auguriamo che i paesi continuino a lavorare insieme per garantire che venga concluso presto un accordo equilibrato e duraturo”.

Paschal Donohue, ministro delle finanze irlandese

“È nell’interesse di tutti raggiungere un accordo sostenibile, ambizioso ed equo sulla struttura fiscale internazionale (l’Irlanda ha un’aliquota del 12,5%).

“Ora non vedo l’ora di avviare discussioni in seno all’OCSE. Ci sono 139 paesi sul tavolo e qualsiasi accordo deve soddisfare le esigenze dei paesi piccoli e grandi, sviluppati e in via di sviluppo”.

Paolo Gentiloni, Commissario Europeo per l’Economia

“Un passo importante compiuto dal G7 verso un accordo globale senza precedenti sulla riforma fiscale. La Commissione dell’Unione Europea contribuirà attivamente a far sì che ciò accada al G-20 del prossimo mese a Venezia”.

Pedro Sanchez, primo ministro spagnolo

“Ci stiamo dirigendo verso un nuovo regime fiscale per l’era digitale globale. Oggi il Gruppo dei Sette Paesi industrializzati ha raggiunto uno storico accordo che consentirà un maggiore contributo da parte delle grandi multinazionali mondiali. L’obiettivo: una migliore distribuzione della ricchezza per raggiungere livelli più elevati di giustizia sociale».

READ  La comunità globale deve garantire che il vaccino Covid sia distribuito equamente: Om Birla | Ultime notizie dall'India
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il regista di Flash dà una sbirciatina al costume di Batman di Michael Keaton
Next Post Risultati della pesatura di Floyd Mayweather Jr. vs. Logan Paul: Mayweather & Paul for Exhibition Main Event