Le studentesse iraniane si tolgono il velo e cantano slogan durante le proteste contro l’hijab

Le proteste contro l’hijab sono diventate la più grande ondata di proteste che hanno scosso l’Iran in tre anni. (un file)

Parigi:

Le ragazze delle scuole iraniane sono venute alla ribalta nelle proteste per la morte di Mahsa Amini, togliendosi il velo e organizzando sporadiche manifestazioni a dispetto di una repressione mortale da parte delle forze di sicurezza.

La morte della 22enne Amini è stata annunciata pochi giorni dopo che la famigerata polizia della moralità ha arrestato i curdi iraniani il mese scorso con l’accusa di aver violato il rigido codice di abbigliamento della Repubblica islamica per le donne.

La rabbia è esplosa al suo funerale e si è diffusa fino a diventare la più grande ondata di proteste per sconvolgere l’Iran in quasi tre anni, nonostante una risposta violenta delle forze di sicurezza che ne uccisero dozzine e ne arrestarono centinaia.

Gli studenti si sono affollati durante il fine settimana prima di essere affrontati dalla polizia antisommossa che li ha intrappolati in un parcheggio sotterraneo presso la prestigiosa Sharif University of Technology di Teheran prima di essere cacciati via.

Da allora, le studentesse hanno portato il bastone attraverso il paese, togliendosi il velo, cantando slogan contro il regime e diffamando i leader religiosi del paese.

“Morte al dittatore”, un gruppo di ragazze a capo scoperto ha cantato in riferimento al leader supremo, l’ayatollah Ali Khamenei, che lunedì ha costretto un uomo, secondo quanto riferito il preside, a lasciare una scuola a Karaj, a ovest di Teheran, in un video verificato dall’AFP. .

Un altro gruppo di ragazze canta “Woman, Life, Freedom” mentre camminano per una strada nel quartiere Karaj di Gohardasht.

READ  Rapporto del Pentagono: la Cina sta cercando di avanzare la sua rivendicazione territoriale con l'India | Notizie dall'India

“Queste sono scene davvero straordinarie. Se queste proteste riusciranno a ottenere qualcosa, sarà grazie alle studentesse”, ha detto in risposta su Twitter Esfandiar Batmanjledge di Bursa and Bazaar news and analysis.

Le studentesse sono state anche viste svuotare le classi e apparire alle proteste della folla per evitare di essere scoperte, in altri filmati condivisi online.

Un rumoroso gruppo di ragazze al grido di “Go Basiji”, riferendosi alle forze paramilitari, è stato visto di fronte a un uomo in piedi su un podio nella città meridionale di Shiraz, in un video pubblicato dal canale 1500tasvir sui social media.

L’AFP non è stata in grado di verificare in modo indipendente il filmato.

Il cantante è stato messo a tacere

Con le proteste guidate dalle donne che si protraggono per la quarta settimana, l’Iran ha ampliato la sua repressione, arrestando importanti sostenitori del movimento e imponendo restrizioni a Internet che limitano l’accesso ai social media.

Martedì sera, il cantante pop iraniano Shervin Hajipour, che è stato arrestato dopo che la sua canzone a sostegno delle proteste è diventata virale, è diventata un inno per il movimento, è stato rilasciato su cauzione.

“Sono qui per dire che sto bene. Ma mi dispiace che alcuni movimenti fuori dall’Iran – con cui non ho rapporti – abbiano fatto usi politici inappropriati di questa canzone”, gli hanno detto 1,9 milioni. Seguaci di Instagram poco dopo il suo rilascio.

Nel frattempo, la magistratura iraniana ha aperto un’indagine sulla morte dell’adolescente, Nika Chakrami, che sarebbe stata uccisa durante le proteste.

BBC Persian e IranWire hanno riferito che lunedì le autorità hanno sequestrato e seppellito segretamente il suo corpo per evitare un funerale che potrebbe innescare ulteriori proteste.

READ  Il chiamante attacca il presidente degli Stati Uniti Joe Biden insultando "Trump" "Let's go Brandon" all'evento di Natale della Casa Bianca

Almeno 92 manifestanti sono stati uccisi nei disordini, secondo l’organizzazione iraniana per i diritti umani con sede a Oslo.

Amnesty International ha confermato la morte di 53 persone, mentre l’agenzia di stampa Fars ha stimato il bilancio delle vittime a “circa 60” la scorsa settimana. Almeno 12 membri del personale di sicurezza sono stati dichiarati uccisi.

Il regolamento sanitario internazionale afferma che altre 63 persone sono state uccise la scorsa settimana quando le forze di sicurezza hanno “represso sanguinosamente” una protesta a Zahedan, vicino al confine sud-orientale dell’Iran con il Pakistan.

Gli scontri sono scoppiati dopo la preghiera del venerdì durante le proteste scoppiate per le accuse secondo cui un capo della polizia della zona avrebbe violentato un’adolescente della minoranza sunnita baluch.

Le sanzioni incombono

La repressione ha attirato la condanna mondiale.

Martedì l’Unione Europea si è unita agli Stati Uniti nell’avvertimento che sta cercando di imporre nuove severe sanzioni all’Iran per la sanguinosa campagna.

Il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna ha affermato che le misure punitive proposte nei confronti di alti funzionari iraniani includono “il congelamento dei loro beni e il loro diritto di viaggiare”.

L’Iran ha ripetutamente accusato poteri esterni di aver alimentato le proteste e la scorsa settimana ha affermato che nove stranieri – tra cui Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi e Polonia – sono stati arrestati.

Mercoledì, l’Iran ha convocato l’ambasciatore britannico Simon Shircliffe per ascoltare una protesta per “dichiarazioni invadenti” sulle proteste.

Le turbolenze hanno gettato un’ombra sugli sforzi diplomatici per rilanciare l’accordo nucleare del 2015 tra l’Iran e le grandi potenze, che è arrivato vicino a una svolta negli ultimi mesi prima di andare di nuovo in stallo.

READ  Un uomo condivide una foto dei documenti necessari per un visto Schengen, descritti da Internet come "estremamente dolorosi"

Ma la Casa Bianca ha affermato che i “problemi con il comportamento dell’Iran” erano separati dagli sforzi per rilanciare l’accordo nucleare.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il razzo Atlas V lancia in orbita due satelliti per le comunicazioni
Next Post Probabilità Chelsea vs Milan, scelte, come guardare, live streaming: 5 ottobre 2022 Pronostici Champions League