Le statistiche mostrano che i cittadini del Regno Unito sono i più entusiasti di viaggiare negli Stati Uniti

La notizia della riapertura degli Stati Uniti in 33 paesi è stata una notizia particolarmente positiva per i britannici poiché il numero di voli prenotati da loro è aumentato drasticamente entro 24 ore dall’annuncio fatto il 20 settembre.

Inoltre, quando la data di apertura (8 novembre) è stata successivamente confermata, l’aumento è balzato al 2.200 percento, riporta SchengenVisaInfo.com.

Travelport rivela che le ricerche di voli dal Regno Unito agli Stati Uniti da sole hanno superato le ricerche di tutti gli altri paesi europei messi insieme.

Il paese è rimasto in cima alle prenotazioni di voli, con un aumento del 108% rispetto alla prima settimana dell’annuncio.

Inoltre, mentre il mese più popolare per i viaggiatori internazionali per visitare gli Stati Uniti è novembre 2021, seguito da dicembre, la data più popolare per le partenze è il primo giorno di riapertura, l’8 novembre.

Inoltre, le migliori destinazioni americane per i britannici sono Orlando, New York, Miami, Las Vegas e Los Angeles.

Delta Air Travel Services sta espandendo i voli per la prossima stagione in diverse città europee, tra cui Londra – Boston, Detroit e New York – JFK, Amsterdam – Boston, Dublino – New York – JFK, Francoforte – New York – JFK e Monaco-Atlanta.

I viaggi internazionali negli Stati Uniti hanno aggiunto circa $ 234 miliardi di entrate da esportazione all’economia del paese e hanno generato un surplus di $ 51 miliardi, sostenendo anche 1,2 milioni di posti di lavoro americani nel 2019.

Le prenotazioni di voli negli Stati Uniti hanno raggiunto circa il 70% dei livelli pre-pandemia, con il 52% di tali prenotazioni attribuibili a viaggi internazionali. Inoltre, Travelport ha rivelato che, oltre al Regno Unito, i principali mercati dell’UE sono Germania, Francia, Italia e Spagna. La maggior parte delle destinazioni statunitensi prenotate da cittadini di Francia, Germania, Italia e Svizzera includono New York, Los Angeles e Miami.

READ  Inviato italiano: Rafforzare la cooperazione commerciale tra Pakistan e Italia

Inoltre, le regole di ingresso per i britannici che viaggiano negli Stati Uniti includono la prova della vaccinazione completa con vaccini approvati dalla FDA e un test COVID-19 negativo effettuato 72 ore prima della partenza.

>> Gli Stati Uniti rimuovono il divieto di ingresso per i viaggiatori dall’Europa: come è andato tutto il primo giorno

“I cittadini stranieri non vaccinati possono entrare negli Stati Uniti solo se soddisfano i criteri per eccezioni molto limitate e aderiscono ai test post-arrivo, alla quarantena e alla vaccinazione. I clienti devono anche fornire dettagli per soddisfare i requisiti di tracciabilità dei contatti statunitensi.Lo spiega il comunicato stampa di Delta Air Lines.

In caso contrario, i viaggiatori non vaccinati sono tenuti a sottoporsi a un test entro il terzo e il quinto giorno dall’arrivo e ad autoisolarsi per sette giorni, indipendentemente dal risultato del test. Inoltre, durante il volo, i passeggeri devono indossare una maschera facciale.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Ken Jennings ritorna come “Pericolo!” Ospite ospite un anno dopo la morte di Alex Trebek – KIRO 7 Seattle News
Next Post Pallacanestro delle studentesse universitarie: Siracusa fa tabula rasa e parte una lista quasi completamente nuova | Sport universitario