Le gemelle ucraine di nuoto artistico Marina e Vladislava Alexeva lanciano un messaggio di speranza: “È ora di sorridere”

Le gemelle ucraine di nuoto artistico Marina e Vladislava Alexeva lanciano un messaggio di speranza: “È ora di sorridere”

È difficile trovare una routine di nuoto più esilarante e tecnica ai Campionati mondiali di nuoto 2023 a Fukuoka di quella dal nome appropriato. “tempo di sorridere”.

Impostato su un mix di musica allegra e partendo da un dinamico stand con una sola mano, la meraviglia acrobatica è un piacere di due minuti offerto da un cast che include Marina E Vladislava Alekseeva.

Sebbene siano stati sfollati dalla loro città natale di Kharkiv dallo scoppio della guerra nel febbraio 2022, questi ucraino sorelle gemelle Sarai l’ultimo ad aspettarti ottimismo.

Le sorelle hanno dovuto affrontare enormi sfide negli ultimi 17 mesi Ha continuato a vincere medaglie nei più grandi eventi internazionalicompresi i Campionati del Mondo e i Campionati Europei, e ispirano gli spettatori, in patria e all’estero, con le loro energiche routine.

“Volevamo mostrare la nostra resilienza, rappresentare il nostro paese in modo impressionante in questi tempi difficili e non mostrare quanto sia difficile per noi”, ha detto Vladislava Alexeyeva a Olympics.com. “Ed è per questo che la nostra musica è così gioiosa ed eroica.”

Le due sorelle hanno gareggiato insieme sin da quando erano giovani. Nel 2021, dopo le Olimpiadi di Tokyo 2020 dove hanno vinto la medaglia di bronzo nella gara a squadre, sono la principale coppia tecnica di nuoto dell’Ucraina e ora sperano di condividere il loro messaggio di ottimismo e gioia a Parigi 2024.

Marina e Vladislava Alekseeva: la loro nuova realtà

Subito dopo lo scoppio della guerra, gli Alekseev più anziani decisero che avevano bisogno di far uscire le loro figlie di 20 anni. La loro città natale, Kharkiv, una città orientale a 30 chilometri dal confine, è stata bersaglio di alcuni degli attacchi più intensi, e le sorelle ricordano ancora la paura che hanno provato in quei primi istanti della loro nuova realtà.

READ  Maverick Vinales conquista il primo posto nella MotoGP olandese, Marc Marquez partirà 20° - Sports News, Firstpost

Getta velocemente alcune cose in macchina, Alekseevs Ho guidato più di 24 ore su strade trafficate con migliaia anche cercando di lasciare il paese.

“Quando abbiamo lasciato Kharkiv con i nostri genitori, non era del tutto chiaro cosa stesse succedendo, cosa fare, cosa fare dopo”, ha detto Vladislava Alekseeva. “Avevamo cose con noi che abbiamo preparato per un ritiro estivo in Turchia, dove saremmo dovuti andare tra pochi giorni. Quindi lì c’erano solo cose estive. E ovviamente abbiamo portato con noi anche i documenti”.

Essi Abbigliamento invernale, attrezzatura sportiva e foto di famiglia lasciato indietro. Ma Vladislava si è ricordata di prendere una cosa importante mentre usciva dall’appartamento, qualcosa di speciale che ha mostrato a sua sorella pochi giorni dopo: la loro medaglia olimpica di bronzo ora condivisa.

L’Italia è stata la prima destinazione per i nuotatori artistici ucraini, comprese le gemelle Alexeyeva. controparti sportive italiane Fornire loro attrezzature sportive e necessità quotidianePorta anche la lavatrice e il detersivo.

Marina e Vladislava Alexieva hanno anche ricevuto quotidianamente messaggi di sostegno da atleti di tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Cina, Giappone e Messico. Alcuni addirittura li invitano ad allenarsi nella loro piscina.

Ma anche con tutto il supporto, è stato difficile per gli atleti ucraini allenarsi durante quelle prime settimane.

“I primi allenamenti in Italia sono stati molto difficili perché tutte le ragazze erano molto turbate”, ha detto Vladyslava Aleksiiva. “Non c’era proprio l’umore per questo, soprattutto con il tipo di notizie che continuavamo a vedere e quello che stava succedendo in Ucraina, nella nostra città natale. Eravamo tutti molto preoccupati per i nostri genitori perché tutti i nostri genitori sono rimasti in Ucraina.

“All’inizio non capivamo perché dovevamo continuare ad allenarci perché non avevamo un obiettivo, non avevamo alcuna ispirazione. Per questo motivo è stato un momento molto difficile”.

Sei mesi dopo in Italia sono anche gemelli Sono andato a casaanche se non per Kharkiv.

READ  Premier League 2021, l'allenatore del Tottenham Nuno Espirito Santo esonerato, Tottenham, Premier League, risultati, notizie, ultime

“Non vediamo i nostri parenti da sei mesi, perché mamma e papà sono rimasti in Ucraina”, ha detto Vladislava Alekseeva. “Solo dopo che tutte le competizioni erano finite, alla fine della stagione, abbiamo deciso di tornare in Ucraina e allenarci a Kiev perché non c’è alcuna possibilità di andare a Kharkiv e lì è molto pericoloso. Quindi ci siamo rifugiati a Kiev e ha continuato la nostra formazione lì.

Il futuro dei gemelli Alexeyeva

Guardando le cinque routine che Marina e Vladislava Alexeva stanno eseguendo questo mese ai Campionati mondiali di nuoto 2023, è difficile immaginare le sfide che dovranno affrontare fuori dalla piscina.

Oltre alla loro routine di squadra acrobatica “Time to Smile”, che ha debuttato giorni dopo il primo anniversario della guerra ai Mondiali di Markham, in Canada, i gemelli eseguono anche un duetto gratuito chiamato “andare al centro”.

Marina Alexieva ha descritto la vibrante routine come “discoteca subacquea” a causa del gran numero di giri e giri coinvolti nella coreografia.

Vladislava Alexeyeva ha spiegato che “ciò che ci tiene motivati ​​in questa difficile fase è il nostro dovere. Un dovere che conferma la vitalità dell’Ucraina e la resilienza del nostro popolo”. “Il nostro obiettivo è dimostrare che anche nel mezzo delle avversità nazionali, possiamo salire sul podio, garantire che i nostri inni risuonino in tutto il mondo e ricordare a tutti che la nostra nazione è forte e indomabile”.

La routine “Time to Smile” è stata un grande successo sulla scena mondiale, con la squadra ucraina che ha ottenuto vittorie nella Coppa del mondo Fa tappa a Markham e Montpellier, in Francia, in questa stagione, oltre alla medaglia d’oro alla Super Finale di Oviedo, in Spagna, a giugno.

READ  Sherica Jackson ruba la scena con la sua vittoria sui 200 metri a Roma

Anche le sorelle Alexeyeva hanno riscosso un grande successo da quando sono diventate il principale duetto del paese. Essi Ha conquistato la medaglia d’oro nel duetto femminile agli Europei 2022 E ho preso Due argenti in duetto ai Mondiali di nuoto 2022.

Dopo aver vinto la medaglia di bronzo a Tokyo 2020, non vedono l’ora di ottenere una medaglia di colore diverso ai prossimi Giochi Olimpici. La sfida aggiuntiva verrà dal dover adattare la loro routine a Nuove regole matematiche introdotto nel nuoto tecnico prima della stagione 2023.

“Il nostro piano è rendere le nostre routine più stimolanti, potenti, interessanti e aggiungere qualcosa di insolito perché con queste regole puoi mostrare qualcosa di interessante”, ha detto Marina Alexieva a Olympics.com. Quindi proveremo a mostrare qualcosa di straordinario e ovviamente vogliamo ottenere una quota olimpica.

La sede di Parigi 2024 sarà anche un’altra opportunità per le sorelle di portare gioia al popolo ucraino, ovunque si trovino.

“Dopo la guerra, la nostra vita, ovviamente, è cambiata radicalmente. In primo luogo, perché metà della città, la nostra città natale, è stata distrutta. Anche la nostra piscina, in cui ci siamo allenati per tutta la vita, è stata danneggiata”, ha detto Vladislava Alekseeva. “Soprattutto, ci manca la casa, la nostra nativa Kharkiv, la piscina dove ci siamo allenati per tutta la vita. Ci manca l’atmosfera prebellica e la vita tranquilla. Ci mancano i nostri parenti che ora sono in tutto il mondo. Abbiamo visto l’un l’altro per molto tempo. Questo è ciò che ci manca. Ora, ma capiamo che al momento non può essere diversamente. Questo è il momento ora nel nostro paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *