Le entrate dell’anno fiscale 2019/20 di Paul Smith diminuiscono del 18% a causa della pandemia

Paul Smith Group Holdings ha registrato un calo del 18% delle sue vendite nei 12 mesi terminati il ​​30 giugno dello scorso anno, poiché la pandemia ha colpito l’attività.

Prima di marzo 2020, il volume delle vendite del marchio di moda britannico “rifletteva gli aumenti annuali”, ma la mancanza di vendite nel quarto trimestre legata alla chiusura dei negozi ha ridotto le vendite dell’anno a 177 milioni di sterline rispetto ai 215 milioni di sterline del 2019.

Dividi per canale

Le vendite al dettaglio per l’anno sono diminuite del 23% in generale e del 24% su base analoga. Prima della pandemia, le vendite al dettaglio erano sostanzialmente stabili a parità di condizioni a causa del calo delle vendite di Hong Kong legato alle proteste.

Nel frattempo, le vendite all’ingrosso a partner in franchising, grandi magazzini, negozi multimarca e rivenditori online sono diminuite del 10% a 71 milioni di sterline, mentre il reddito da licenza è sceso del 14% a 18 milioni di sterline.

Anche il margine di profitto lordo è stato influenzato negativamente e la società ha registrato una perdita operativa di 21 milioni di sterline, rispetto ai profitti di 5,7 milioni di sterline dell’anno precedente. Ciò è stato influenzato da alcuni costi eccezionali significativi tra cui una diminuzione della valutazione degli investimenti immobiliari.

Ma questo è stato parzialmente compensato dall’assistenza del governo per sostenere posti di lavoro pari a 4,1 milioni di sterline. Il patrimonio netto dell’anno è stato di 94 milioni di sterline, rispetto ai 110 milioni di sterline del 2019.

La società ha registrato una perdita netta di 21,6 milioni di sterline, rispetto a un utile di 3,6 milioni di sterline un anno fa.

“Il coronavirus ha causato una significativa incertezza, ma abbiamo risposto alla sfida e ci impegneremo a rimanere finanziariamente sicuri, lavorando a stretto contatto con i nostri azionisti per fornire la sicurezza tanto necessaria per concentrarci su una prospettiva aziendale positiva”, ha affermato la società in una nota.

Ha affermato di aver anche stipulato un accordo con i suoi azionisti in base al quale sarebbero stati ricevuti 44 milioni di sterline di finanziamento netto a livello di gruppo “per coprire i requisiti di flusso di cassa a breve termine e i potenziali rischi a lungo termine nell’economia attuale”.

READ  L'Italia ha bisogno di replicare i punti di forza di Iron Lady per rilanciare la sua economia
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post GUARDA: Ryan Reynolds e Taika Waititi nei panni di Deadpool e Korg interagiscono con il trailer di Free Guy
Next Post Tadej Pokhar in testa alla classifica con una 17esima vittoria su Cole a Port Tour de France