L’Australia vede finita l’epidemia di COVID-19

Una donna sola, che indossa una maschera protettiva, attraversa un ponte del centro mentre lo stato di Victoria cerca di frenare la diffusione della malattia da coronavirus (COVID-19) a Melbourne, Australia, 16 luglio 2021. REUTERS/Sandra Sanders

MELBOURNE (Reuters) – L’epidemia nel Delta australiano sembra essersi stabilizzata, ha detto lunedì il ministro della Sanità australiano Greg Hunt, con più della metà del Paese ancora in isolamento e i tassi di vaccinazione che iniziano ad avvicinarsi agli obiettivi nazionali.

Hunt ha affermato che l’80% degli australiani riceverà il primo colpo di COVID-19 questa settimana, mentre la battaglia generale contro il virus è stata rafforzata dall’arrivo di 15.000 dosi aggiuntive del farmaco terapeutico sotrofimab negli ultimi giorni.

Il governo australiano vuole revocare tutte le restrizioni COVID-19, incluso il divieto di viaggio, quando l’80% della popolazione di età superiore ai 16 anni è completamente vaccinata. Si prevede che questo obiettivo sarà raggiunto a metà novembre.

“Ci sono importanti ragioni per sperare”, ha detto Hunt ai giornalisti in una conferenza stampa televisiva, notando un forte calo di nuovi casi nello stato del New South Wales, sede della più grande città australiana, Sydney.

“Victoria, sì, è una bella sfida… ma stiamo iniziando a vedere l’appiattimento della curva a Victoria”, ha detto.

Il Nuovo Galles del Sud lunedì ha riportato 623 nuovi casi e sei decessi, in calo rispetto a più di 900 al giorno della settimana fa.

Il Victoria ha registrato 1.377 nuovi casi di COVID-19, rispetto ai 1.220 di domenica, ma ha superato il record di 1.488 casi di sabato. Ci sono stati quattro nuovi decessi.

READ  Crescono le vaccinazioni negli Stati Uniti, ma la Casa Bianca è frustrata dal “panico” mediatico | Corona virus

I funzionari hanno incolpato del recente aumento dei casi vittoriani le feste finali del football australiano, in violazione delle rigide regole di blocco lo scorso fine settimana. Quasi la metà dei nuovi casi lunedì riguardava persone di età compresa tra 10 e 29 anni.

La capitale dello stato Melbourne, nel bel mezzo del suo sesto blocco, domenica ha raggiunto un totale cumulativo di 245 giorni di restrizioni dal marzo dello scorso anno, superando Buenos Aires come città sotto il blocco più lungo, secondo i media locali.

Nonostante l’attuale tendenza al ribasso, gli esperti hanno avvertito che i casi potrebbero aumentare di nuovo una volta che il paese uscirà dal blocco, ripetendo l’esperienza in altri paesi che sono stati vaccinati in precedenza.

Il New South Wales inizierà ad allentare le restrizioni dall’11 ottobre, il primo lunedì dopo che si aspetta che il 70% della sua popolazione di età superiore ai 16 anni riceva una vaccinazione completa, rispetto al 67% attuale.

Victoria spera di raggiungere l’obiettivo del 70%, da circa il 52% attuale, entro il 26 ottobre.

GlaxoSmithKline (GSK.L) e Vir Biotecnologie (VIR.O) Sotrovimab ha dimostrato di essere efficace nel ridurre l’ospedalizzazione e la morte tra i pazienti COVID-19 ad alto rischio quando somministrato all’inizio della malattia. Per saperne di più

Hunt ha detto che spera di ottenere un altro farmaco per il COVID-19, una pillola in fase di test da Merck & Co Inc. (MRK.N)Sarà disponibile in Australia nel primo trimestre del 2022. Per saperne di più

Rapporti Paolo Sonali; Montaggio di Himani Sarkar e Richard Boleyn

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  Per la prima volta, i ricercatori hanno appena visto come le piante versano acqua
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Cameron Norrie perde nella finale di San Diego contro Casper Road | notizie sul tennis
Next Post Preoccupazione quando abbiamo saputo che il figlio di Shah Rukh Khan era stato arrestato: il conto di un passeggero