L’Australia inizia a lanciare il vaccino di richiamo mentre Sydney allenta ulteriori restrizioni

I clienti mangiano in un bar del porto a seguito dell’allentamento delle normative sulla malattia da coronavirus (COVID-19), dopo un prolungato blocco per frenare l’epidemia, a Sydney, in Australia, 22 ottobre 2021. REUTERS/Jimmy Joy

SYDNEY (Reuters) – L’Australia ha iniziato a somministrare dosi di richiamo di Pfizer (PFE.N) COVID-19 è stato vaccinato lunedì mentre milioni di persone a Sydney, la sua città più grande, si sono svegliate con più libertà nel mezzo di una campagna di vaccinazione in accelerazione.

Il ritmo delle vaccinazioni in Australia è accelerato da luglio, dopo aver ampiamente mancato i suoi obiettivi iniziali, quando il sud-est è stato colpito da una terza ondata di infezioni del tipo delta altamente contagiosa che ha innescato un blocco di mesi.

Sydney e Melbourne, le sue città più grandi e più colpite dall’ondata del Delta, stavano correndo attraverso le vaccinazioni prima che le restrizioni venissero gradualmente allentate. La vita è tornata alla normalità lunedì nel New South Wales, sede di Sydney, poiché lo stato si è avvicinato al 90% delle vaccinazioni a doppia dose nelle persone di età superiore ai 16 anni.

“C’è un senso di ottimismo ed entusiasmo con i clienti. Si presentano in gran numero e non hanno paura di spendere”, ha detto Rodney Sen, proprietario del ristorante Barzura nella periferia orientale di Sydney.

Ora non ci sono restrizioni sul numero di ospiti completamente vaccinati nelle case, mentre ristoranti e luoghi di intrattenimento possono consentire più clienti. Gli stadi possono funzionare a pieno regime.

Dopo oltre 18 mesi di alcune delle politiche di contenimento più severe al mondo, le restrizioni alle frontiere stanno iniziando ad allentarsi, innescando un piano per riaprire il paese ai viaggiatori in un enorme divario di mercato per i lavoratori temporanei. Per saperne di più

READ  L'Alaska ha riportato 53 morti in più per COVID-19, principalmente da settembre

Sen ha detto a Reuters lunedì che il ristorante ha aumentato le sue tariffe per trattenere e attirare il personale.

“Il pubblico ha già i soldi da spendere, ma stiamo lottando per trovare il personale che li serva. Questa è una storia molto familiare nel settore della ristorazione in tutta Sydney”, ha detto.

Con circa 181.600 casi e 1.827 decessi, il numero di coronavirus australiano è tra i più bassi del mondo sviluppato.

La maggior parte dei nuovi casi viene rilevata nel Victoria, che lunedì ha registrato 1.126 nuovi casi. Il vicino New South Wales ha riportato 187 infezioni. Altri stati e territori sono esenti da COVID o hanno pochissimi casi.

Le vaccinazioni di richiamo verranno somministrate a persone di età pari o superiore a 18 anni che hanno effettuato la seconda iniezione più di sei mesi fa.

(Segnalazione di Gil Gralow e Ringo Jose) Scritto da Jonathan Barrett; Montaggio di Diane Kraft e Stephen Coates

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post La Ferrari batte la McLaren nella sua lotta per il terzo posto nel Campionato di Formula 1 | Notizie sulle corse
Next Post Travis Scott ha fatto causa per la tragedia di Astroworld che ha causato 8 morti – E! Collegato