L’attivista Greta Thunberg critica la britannica Johnson per il COP di un jet privato, Energy News ed ET EnergyWorld

STOCCOLMA: Venerdì l’attivista per il clima Greta Thunberg ha criticato il primo ministro britannico Boris Johnson per aver utilizzato un aereo mentre ospitava il vertice COP26 a Glasgow, definendo il comportamento dei leader mondiali “ipocrita”.

Thunberg stava organizzando il primo sciopero per il clima scolastico a Stoccolma dalla conclusione del vertice di Glasgow lo scorso fine settimana, che il diciottenne svedese ha definito un “fallimento”.

“Naturalmente la crisi climatica non è causata dagli aerei privati, ma è un po’ ipocrita… che i leader mondiali (che) vivono vicino a loro, ad esempio Boris Johnson, siano arrivati ​​a Glasgow su un aereo privato mentre cercavano di risolvere il problema climatico”, ha detto Thunberg all’AFP. “.

“Non invia il messaggio giusto”, ha detto il diciottenne, che ha viaggiato in treno da Stoccolma per partecipare alla conferenza volta a limitare l’aumento della temperatura globale a meno di 1,5 gradi Celsius.

Johnson ha volato dentro e fuori dalla conferenza su un Airbus noleggiato.

Si è trasferito alla conferenza da Roma dove era presente alla riunione del G-20. I critici notano che ha anche viaggiato a casa a Londra, piuttosto che il viaggio in treno di quattro ore e mezza da Glasgow.

Johnson in seguito tornò alla conferenza in treno.

Il vertice si è concluso la scorsa settimana con quasi 200 paesi che hanno firmato un accordo globale per cercare di fermare il riscaldamento globale dopo due settimane di dolorose trattative, ma non è stato all’altezza di ciò che gli scienziati dicono sia necessario per contenere i pericolosi aumenti.

Tra l’altro, India e Cina hanno indebolito rispettivamente alla fine il testo della decisione finale del vertice, insistendo per cambiare il linguaggio da “phasing out” del carbone a “phasing out”.

READ  Azioni SDG locali, reportistica per ottenere una posizione più elevata in HLPF | notizie | Centro di conoscenza SDG

Thunberg in precedenza aveva negato l’accordo sul clima, definendolo “così e così e così”.

“Penso che sia strano che alcune persone lo stiano definendo come una vittoria perché quali criteri stabilisce per i futuri COP? Come possiamo imparare da questo COP se non ammettiamo che è stato, in effetti, un fallimento”, ha disse.

Invece di tornare con ambizioni migliori ogni cinque anni, lo faranno ogni anno… Non significa molto a meno che non porti effettivamente a qualcosa.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post La canzone di Lin-Manuel Miranda “Tick, Tick…Boom!” È il sogno di un nerd del teatro musicale
Next Post Roundup europeo: Marco Reus parte in ritardo dopo che il Dortmund ha rifiutato il calcio europeo per club di Stoccarda