L’assediato Berlusconi in Italia guarda alla presidenza, il suo più grande premio fino ad oggi

Silvio Berlusconi, l’ex primo ministro italiano, è stato condannato tre volte per frode fiscale, è attualmente accusato in diversi casi giudiziari ed è apparso in tribunale più di 70 volte, anche con l’accusa di corruzione di politici.

E ora l’85enne vuole essere il prossimo presidente dell’Italia.

Il potere politico di Berlusconi è svanito negli ultimi anni quando un’ondata di giovani anti-establishment e leader populisti ha travolto l’Italia. E il suo partito Forza Italia ottiene meno del 10%. Ha ancora problemi in tribunale e ha lottato con problemi di salute, incluso un grave attacco di Covid-19.

Ma Berlusconi ha fatto della rinascita politica una forma d’arte, e ora sta cercando di creare un’immagine che a prima vista sembra impossibile per una delle figure più polarizzanti della moderna politica italiana. Ha sfidato le probabilità politiche nel corso degli anni e il sistema di voto presidenziale italiano – uno scrutinio segreto tra oltre 1.000 parlamentari e politici regionali – ha prodotto grandi sorprese in passato.

Nel 1992 Oscar Luigi Scalfaro, che ha ricevuto sei voti al primo turno e non ha ottenuto più di 30 voti nei primi 15 turni, è emerso come il candidato di mezzo e ha ricevuto quasi 700 voti al sedicesimo turno.

ha affermato Daniel Albertazi, professore di politica all’Università del Surrey nel Regno Unito, specializzato in populisti di destra in Europa e nella politica italiana.

Per un turno di successo di sette anni come presidente, Berlusconi deve garantire che nessuno venga eletto nei primi tre turni di votazione quando i candidati sono scelti da due terzi dell’elettorato eletto. Per Berlusconi una vittoria al primo turno è improbabile perché richiederà il sostegno di un ampio segmento dei politici di centrosinistra che hanno promesso di opporsi.

READ  Come possono comunicare i marchi di moda con i produttori in Italia? - WWD

Mario Draghi, il primo ministro italiano, è l’unica persona che secondo i critici potrebbe essere eletto nei primi tre turni. In meno di un anno in carica, l’ex capo della Banca Centrale Europea ha avviato le tanto attese riforme, alcune delle quali necessarie all’Italia per ricevere quasi 200 miliardi di euro, pari a circa 227 miliardi di dollari, di fondi dell’Unione Europea destinati a aiutare il Paese a riprendersi dalla pandemia.

Sebbene Draghi abbia una larga maggioranza parlamentare, non è chiaro se avrà lo stesso sostegno nel voto presidenziale.

Il mese scorso, Draghi ha affermato che il governo potrebbe andare avanti senza di lui come primo ministro e che è “molto al servizio delle istituzioni”, ampiamente interpretato come una dichiarazione di interesse a diventare presidente. Hanno dichiarato apertamente che stanno cercando la posizione. Mr. Draghi ha rifiutato di commentare.

Dal quarto turno basta una maggioranza semplice per eleggere un nuovo presidente, aprendo una potenziale strada a Berlusconi e spianando la strada anche a Draghi se non ha già vinto il voto. Se Berlusconi convincesse tutti gli elettori allineati con Forza Italia e altri partiti di centrodestra a sceglierlo, dovrebbe comunque raccogliere circa 50 voti ed evitare spaccature di centrodestra.

Il signor Berlusconi, tramite un rappresentante, ha rifiutato di commentare.

Quando Berlusconi è entrato in politica nel 1994, era noto agli italiani come il proprietario della squadra di calcio del Milan. Da allora la squadra ha venduto, ma le partecipazioni commerciali diversificate del polo sempre colorato includono ancora le tre principali reti televisive commerciali italiane. Questo lo ha aperto alle accuse di avere un conflitto di interessi che lo rendeva inadatto alla posizione, qualcosa che aveva sempre ignorato.

READ  L'Etiopia e l'Italia hanno deciso di collaborare allo sviluppo di complessi dell'industria agroindustriale e della moda -

ha detto Paolo Natali, professore di politica all’Università degli studi di Milano.

E mentre gli alleati di Berlusconi hanno detto che è il loro candidato se vuole la presidenza, il voto segreto rende più facile per gli elettori sfidare gli ordini del partito.

I leader dei due maggiori partiti di centrodestra – i fratelli italiani Giorgia Meloni e il membro della Lega Matteo Salvini – hanno detto che sosterranno Berlusconi. Ci sono però tensioni tra i tre partiti che potrebbero portare alcuni esponenti della Confraternita in Italia o della Lega a non votare per l’ex premier.

Fratelli d’Italia si è evoluto in un partito indigeno di estrema destra che si concentra sull’immigrazione e sull’identità culturale, ma affonda le sue radici nel movimento neofascista nato all’indomani della seconda guerra mondiale. La Lega ha manipolato le politiche anti-UE che hanno intimidito i mercati finanziari e i leader politici del continente.

Un portavoce della Lega ha confermato il sostegno di Salvini a Berlusconi nel caso in cui l’ex presidente del Consiglio decidesse di candidarsi alla presidenza. Una portavoce della signora Meloni ha rifiutato di commentare.

Il presidente svolge un ruolo in gran parte cerimoniale nel sistema politico italiano, ma a volte può esercitare un potere reale. Il presidente sceglie il primo ministro – che poi deve riunire una maggioranza parlamentare – e può impedire la nomina dei ministri.

Il presidente uscente, Sergio Mattarella, ha svolto un ruolo fondamentale più volte negli ultimi anni, compreso nel 2018, al culmine dell’ondata populista italiana, quando ha bloccato la nomina di un ministro dell’Economia che aveva suggerito all’Italia di abbandonare l’euro come moneta.

READ  Alum ottiene successo nel canto in Cina

Il mese scorso Berlusconi ha incontrato la signora Meloni, il signor Salvini e altri leader del centrodestra nella sua nuova villa sulla Via Appia alla periferia di Roma per raccogliere sostegno. L’ex primo ministro vuole candidarsi alle presidenziali, ma non deciderà fino a metà gennaio se avanzare la sua candidatura, secondo un consigliere. Il primo turno di votazioni dovrebbe iniziare il 24 gennaio.

L’Italia registra record di infezione da Covid-19 quasi quotidianamente e la pandemia rischia di rendere più difficile il percorso verso la vittoria di Berlusconi perché tutti gli elettori devono essere presenti in Parlamento, il che significa che gli elettori in quarantena non potranno votare. Il quorum richiesto per vincere rimane lo stesso.

Sarebbe senza precedenti che un presidente portasse il bagaglio legale di Berlusconi. Tra i vari casi, il tribunale lo ha ritenuto colpevole di aver corrotto un senatore per un importo di 3 milioni di euro per cambiare alleanza politica. Il senatore ha riconosciuto lo schema. A causa della lentezza del sistema giudiziario italiano e delle tattiche di stallo utilizzate dagli avvocati di Berlusconi, i termini di prescrizione sono scaduti prima che il processo di appello potesse concludersi, determinando l’annullamento della condanna.

Il professor Albertazi ha detto: “Qualunque sia la corsa per la presidenza, questa non sarà la fine politica di Berlusconi. La fine verrà quando Berlusconi sarà clandestino”.

Questa storia è stata pubblicata dal feed dell’agenzia di stampa senza modifiche al testo

partecipazione a Newsletter alla menta

* Inserisci un’email disponibile

* Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter.

Non perderti nessuna storia! Rimani connesso e informato con Mint. Scarica subito la nostra app!!

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Anne Williams ha personificato tutto ciò che è eroico e nobile nella lotta per la verità di Hillsboro
Next Post Brown ha segnato 50, battendo i Celti 116-111 OT nel Magic