L’ascesa di Sir James Jobo da umili origini a sovrano vittoriano

Nel 1944 fu ammesso allo Xavier College, dal quale si laureò all’Università di Melbourne per studiare legge, dove risiedeva al Newman College.

Studioso di Rodi nel 1952 – il primo cattolico dal 1929 ad essere onorato – il giovane Gobo ha frequentato l’Università di Oxford, dove ha conseguito un Master of Arts.

Sir James nel 1998.

Ma non erano tutti i libri. Ha anche perseguito la sua passione per il kayak, iniziata a Xavier. Divenne presidente dell’Oxford University Boat Club e remò per l’equipaggio che vinse la Oxford-Cambridge 100 Regatta.

Tornato in Australia, la sua carriera legale decollò e nel 1957 sposò l’ex bibliotecaria Shirley Lewis. Ebbero cinque figli.

Dopo due decenni di lavoro come avvocato e consulente della regina, Jobo è stato nominato giudice presso l’Alta Corte di Victoria nel 1978 e ha continuato sul podio fino al 1994.

Lungo la strada, è stato insignito del titolo di cavaliere nel 1982 per i servizi alla comunità.

Sir James è stato nuovamente onorato nel 1993, ricevendo la Companion Medal of Australia per il servizio alla legge, agli affari multiculturali e agli ospedali. Divenne anche Cavaliere di Malta.

Nel 1995 è stato nominato Vice Governatore del Victoria. Nel 1997, su consiglio del primo ministro Jeff Kennett, Sir James è stato nominato dalla regina 25esimo governatore del Victoria.

Kennett ha affermato che Victoria era “un posto migliore grazie alla vita e ai contributi di Sir James Jobo.

“Era uno degli uomini più onesti… che abbia mai incontrato. Ha influenzato la vita di così tanti e ha stabilito uno standard di alto rendimento e umiltà raramente visto nel nostro mondo sempre più commerciale in cui le persone sembrano sempre più essere giudicate in base alle dimensioni di loro conti in banca».

READ  Media, Notizie sulle comunicazioni, ET Telecom

Scarica

Dopo che Sir James si ritirò alla fine del 2000, quando il nuovo Primo Ministro Steve Brake annunciò che il nuovo governatore sarebbe stato John Landy, Sir James fu nominato Commissario per l’Italia presso il governo del Victoria.

Ha ricoperto numerosi consigli e incarichi pubblici, tra cui quello di presidente del consiglio di amministrazione della Australian National Library e presidente della Australian Multicultural Foundation.

Il primo ministro Scott Morrison ha dichiarato lunedì in una dichiarazione che Sir James “era giustamente orgoglioso della sua ricca eredità italiana e della nazione multiculturale che ha servito. In molti modi, Sir James è stato il padre del moderno multiculturalismo in Australia, che è uno dei suoi più eredità importanti».

Kevin Andrews, il membro del parlamento federale più longevo, ha affermato di aver avuto l’onore di servire come assistente di Sir James per due anni quando era giudice dell’Alta Corte del Victoria. “Era un mentore e un amico meraviglioso”, ha scritto Andrews su Twitter domenica sera. “Era un grande australiano, sempre consapevole e orgoglioso della sua eredità italiana”.

Il ministro federale dell’Istruzione, Alan Tudge, ha descritto Sir James come “un grande sostenitore della nostra capacità unica di integrare persone provenienti da tutto il mondo nella nostra grande nazione multiculturale”.

La newsletter Morning Edition è la nostra guida alle storie, analisi e approfondimenti quotidiani più interessanti. Registrati qui.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Travis Scott ha fatto causa per la tragedia di Astroworld che ha causato 8 morti – E! Collegato
Next Post I cardinali hanno vinto il record di 5 guanti d’oro; Astros, Royals, A ha vinto due volte