L’addetto alla reception del Regno Unito riceve 20.000 rupie come risarcimento per essere stato lasciato fuori dall’ufficio della pizza

Un ex receptionist, che lavorava per una concessionaria di automobili nel Regno Unito, ha ricevuto di recente un risarcimento di 23.000 euro (2.050.699 rupie) per la sua deliberata e regolare esclusione dai pizza party in ufficio. Le feste in ufficio sono cultura comune in tutto il mondo e questo era un evento normale in questa concessionaria Ford chiamata “Hartwell” dove lavorava Luika Malgorzata. Ai dipendenti è stato chiesto di ordinare il cibo da asporto per piccole feste in ufficio e andranno dagli hamburger alle pizze e altri snack abituali. Tuttavia, Lewicka è stata intenzionalmente ferita e esclusa da queste parti dal dipendente.

Ha detto di essere stata esclusa da questi raduni e feste sociali negli eventi scoppiati dopo aver accusato i dipendenti di sessismo.

Nel 2018, ha presentato una denuncia sulla sua retribuzione e ore e accuse di discriminazione sessuale. Dopo le indagini, il tribunale ha dichiarato che i dipendenti hanno commesso questa cattiva condotta e ha fornito un ammonimento scritto.

Dall’avvertimento dei tribunali, le donne non sono state trattate bene. Le sue telefonate verranno ignorate, gli altri dipendenti non le parleranno ed è stata deliberatamente lasciata fuori dalle feste in ufficio che si svolgevano ogni venerdì. Poi, nel gennaio 2019, è stata licenziata dopo che l’azienda l’ha informata che il lavoro che ha svolto deve essere svolto a tempo pieno.

Loica ha lavorato presso Hartwell a Watford da maggio 2014, ma è stata trasferita nella sede dell’azienda a Hemel Hempstead mentre un agente Watford ha subito un processo di ricostruzione tra novembre 2016 e aprile 2018.

per memail giornalieraTuttavia, l’azienda ha cercato di difendersi, dicendo che la donna lavorava solo part-time e ha terminato il suo lavoro alle 13:00, ma il giudice che ha ascoltato il caso l’ha respinta.

Il giudice del lavoro Jennifer Bartlett ha stabilito che il comportamento a cui la donna era stata sottoposta era discriminatorio. Il giudice ha convenuto che questi pranzi potrebbero essere stati non ufficiali, ma Luika ha fornito prove sufficienti per dimostrare che era tra coloro che festeggiavano alla filiale di Hemel, ma quando è tornata a Watford, è stata nuovamente squalificata.

Il tribunale ha assegnato alla signorina Luika 23.079 euro per l’infortunio ai suoi sentimenti e la perdita di guadagno.

Leggi tutti i file ultime notizieE il Ultime notizie E il Notizie sul coronavirus Qui

READ  Israele scatena i suoi scioperi mentre aumentano le aspettative di una tregua
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Prendiamo un Caffé !: in Italia paghi il lavoro a distanza | Faegre Drinker Biddle & Reath LLP
Next Post “Non stai verificando nulla!” Novak Djokovic urla all’arbitro dell’Open d’Italia