La vera ispirazione dietro l’iconico logo Maserati

Da quando l’azienda è nata a Bologna, in Italia, Mario si è ispirato a una statua eretta in Piazza Maggiore nel XVI secolo (via Sirene). Fontana del Nettuno (noto anche come “Il Gigante”) è una statua incombente del dio romano del mare. Tiene una lancia nella mano destra e la sua sinistra si estende verso l’esterno per rinfrescare l’acqua. Sotto ci sono quattro cherubini, ognuno dei quali rappresenta i fiumi Nilo, Amazzonia, Danubio e Gange. Il capolavoro fu realizzato dallo scultore fiammingo Jan de Boulogne (detto anche Giambologna) tra il 1563 e il 1567.

Realizzata in bronzo e pietra, la statua è accompagnata da una controversa leggenda. Commissionato da Pio IV Simbolo del suo potere e del suo governo, il Papa si preoccupò delle dimensioni dei genitali della statua e ordinò al Giambologna di rimpicciolirli. Lo scultore obbedì con riluttanza, o almeno così pensavano tutti. Se stai dietro di te e alla destra della statua, il pollice di Nettuno sporge oltre la sua gamba in uno strano modo che fa sembrare più grande la mascolinità del dio.

tutto questo a parte, Il Tridente di Mario ha visto Come un leggendario simbolo di forza e vitalità. I colori rosso e blu con cui era decorato lo stemma originario derivano dall’insegna della città di Bologna, e il resto, come si suol dire… è storia.

READ  Avvio di SeventySix Capitals Funds che spazia tra AR, NFT e scommesse sportive
Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Apex Legends Mobile: come funzionano i vantaggi?
Next Post La nuova legge rompe le restrizioni sull’integrazione