La UEFA elogia il VAR per l’aumento dei rigori a Euro 2020 | Gli sport

GINEVRA (AP) – Aspettatevi che gli arbitri continuino a infliggere molti rigori nei principali campionati di calcio dell’era VAR.

L’aumento di penalità per il Campionato Europeo è stato approvato venerdì dal direttore arbitrale UEFA in una revisione a metà torneo degli ufficiali di gara.

I record di Euro 2020 stanno andando allo stesso modo della Coppa del Mondo 2018, con i VAR utilizzati per la prima volta nel più grande evento di calcio.

“Uno dei punti principali di questo aumento delle penalità è, ovviamente, legato anche all’implementazione dell’assistente arbitro video”, ha affermato Robert Rossetti, direttore arbitrale UEFA, in un briefing online.

14 rigori assegnati finora a Euro 2020 in 36 partite rispetto ai soli 13 nella fase a gironi negli ultimi tre tornei messi insieme, per un totale di 84 partite.

La competizione totale a Euro 2020 include cinque calci di rigore che non sono stati inizialmente sparati dall’arbitro. Le decisioni sono state prese dopo gli esami con l’aiuto della videosorveglianza presso la sede della UEFA a Nyon, in Svizzera.

È stata una storia simile all’ultima Coppa del Mondo, dove la FIFA ha lanciato la tecnologia VAR. I 24 rigori assegnati nella fase a gironi in Russia hanno quasi raddoppiato i 13 rigori nell’intero torneo in Brasile quattro anni fa.

Rossetti ha affermato che il grande cambiamento non è stato nel modo in cui è stata giocata la partita, ma a causa della maggiore precisione nell’uso dei replay video per individuare gli errori che sono sfuggiti agli ufficiali di gara.

Un montaggio di errori di “passo” è stato incluso nei video dell’incidente dell’ufficiale italiano.

Alla fine, sia l’Olanda che la Spagna sono state sanzionate dopo una recensione video del difensore dell’Austria David Alaba e del centrocampista polacco Jakob Moder che calpestano le scarpe di un avversario.

“Con la tecnologia VAR, è molto facile valutare”, ha detto Rossetti, la cui revisione professionale dell’arbitraggio prima del video è culminata con la gestione della finale di Euro 2008.

Anche Rossetti avrebbe voluto ricevere un altro rigore. Ha detto che l’Italia avrebbe dovuto ricevere un rigore per fallo di mano contro la Turchia nella partita di apertura.

Tuttavia, ha difeso la decisione di non assegnare alla Francia un rigore nel finale dopo un’interferenza da dietro su Kingsley Coman nel 2-2 con il Portogallo. Sarebbe stato il quarto calcio di rigore della partita dopo la doppietta di Cristiano Ronaldo e Karim Benzema.

“Non ci piacciono i rigori morbidi. Vogliamo rigori chiari – ha detto Rossetti quando è stato pressato due volte sull’incidente -. Il calcio di rigore è una cosa importante nel calcio… un momento pericoloso nel calcio”.

Un’altra curiosità statistica è l’improvviso aumento dei rigori nonostante il calo significativo del numero di falli complessivi.

Rossetti ha dichiarato che finora ci sono stati 806 falli, rispetto ai 911 di Euro 2016 nello stesso formato a gironi di 36 partite.

Il numero medio di falli di 22,4 a partita si confronta favorevolmente con la media di 37,7 falli a Euro 2004.

In altre osservazioni, Rossetti ha elogiato l’arbitro inglese Anthony Taylor per la velocità del processo decisionale quando Christian Eriksen è crollato mentre giocava contro la Danimarca contro la Finlandia.

“Penso che tutti abbiano capito che Anthony era perfetto in questa situazione”, ha detto Rossetti.

Le recensioni video a Euro 2020 sono state più veloci rispetto alla Champions League in questa stagione. Il tempo medio per gli interventi dopo la video recensione è stato inferiore ai 100 secondi, rispetto ai circa due minuti in Champions League.

“Stiamo facendo un lavoro migliore”, ha detto Rossetti, osservando che i controlli per le decisioni di intrusione hanno richiesto poco più di un minuto.

Rossetti ha affermato che le 21 disposizioni del fuorigioco “duro o duro” – in cui la decisione è stata presa con un margine “più o meno 10-12 cm” tra i giocatori – sono state giudicate correttamente.

Copyright 2021 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Il regista di Final Fantasy XIV: Endwalker parla di Male Viera, l’ispirazione di FFIV e il nuovo lavoro di Zenos
Next Post Il teschio di “Dragon Man” scoperto in Cina potrebbe aggiungere specie all’albero genealogico umano