La Stazione Spaziale Internazionale si è ribaltata di 540 gradi nell’incidente del razzo Nukka la scorsa settimana. La NASA ha detto che aveva solo 45 anni

Un’unità russa attraccata alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha lanciato accidentalmente le sue spinte il 29 luglio, facendo deviare la stazione lunga 109 metri dalla sua posizione abituale.

La prima valutazione della NASA è stata che la Stazione Spaziale Internazionale aveva virato di 45 gradi rispetto alla sua normale direzione quando i motori del modulo del Laboratorio Naoka si erano accesi.

Ora sappiamo che era molto di più.

Parlando con Il New York TimesIl direttore di volo della NASA, Zebulon Scoville, ha affermato che la stazione spaziale stava effettivamente ruotando di 540 gradi, un giro completo e mezzo, prima di fermarsi a testa in giù.

“Mai essere orgoglioso”

La NASA ha confermato la notizia in un tweet mercoledì, dicendo: “Ulteriori analisi hanno mostrato un cambiamento generale nella situazione prima che il normale controllo della situazione fosse ripristinato a ~540 gradi”.

Scoville, che è intervenuto per insabbiare un altro direttore di volo poco prima dell’incidente, ha affermato che era la prima volta nella sua carriera che era stato costretto a dichiarare una “emergenza spaziale”.

“Non sono mai stato: 1) più orgoglioso del team che lavora nel mio CCC [Mission Control Centre] E lei vive su Space_Station, 2) Ho dovuto dichiarare un’emergenza spaziale finora, 3) Sono stato così felice di vedere tutti i pannelli solari + i radiatori ancora collegati”, ha scritto su Twitter.

La stazione ha bisogno di mantenere una posizione specifica – il suo orientamento nello spazio – per generare la massima potenza dai pannelli solari e rimanere in contatto con la Terra.

‘Nessun danno fatto’

Il direttore di volo Scoville ha twittato poco dopo l’incidente, riassumendo la sua esperienza su quanto accaduto.

READ  L'Axon 30 di ZTE ha qualcosa da mostrare a Samsung sul far scomparire davvero le fotocamere sotto lo schermo

Funzionari della NASA e della compagnia spaziale russa Roscosmos hanno affermato che la stazione e il suo equipaggio non sono stati in pericolo durante l’incidente durato quasi un’ora.

Sergei Krikalev, direttore del volo spaziale per l’equipaggio di Roscosmos, ha detto mercoledì alla televisione russa che l’incidente non ha causato alcun danno visibile alla stazione.

“Sembra che non ci siano danni, ma spetta agli specialisti valutare come abbiamo stressato la stazione e quali sono le conseguenze”, ha detto.

“L’analisi continua dopo l’evento della scorsa settimana con il lancio non pianificato dei razzi Nukka ha dimostrato che la stazione spaziale rimane in buone condizioni e i sistemi funzionano normalmente”, ha detto mercoledì la NASA.

“È importante sottolineare che la velocità massima e l’accelerazione del cambio di assetto non si sono avvicinate ai limiti di sicurezza per i sistemi della stazione e le normali operazioni sono riprese una volta ripristinato il controllo della situazione”.

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post No, l’India non ha permesso una base militare, dice Mauritius
Next Post Nuovissime Olimpiadi: la pallanuoto americana batte la Repubblica di Cina e raggiunge la finale | notizie sportive