La spinta italiana a restituire la ‘lingua coloniale’ in Somalia ha incontrato indignazione – Middle East Monitor

Quando gestisci lo stato in Somalia Radio Mogadiscio Un programma in lingua italiana ha iniziato a trasmettere all’inizio di questo mese in base a un nuovo accordo con l’Italia, provocando scalpore.

I somali in patria e all’estero hanno reagito con indignazione, descrivendolo come un tentativo dell’Italia di influenzare il paese e reintrodurre la sua forma brutale di colonialismo.

L’Italia sta cercando di competere con gli ex paesi coloniali africani, ma anche con Stati Uniti, Cina e India per nuovi mercati e risorse nel continente, in particolare nel Corno d’Africa, dove si trova la Somalia. Abdulwali Jarad, un dottorando e assistente didattico presso l’Università britannica di Birmingham, ha affermato che l’organizzazione ora vuole rilanciare la sua influenza in Somalia. Agenzia Anadolu.

Nell’ambito di questi sforzi, ha affermato, l’Italia ha contattato l’Università nazionale somala e ha offerto alcune borse di studio e ha cercato di influenzare i programmi di apprendimento e insegnamento. Sta anche cercando di impossessarsi dell’Ospedale Dimartini di Mogadiscio, costruito e controllato dagli italiani durante l’era coloniale.

“Vale anche la pena notare che gli italiani hanno a che fare con alcuni politici somali per facilitare il rilancio della loro influenza e dei loro programmi attraverso la corruzione, soprattutto durante le elezioni parlamentari”, ha affermato Jarad.

Salah Sheikh Osman, ex ministro somalo dei Lavori pubblici e della Ricostruzione e attuale capo del Partito Giustizia e Unità (TIIR), ha affermato che non ha senso consentire alla radio nazionale di trasmettere un programma in lingua italiana, visto quanto fatto dall’Italia durante la “guerra brutale”. Era coloniale in Somalia.

leggere: In Somalia si aggravano i disordini politici

Ha detto che solo le persone di età superiore ai 60 o 65 anni nel paese possono capire l’italiano e si è chiesto perché i somali abbiano bisogno della lingua italiana, il cui uso è in declino da oltre 30 anni.

READ  I grovigli legali di Amazon sono un avvertimento per altri investitori in India

“Più del 75 per cento della nostra popolazione è giovane, non capiscono l’italiano e non rivogliono la lingua coloniale italiana”, ha detto Othman.

Ha detto che dopo che l’Italia ha sequestrato e brutalmente colonizzato il paese, la prima cosa che ha fatto è stata smantellare il tradizionale sistema di governo della Somalia. Distrusse anche la fiorente economia somala, i regni e le città-stato somali nell’impero di Gilde, che aveva sede nella regione del Basso Scebelle.

“Il regime somalo culturalmente ricco ha distrutto e smantellato i nostri regni e poi ha iniziato a brutalizzare e colonizzare la popolazione in generale”, ha detto.

Osman ha detto che l’Italia è stata responsabile dell’uccisione di migliaia di somali durante l’era coloniale.

“Migliaia di persone costrette a lavorare per gli italiani sono morte per malattie, lavori forzati, mancanza di cibo e medicine, percosse, ad esempio, nel villaggio di Kale Asael, dove migliaia sono morte mentre scavavano un canale d’acqua nel Lower Shabelle”, ha disse.

Notò che durante la resistenza del regno geldiano contro gli italiani tra la fine del diciannovesimo e l’inizio del ventesimo secolo, gli ottomani, i predecessori della moderna Repubblica turca, aiutarono fornendo armi.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post L’ex cantante della WWE Tammy “Sunny” Sych è stato arrestato con l’accusa di armi e minacce terroristiche
Next Post Il Marocco è entrato nella squadra afgana negli ottavi di finale con una vittoria su Comore e Senegal. Coppa delle Nazioni Africane 2022