La società Apple. (NASDAQ: AAPL), Dell Inc. (NASDAQ:DELL) — Il co-fondatore di Apple Steve Jobs voleva che Dell concedesse in licenza macOS: ecco perché l’accordo non ha funzionato

azienda di mele (NASDAQ: AAPL) Co-fondatore Steve Jobs prova a convincere Dell Technologies Inc (NYSE: DELL) CEO Michele Dell Per presentare macOS ai suoi clienti.

Cosa è successo: Dell ha rivelato questo in un’intervista con CNET pubblicato Nel decimo anniversario della morte di Jobs.

Guarda anche: Come acquistare azioni Apple (AAPL)

Dell ha rivelato che lui e Jobs sono diventati amici dopo che quest’ultimo è stato licenziato da Apple.

Nel 1993, Jobs ha visitato la sua casa in Texas più di una volta per convincerlo ad adottare il sistema operativo NeXT sviluppato dalla società Jobs fondata dopo aver lasciato Apple, secondo CNET.

Secondo quanto riferito, Dell ha rifiutato, citando la mancanza di software e l’interesse dei consumatori.

Più tardi, nel 1997, dopo che Jobs è tornato in Apple come CEO ad interim, ha chiesto a Dell di concedere in licenza una versione di macOS basata sul software Mach di NeXT, che è stata trasferita su una macchina con architettura x86.

“Guarda questo: abbiamo questo desktop Dell e sta eseguendo Mac OS”, ha detto Jobs, secondo Dell. Jobs ha detto che Jobs ha chiesto: “Perché non prendi in licenza Mac OS?”

Perchè importa: Dell era interessata alla proposta di Jobs e ha detto che avrebbe pagato un canone di licenza per ogni computer venduto utilizzando macOS, ma Jobs era preoccupato per l’impatto sulle vendite di Mac, ha osservato CNET.

Guarda anche: Apple probabilmente rilascerà un nuovo MacBook Pro nelle “prossime settimane”, afferma Gorman

Il contro-suggerimento di Jobs era che Dell installasse macOS e Microsoft Corporation (NASDAQ: MSFT) Sistema operativo Windows affiancato su tutti i computer Dell, consentendo ai consumatori di scegliere. Dell, a sua volta, pagherà ad Apple una parte di tutte le vendite di PC.

READ  La storia di Final Fantasy 16 è finita ma non aspettatevi nulla nel TGS 2021

Dell deve pagare le tariffe di licenza Apple su ogni computer venduto, indipendentemente dal fatto che i suoi clienti utilizzino macOS. Questo non aveva senso, secondo Dell. Inoltre, Jobs non garantisce l’accesso continuo al sistema operativo, ha riferito CNET.

“Avrebbe potuto cambiare il corso di Windows e Mac OS sui PC”, ha affermato Dell. “Ma chiaramente sono andati in una direzione diversa”.

Martedì, Apple ha aggiornato il suo sito Web con un video che celebra il suo co-fondatore.

Il sito includeva anche una dichiarazione della famiglia Jobs che scriveva: “Per tutti i doni di Steve, è stata la sua forza di insegnante a resistere. Ci ha insegnato ad essere aperti alla bellezza del mondo, ad essere curiosi di nuove idee , per vedere quasi l’angolo successivo, e soprattutto per rimanere umili nelle menti dei principianti”.

Successore di carriera Tim Cook Si prevede che andrà in pensione tra il 2025 e il 2028, secondo il giornalista tecnologico Mark Gorman.

movimento dei prezzi: Martedì, le azioni Apple hanno chiuso in rialzo di quasi l’1,4% a $ 141,11 nella sessione regolare. Le azioni sono scese dello 0,2% nella sessione after-hour. Lo stesso giorno, le azioni Dell hanno chiuso in rialzo dello 0,66% a $ 105,93 nella sessione regolare.
leggi quanto segue: Chi può sostituire Tim Cook come CEO di Apple una volta in pensione?

Fonte immagine: Ben Stanfield

© 2021 Benzinga.com. Benzinga non fornisce consulenza in materia di investimenti. Tutti i diritti riservati.

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Nell’Afghanistan controllato dai talebani, corpi di criminali pendono dagli escavatori: rapporto | notizie dal mondo
Next Post Calcio – Chiellini ‘vergognoso da italiano’ dopo il triplo attacco del Napoli