La polizia italiana ha accusato un uomo algerino di coinvolgimento nell’attacco di Bataklan del 2015

La polizia italiana ha detto lunedì che un uomo algerino era un membro del gruppo militante dello Stato Islamico nella città meridionale di Bari e ha aiutato le persone coinvolte nell’attacco concertato del 2015 che ha ucciso 130 persone a Parigi. Atmane Duami, 36 anni, era già in carcere con accuse separate per aver presumibilmente fornito documenti falsi a uomini armati e attentatori che hanno preso d’assalto la sala concerti Bataclan, i caffè, i ristoranti e fuori dallo stadio State de France lunedì.

Il magistrato italiano ha detto che lui ei suoi due fratelli facevano parte di un gruppo specializzato nel fornire supporto logistico ai gruppi jihadisti che operano in Belgio e Francia. La polizia britannica e francese lo ha tenuto in una lista di persone presumibilmente coinvolte in “attività terroristiche”, secondo un rapporto. Stava già scontando una pena detentiva di due anni a Barry per documenti fraudolenti.

“Abbiamo intercettato il suo telefono perché abbiamo ricevuto un avvertimento. Lo abbiamo sentito parlare della moschea di Finsbury Park a Londra, dove conosceva personalmente un imam”, ha detto a Reuters l’avvocato di Barry Roberto Rosie. Finsbury Park nel nord di Londra è una delle più grandi moschee della Gran Bretagna.

Durante la sua permanenza al Barry Deportation Center, la polizia italiana ha detto che c’erano prove che fosse stato mandato prima che fosse imprigionato. L’orzo, il capoluogo della regione Buglia, è la porta dei Balcani e del Medio Oriente, sulla scia della nascita dell’Italia. I pubblici ministeri della città sono particolarmente diffidenti nei confronti dell’arrivo di potenziali estremisti jihadisti.

“Abbiamo condotto indagini simili in passato … Se qualcuno viene dalla Siria o dall’Iraq, questa è la strada migliore attraverso l’Europa”, ha detto il procuratore generale Rosie. (Rapporto aggiuntivo di Giulia Secreti; a cura di Gavin Jones e Nick McPhee)

READ  Conad ha scambiato per il cadetto Blackhawks

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Devtiscourse, è stata creata automaticamente da un feed integrato.)

Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il gruppo marittimo italiano ha citato in giudizio quattro gestori di proprietà
Next Post Questo giornale italiano di Chico de Laurentis ti fa risparmiare tempo nelle serate di pollo frenetiche