La più grande colonia di piscicoltura del mondo è stata scoperta in Antartide

Scopri i nidi di pesci di ghiaccio in Antartide. (Crediti: AWI OFOBS/SWNS Team)

Era la più grande colonia di allevamento ittico del mondo Scoperto in Antartide.

Copre almeno 150 miglia quadrate e ha circa 60 milioni di nidi di ghiaccio attivi.

La popolazione senza precedenti rappresenta una biomassa di oltre 60.000 tonnellate – o più di 135 milioni di libbre.

La maggior parte era occupata da un solo adulto a guardia di oltre 1.700 uova. C’erano molte carcasse di pesce dentro e vicino al sito.

Si suggerisce che i sedativi, o pesce refrigerato, svolgano un ruolo importante nella più ampia catena alimentare.

Si ritiene che la colonia sia ampiamente utilizzata da foche e altri predatori.

L’autore principale, il dottor Otton Purser, ha dichiarato: “Molte foche trascorrono la maggior parte del loro tempo vicino ai nidi dei pesci.

Lo sappiamo dai dati di tracciamento storici e dai dati di tracciamento recenti della nostra crociera. I nidi sono esattamente dove scorre l’acqua calda.

Questi fatti possono essere casuali e sono necessari ulteriori lavori, ma i dati registrati sulle foche mostrano che le foche si immergono effettivamente in profondità nei nidi dei pesci, quindi potrebbe essere una buona idea mangiare questi pesci.

La misteriosa colonia di pesci di ghiaccio si trova nel sud del Mare di Weddell, sul lato orientale della penisola.

I loro fluidi corporei contengono proteine ​​antigelo che consentono loro di sopravvivere alle gelide temperature dell’Oceano Antartico.

Di conseguenza, il sangue diventa meno denso e viscoso, il che porta ad un maggiore apporto di ossigeno agli organi.

Il dottor Purser, dell’Istituto Alfred Wegener di Bremerhaven, ha dichiarato: “La nostra scoperta più importante è la pura esistenza di una così vasta colonia di allevamento di pesci di ghiaccio.

“Alcune dozzine di nidi sono state avvistate altrove in Antartide, ma questa scoperta è un ordine di grandezza più grande”.

Lo scorso febbraio, il team tedesco ha esaminato la piattaforma di ghiaccio di Filchner, una grande lastra che galleggia da terra sul mare.

Hanno usato una “slitta” fotografica subacquea chiamata OFOBS (Ocean Floor Observation and Bathymetry System).

Il dottor Purser ha spiegato: “Fondamentalmente, questo è un grande dispositivo che, del peso di una tonnellata, viene trainato dietro il rompighiaccio RV Polarstern a una velocità da uno a quattro chilometri all’ora.

Tiriamo questo da 1,5 a 2,5 metri sopra il fondo del mare e stiamo registrando dati di batimetria acustica e video.

***Previsto a partire dalle 16:00 GMT, giovedì 13 gennaio (11:00 ET) *** RV Polarstern nel mare di Wendall, Antartide.  Guarda la storia di SWNS SWNNfish.  La più grande colonia di piscicoltura del mondo è stata scoperta in Antartide.  Copre almeno 150 miglia quadrate e ha circa 60 milioni di nidi attivi.  La popolazione senza precedenti rappresenta una biomassa di oltre 60.000 tonnellate - o più di 135 milioni di libbre.  La maggior parte era occupata da un solo adulto a guardia di oltre 1.700 uova.  C'erano molte carcasse di pesce dentro e vicino al sito.  Si suggerisce che i sedativi, o pesce refrigerato, svolgano un ruolo importante nella più ampia catena alimentare.  Si ritiene che la colonia sia ampiamente utilizzata da foche e altri predatori.

RV Polarstern nel mare di Wendall, Antartide. (Crediti: AWI – Tim Kavelage/SWNS)

Viene trainato su uno speciale cavo in fibra ottica e cavo di alimentazione a una velocità compresa tra circa la metà e circa un nodo.

Le immagini dal vivo sono state trasmesse da 535 a 420 metri agli schermi a bordo della nave da ricerca.

E più lunga era la missione, maggiore era l’eccitazione, e alla fine si concluse con l’incredulità.

Il nido segue il nido. Attente valutazioni hanno identificato una media di un sito di riproduzione ogni tre metri quadrati, con un massimo di due siti per metro quadrato.

La mappatura suggeriva che si estendesse su un’area più o meno equivalente a un’isola delle dimensioni di Malta.

“L’idea di un enorme terreno fertile per i pesci ghiacciati nel Mare di Weddell che non era stato scoperto prima è assolutamente geniale”, ha affermato il dottor Purser.

Il rompighiaccio Polarstern lo esplora da quattro decenni. Sono stati scoperti solo singoli Ionah Neopagetopsis o piccoli gruppi di nidi.

Sapevano che l’area conteneva un’altitudine di 2°C più calda dell’acqua di fondo circostante. Ma il resto di ciò che hanno trovato è stato uno shock.

“Non sapevamo aspettarci che tipo di ecosistema di nidi di pesce”, ha detto il dottor Purser. Questa parte, aggiunge, è stata una “completa sorpresa”.

Il dottor Purser ha dichiarato: “Dopo la straordinaria scoperta di così tanti nidi di pesci, abbiamo pensato a una strategia sulla nave per scoprire le dimensioni dell’area riproduttiva: non c’era letteralmente fine in vista.

I nidi hanno un diametro di tre quarti di metro, quindi sono molto più grandi delle strutture e delle creature, alcune delle quali misurano solo pochi centimetri, che tipicamente scopriamo usando il sistema OFOBS.

Abbiamo quindi potuto aumentare l’altezza da terra a circa tre metri e la velocità di traino ad un massimo di tre nodi, raddoppiando così l’area esaminata.

“Abbiamo coperto un’area di 45.600 metri quadrati e contato 16.160 nidi di pesci in foto e video”.

La popolazione senza precedenti rappresenta una biomassa di oltre 60.000 tonnellate – o più di 135 milioni di libbre. (Crediti: AWI OFOBS/SWNS Team)

I nidi di pesci rotondi sono chiaramente identificabili: sono profondi circa sei pollici e hanno un diametro di due piedi e mezzo.

Sporgevano dal fondale fangoso del mare a causa di una zona centrale circolare di piccole pietre. Sono stati distinti diversi tipi.

Alcuni erano “attivi” con tra 1.500 e 2.500 uova e sono stati custoditi in tre quarti dei casi da pesce ghiaccio adulto Neopagetopsis ionah.

Altri contengono solo uova. C’erano anche nidi inutilizzati, dove si poteva vedere solo un pesce senza uova, o un pesce morto.

I ricercatori hanno utilizzato il sonar a scansione laterale a lungo raggio ma a bassa risoluzione di OFOBS, che ha registrato più di 100.000 nidi, per determinare la distribuzione e la densità.

Era una destinazione popolare per il foraggiamento delle foche. I trasmettitori collegati ai mammiferi marini hanno mostrato che il 90 percento delle attività subacquee si svolgeva lì.

È probabilmente la colonia ittica più dispersa nello spazio mai scoperta al mondo.

“Mi congratulo con i ricercatori partecipanti per la loro straordinaria scoperta”, ha affermato Bettina Stark-Watzinger, ministro federale della ricerca tedesco.

Questa scoperta potrebbe dare un importante contributo alla protezione dell’ambiente antartico.

I risultati, riportati sulla rivista Current Biology, rivelano un ecosistema unico al mondo che supporta le richieste di un’area marina protetta regionale nell’Oceano Antartico.

Sarà sotto l’egida della Convenzione sulla conservazione delle risorse biologiche dell’Antartico.

Di più : Gli scienziati hanno insegnato a un pesce rosso a guidare un’auto robotica

ALTRO: Foto di un polpo coperto estremamente raro che “danza” sulla Grande Barriera Corallina

READ  Come Morgan Stewart e Jordan McGraw mantengono viva la storia d'amore
Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’Australia ha cancellato per la seconda volta il visto di Novak Djokovic, scontando una squalifica di 3 anni
Next Post Abstraction entra nello spazio di sviluppo di giochi Blockchain con Legendary Games Partnership – Notizie dall’industria dei giochi europea