La nuova battaglia di F1 tra McLaren e Ferrari: Mark Hughes su come i Titani si confrontano con la storia all’inizio del 2021

Analizzando i punti di forza e di debolezza di McLaren e Ferrari all’inizio della nuova stagione di Formula 1 – e le loro rispettive prospettive nel GP dell’Emilia-Romagna questo fine settimana – come una delle competizioni di Formula 1 più popolari sembra destinata a un rinnovo quest’anno

Ultimo aggiornamento: 14/04/21 11:51

Questi vecchi rivali Ferrari e McLaren sembrano pronti a rinnovare i loro storici combattimenti in questa stagione, nonostante siano rimasti alla deriva nella competizione Mercedes / Red Bull in testa.

Tutto quello che dobbiamo fare finora è una gara in Bahrain, ma questo evento di apertura ha fornito alcuni indizi cruciali su come preparare le due squadre più anziane sulla griglia per il confronto in questa stagione: Ferrari con un propulsore aggiornato e aerodinamica migliorata, McLaren con la sua trasformazione in potenza Mercedes e concept Narrow nose.

Sebbene le loro prestazioni fossero molto identiche in Bahrain, erano molto diverse nel modo in cui l’hanno raggiunta.

Come si sono confrontati in Bahrain

Come si confrontano la McLaren MCL35M e la Ferrari SF21 in pista?

Come si confrontano la McLaren MCL35M e la Ferrari SF21 in pista?

Charles Leclerc ha fatto uno dei suoi soliti giri impressionanti nelle qualificazioni per mettere la Ferrari al quarto posto in griglia, due posizioni davanti alla McLaren Mercedes guidata da Daniel Ricciardo e più veloce di un quarto di secondo.

Ricardo si è qualificato davanti al compagno di squadra Lando Norris con una leggera differenza del cinque percento di secondo.

Sebbene il tiro di Leclerc fosse ottimo, la Ferrari ha fatto almeno ragionevolmente bene a dargli la fiducia necessaria per produrlo. La McLaren non sembrava proprio facile, con Norris che si lamentava della stabilità della vettura quando veniva spinta oltre il cerchio, in particolare dalle veloci 6-7 curve in discesa.

Ma il quadro è cambiato in gara.

Norris, scavalcando subito Ricardo, è riuscito a sorpassare Locklear Ferrari al nono giro molto comodamente. Entrambi si sono fermati poco dopo per sostituire le loro gomme morbide con dei media, e Norris ha continuato a costruire un divario di poco meno di 5 secondi sulla Ferrari nel periodo successivo, il che gli ha assicurato essenzialmente il quarto posto.

L’importanza del vantaggio in termini di prestazioni riflesso dalla qualificazione alla gara – e il modo in cui i tempi del settore hanno rivelato come sono stati eseguiti i giri in ogni caso – indicava che la McLaren aveva un vantaggio di potenza mentre la Ferrari aveva un vantaggio di equilibrio.

Le due vetture sembravano avere esattamente le stesse impostazioni dello spoiler posteriore, ma la McLaren era comodamente più veloce sullo stretto. Sembra anche che stia accelerando sugli angoli. In ogni punto del grafico della velocità massima della FIA – la linea di partenza / arrivo, la trappola di velocità all’estremità del rettilineo e le relative estremità del Settore 1 (appena prima della curva 5) e del Settore 2 (tra le curve 12 e 13) – la McLaren era viaggiando più velocemente della Ferrari in ogni qualifica e in gara.

3:37
Unisciti al pilota della McLaren Lando Norris Karon Chandhawk su SkyPad per analizzare le prestazioni del britannico nel Gran Premio del Bahrain.

Unisciti al pilota della McLaren Lando Norris Karon Chandhawk su SkyPad per analizzare le prestazioni del britannico nel Gran Premio del Bahrain.

La Ferrari, tuttavia, ha fatto un giro molto più veloce nelle qualifiche, il che significa che il suo vantaggio sulla McLaren è stato sia in curva che in curva. Le miniature confermate allo stesso modo.

La McLaren continua ad essere un’auto con un frontale limitato e il Bahrain è un circuito con un posteriore molto limitato – e quindi non punisce troppo duramente la debolezza della vettura. La Ferrari sembra essere una vettura più equilibrata, il che ha permesso a Leclerc, con gomme morbide nelle qualifiche, di realizzare quel giro speciale e di far girare la Ferrari in anticipo in curva in un modo che sarebbe stato impossibile con una McLaren.

Ottieni Sky Sports F1 per ulteriori £ 18 al mese

Non perdere mai un momento. Guarda ogni gara in diretta, solo su Sky Sports F1.

Un’auto con un cruscotto più debole, come la McLaren, tende a ridurre maggiormente le curve con le gomme morbide più attraenti utilizzate nelle qualifiche (il grip delle quattro curve aumenta, ma più al posteriore che all’anteriore). Quindi la qualifica ha mostrato la McLaren in una luce meno soddisfacente per la Ferrari (anche se anche in qualifica qui non sarebbero state punite così severamente come in un tipico circuito anteriore limitato).

Ma il giorno della gara, quando le vetture correvano alla temperatura delle gomme posteriori attorno al sakhir piuttosto che ai loro limiti fisici, la McLaren ha fatto meglio della Ferrari. Questo deficit di equilibrio aiuterebbe a far funzionare i loro pneumatici posteriori più freddi rispetto ai pneumatici Ferrari per un certo periodo di tempo o, al contrario, potrebbe portare a un tempo più veloce per temperature dei pneumatici posteriori equivalenti. Aiuterai a farlo grazie al suo potere più grande.

Sul telaio centrale meno complicato utilizzato nel secondo periodo, è probabile che il bilanciamento della McLaren sia migliorato e la Ferrari potrebbe non essere migliorata.

La caduta che ha subito la McLaren con la gomma morbida avrebbe potuto essere minimizzata con l’intermediario, mentre la Ferrari, che è più neutra quando è liscia, potrebbe aver mancato la gomma dura.

Quindi la McLaren è stata nel complesso la migliore macchina intorno a Sakhir. Il suo vantaggio di forza valeva una grossa fetta del tempo sul giro e la sua debolezza intrinseca non è stata indebitamente punita. Ma la Ferrari può trarre coraggio dal fatto che anche con una mancanza di potenza (meno dell’anno scorso ma ancora in circolazione), è stata un’auto più veloce nelle qualifiche su una pista che dovrebbe adattarsi alla McLaren.

Chi avrà il vantaggio in Italia?

I suoi compagni di squadra si sono trasformati in rivali tra le due squadre, Carlos Sainz della Ferrari e Lando Norris della McLaren.

I suoi compagni di squadra si sono trasformati in rivali tra le due squadre, Carlos Sainz della Ferrari e Lando Norris della McLaren.

Questo fine settimana, ci trasferiremo a Imola che è un percorso molto più sensibile all’energia rispetto al Sakhir che identifica ancora una volta i vincoli chiave come la parte posteriore dell’auto, non l’anteriore. Quindi possiamo vedere un paragone molto simile tra l’auto arancione e la rossa, anche se passare a Imola di solito è più difficile che in Bahrain, quindi il vantaggio della qualifica è maggiore.

Ma dato il resto della stagione, più tracce sono limitate davanti che sullo sfondo. La Ferrari potrebbe immaginare le sue possibilità a Portimao e Barcellona, ​​per esempio.

Per la McLaren, questo è. Ma questa lotta potrebbe non essere nemmeno per il “ meglio del resto ”, perché AlphaTauri sarebbe probabilmente stato migliore di entrambi in Bahrain, ma questo potenziale è stato convincente per la collisione di Pierre Gasly con la schiena di Ricardo all’inizio della gara e nel qualificazioni By Yuki Tsunoda tentativo fallito di superare Q2 con gomme medie.

Sebbene i primi segnali siano incoraggianti per la Ferrari nel suo recupero dal cupo 2020, potrebbe non essere l’auto italiana più veloce intorno a Imola …

READ  Queste sono le 10 auto più potenti realizzate da Ringbrothers
Ravenna Bianchi

"Esperto di tv estremo. Fanatico della birra. Amichevole fan del bacon. Comunicatore. Aspirante esperto di viaggi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Perfect World porta Persona sui dispositivi mobili | Pocket Gamer.biz
Next Post Gli Emirati Arabi Uniti hanno stretto una partnership con la compagnia giapponese ispace per lanciare un veicolo spaziale sulla superficie della Luna nel 2022