La navicella spaziale VIPER Moon Rover della NASA atterrerà vicino al cratere Nobile sul polo sud della luna

Illustrazione del composto volatile dell’esplorazione polare della NASA (VIPER) sulla superficie lunare. Credito: NASA Ames/Daniel Rotter

Nel 2023, NASAIl Volatile Polar Exploration Vehicle (VIPER) atterrerà vicino al bordo occidentale del cratere Nobile nel polo sud della luna per mappare ed esplorare la superficie della regione, l’acqua sotterranea e altre risorse. Parte di Artemis, VIPER sarà lanciato su spazioX Un razzo Falcon-Heavy che sarà consegnato sulla Luna dal lander Griffin di Astrobotic nell’ambito dell’iniziativa Commercial Lunar Payload Services della NASA.

Il polo sud della Luna è una delle regioni più fredde del nostro sistema solare. Nessuna precedente missione sulla superficie lunare l’ha esplorata: finora gli scienziati hanno studiato l’area solo utilizzando strumenti di telerilevamento, compresi quelli del Lunar Reconnaissance Orbiter della NASA e del Crater Monitoring and Sensing Satellite.

La regione montuosa a ovest del cratere Nobile

La visualizzazione dei dati mostra la regione montuosa a ovest del cratere Nobile e crateri più piccoli che punteggiano il bordo del polo sud della luna. L’area è caratterizzata da aree permanentemente coperte di ombra e aree che ricevono la maggior parte del tempo la luce del sole. Il terreno nella regione del Nobile è più adatto per VIPER per navigare, comunicare e identificare potenziali risorse idriche e altre. credito: NASA

I dati di queste e altre missioni hanno aiutato gli scienziati a concludere che il ghiaccio e altre potenziali risorse si trovano in regioni permanentemente ombreggiate della luna vicino ai poli. Dopo un ampio processo di selezione del sito di atterraggio, l’area montuosa a ovest del cratere Nobile è stata selezionata come sito di atterraggio VIPER grazie al terreno accessibile ai rover e a una serie di siti vicini di interesse scientifico, comprese le aree permanentemente ombreggiate.

READ  Quattro casi del ceppo di coronavirus "Delta Plus" sono stati trovati in Israele'

ha affermato Thomas Zurbuchen, amministratore associato per la scienza presso la sede della NASA. “I dati di feedback VIPER forniranno agli scienziati lunari di tutto il mondo una visione più ampia dell’origine, dell’evoluzione e della storia della luna cosmica e aiuteranno anche a informare le future missioni di Artemis sulla luna e oltre, consentendoci di comprendere meglio l’ambiente lunare in queste regioni precedentemente inesplorate, a centinaia di migliaia di chilometri di distanza.”

Nobile Crater è un cratere formato dalla collisione di un corpo celeste più piccolo, ed è quasi sempre coperto da ombre, permettendo il ghiaccio lì. I piccoli crateri facilmente accessibili che circondano i dintorni di Nobile forniranno inoltre a VIPER luoghi ideali per indagare nella ricerca di ghiaccio e altre risorse.

“La scelta di un sito di atterraggio per VIPER è una decisione entusiasmante e importante per tutti noi”, ha affermato Daniel Andrews, project manager di VIPER. “Sono stati dedicati anni di studio alla valutazione della regione polare che VIPER esplorerà. VIPER entra in un territorio scientificamente inesplorato per testare ipotesi e rivelare informazioni importanti per la futura esplorazione umana dello spazio”.

Iniziando con una vista della luna piena, la telecamera vola al polo sud della luna, quindi ingrandisce la posizione di VIPER adiacente al cratere Nobile. I dati che mostrano il gelo superficiale sono mostrati in Antartide. Il cratere Nobile è segnato e un riquadro è disegnato intorno all’area che VIPER esplorerà. Credito: Science Visualization Studio della NASA

Scegliere un sito di atterraggio

Il team della NASA ha valutato i percorsi di transito praticabili del rover, considerando dove VIPER potrebbe utilizzare i suoi pannelli solari per caricare e stare al caldo durante i suoi 100 giorni di viaggio. L’area vicino al cratere Nobile offre molta flessibilità.

READ  Oscillazione lunare, il cambiamento climatico visto come causa di inondazioni costiere nel 2030

Il percorso previsto per VIPER consente attualmente al veicolo di visitare almeno sei siti di interesse scientifico, con ulteriore risparmio di tempo.

Il terreno sorge al di sopra del terreno del Rione Nobile. Da questo punto di vista, la Terra appare capovolta. Credito: Science Visualization Studio della NASA

“La nostra valutazione del sito di atterraggio è stata guidata da priorità scientifiche”, ha affermato Anthony Collabrett, capo scienziato del progetto VIPER presso l’Ames Research Center della NASA nella Silicon Valley, in California. “Stiamo cercando risposte ad alcune domande molto complesse e studiare queste risorse collaudate nel tempo ci aiuterà a rispondere”.

Il team VIPER mira in primo luogo ad affrontare il modo in cui l’acqua ghiacciata e altre risorse sono arrivate sulla Luna. Hanno anche in programma di determinare da dove vengono, come sono sopravvissuti per miliardi di anni, come scappano e dove vanno.

Vista ravvicinata dell’area che verrà esplorata da VIPER, che mostra un simbolico percorso di attraversamento ed evidenzia le aree permanentemente ombreggiate che possono contenere ghiaccio d’acqua e altri volatili. Credito: Science Visualization Studio della NASA

VIPER Viaggio nel Rione Nobile

L’area che VIPER studierà nel Distretto Nobile copre un’area approssimativa di 36 miglia quadrate (93 chilometri quadrati), le 10-15 miglia (16-24 km) che VIPER dovrebbe attraversare durante la sua missione. Durante questo periodo, il rover visiterà aree di interesse scientifico accuratamente selezionate che forniranno ulteriori informazioni su una vasta gamma di diversi tipi di ambienti lunari. Il team VIPER cercherà le proprietà del ghiaccio e altre risorse in queste aree utilizzando sensori e trapani Viber.

READ  Elon Musk prende in giro il presidente Biden dopo che SpaceX ha completato la sua prima missione interamente civile

La telecamera esegue lo zoom indietro dall’area Nobile alla vista della luna piena. Credito: Science Visualization Studio della NASA

Mentre VIPER viaggia tra ogni area di interesse scientifico, raccoglierà campioni da almeno tre siti di perforazione. L’analisi di questi campioni da una varietà di profondità e temperature aiuterà gli scienziati a prevedere meglio dove altro potrebbe trovarsi il ghiaccio lunare sulla base di una topografia simile, consentendo alla NASA di produrre una mappa delle risorse globali. Questa mappa, e altre scienze che VIPER produrrà, consentiranno agli scienziati di comprendere meglio la distribuzione delle risorse sulla Luna e aiuteranno a informare le future missioni con equipaggio per stabilire una presenza a lungo termine sulla Luna.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Quote, scelte, come guardare, in diretta Inter-Fiorentina: i pronostici del 21 settembre dalla Serie A
Next Post I Fugees si sono riuniti per The Score 25th Anniversary Tour