La lobby imprenditoriale afferma che l’economia italiana ha visto una crescita del 4,1% quest’anno

ROMA (Reuters) – La federazione italiana degli imprenditori ha dichiarato sabato che l’economia italiana colpita dal virus crescerà del 4,1 per cento quest’anno e del 4,2 per cento nel 2022, in una “salita incerta dal baratro”.

L’economia italiana si è contratta a un tasso record del dopoguerra dell’8,9% lo scorso anno e Confindustria ha affermato che anche le stime di crescita “storicamente elevate” non compenseranno le perdite dello scorso anno.

Annunciando le sue ultime previsioni economiche, Confindustria ha dichiarato: “Alla fine del 2022, l’economia avrà appena colmato il divario aperto dall’epidemia nel 2020”.

Tuttavia, la National Business Association ha avvertito che le sue stime si basano sulle aspettative di progresso della vaccinazione sia in Italia che nel resto d’Europa, e sono condizionate “all’efficace contenimento del Corona virus”.

Il rapporto aggiungeva: “Data l’elevata incertezza (di questo), i rischi legati alle stime del PIL (PIL) sono elevati, sia al rialzo che al ribasso”.

Il gruppo ha affermato di aver abbassato la sua stima di crescita iniziale per l’Italia, pubblicata ad ottobre, di 0,7 punti percentuali per quest’anno a causa di una crescita più debole del previsto nel quarto trimestre del 2020 e nei primi tre mesi del 2021.

Ha affermato di aver visto il deficit dell’Italia al 7,8% del PIL quest’anno e al 4,8% nel 2022. Gli aumenti della spesa pubblica a sostegno dell’economia hanno spinto il deficit del paese al 9,5% del PIL alla fine dello scorso anno.

L’Italia ha registrato più di 113.000 morti per COVID-19 dalla prima comparsa della malattia nel febbraio dello scorso anno, la settima più alta al mondo.

READ  L'Italia aderisce al piano di ripresa economica con i fondi dell'Unione Europea per combattere il virus Covid

Tre fonti che hanno familiarità con la questione hanno detto a Reuters a marzo che il governo di Mario Draghi prevede che il PIL aumenterà del 4,1% quest’anno e del 4,3% nel 2022.

La stima ufficiale di Roma, presentata dal precedente governo a gennaio, prevede un rapporto deficit / PIL dell’8,8% quest’anno, sulla base di proiezioni di crescita economica del 6%.

I nuovi obiettivi di disavanzo e debito, insieme alle proiezioni di crescita del PIL pluriennale, saranno pubblicati nel documento economico e finanziario del Tesoro, che dovrebbe essere approvato la prossima settimana.

La Commissione Europea, il Fondo Monetario Internazionale e la Banca d’Italia vedono attualmente una crescita italiana inferiore al 4% quest’anno e il prossimo. (Preparato da Julia Segreti, montaggio di Helen Popper)

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Zucche, piselli e peonie: una mostra a New York che celebra il kusama giapponese
Next Post Carly Lloyd è il terzo membro dell’esclusivo club di calcio con 300 presenze