La gente amava il traduttore ASL che traduceva “WAP” durante il set di Lollapalooza di Megan Thee Stallion.

Immagine tramite Getty

Megan Te Stallone prendi il Lollapalooza Hanno messo in scena lo scorso fine settimana e hanno dato una performance straordinaria a quasi 100.000 persone che hanno partecipato al festival. Neanche Meg era l’unica a mettere su uno spettacolo.

I social media sono impazziti dopo che è emerso un video di un traduttore ASL che ha messo tutto nella traduzione della canzone “WAP” di Megan e Cardi B.

“Se sei nuovo sulla mia pagina, vedrai rapidamente che questo è uno spazio che mira ad amplificare il lavoro dei creatori di non udenti e fornire accesso ai contenuti dei social media per la comunità dei non udenti”, si legge nel post. Sono un traduttore audio, quindi non insegno. In questo post, ti indicherò alcuni grandi insegnanti di lingua dei segni sordi, influencer sordi e altri creatori di contenuti sordi.

Kelly ha continuato a fare appello alle persone per saperne di più sulla comunità dei non udenti.

“Grazie per l’amore sulla mia pagina dalle persone che ascoltano, ma sono solo un’interprete appassionata di fornire accesso a una comunità che amo e da cui ho imparato tutto”, ha scritto nella didascalia del post. Quindi Kelly si è collegata a diverse pagine per consentire alle persone di visitare un’altra traduzione ASL. Dai un’occhiata nel suo post sopra.

articoli Correlati

più complicato

Iscriversi per Newsletter complessa Per ultime notizie, eventi e storie uniche.

Continua composto Su: Facebooke Twittere Instagrame Youtubee chattaree tic toc

READ  Le immagini finali dei Comedy Wildlife Photography Awards 2021 presentano animali divertenti
Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Probabilmente non otterrà il tiro
Next Post Il G20 di Trieste si concentrerà sulle innovazioni del governo digitale