La “diminuita immunità” del vaccino AstraZeneca è alla base della rinascita del Covid in Europa?

Il primo ministro olandese Mark Rutte ha annunciato almeno tre settimane di misure di chiusura nei confronti di ristoranti, negozi ed eventi sportivi per arginare un aumento record dei contagi. Corona virus infezioni.

Le misure “inquietanti e di vasta portata” sono arrivate quando l’agenzia per il controllo delle malattie dell’Unione europea ha affermato che 10 paesi del blocco di 27 nazioni hanno affrontato il caso di “grave preoccupazione” di Covid-19, avvertendo che la pandemia stava peggiorando in tutto il continente. Nella sua valutazione settimanale del rischio, il Centro europeo per il controllo delle malattie ha elencato Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica ceca, Estonia, Grecia, Ungheria, Paesi Bassi, Polonia e Slovenia nella categoria di maggiore preoccupazione.

Secondo un rapporto in guardiano del Professore di Medicina Molecolare Eric Topol suggerisce che tra le ragioni della ricomparsa del virus nel continente, a parte il ceppo altamente contagioso Delta, possa esserci l’indebolimento dell’immunità ad alcuni vaccini. Nonostante il fatto che gran parte dell’Europa abbia iniziato a vaccinare più tardi, un recente studio ha scoperto che con il vaccino Astra Zeneca, il declino degli anticorpi anti-obesità si è verificato molto prima e c’era una chiara relazione tra i livelli di anticorpi e la superinfezione. Il vaccino AstraZeneca ha raggiunto la soglia anticorpale per l’elevazione di 500 unità/mL dopo 96 giorni, mentre il vaccino Pfizer ha impiegato 257 giorni. Il rapporto afferma che l’effetto della diminuzione, così come la possibilità di recuperare un’efficacia molto elevata (95%) dei vaccini mRNA (in particolare Pfizer/BioNtech) con colpi di richiamo (terzo), è stato inequivocabilmente dimostrato dai dati israeliani.

READ  La polizia del Bangladesh identifica l'uomo che ha collocato il Corano a Durga Puja Pandal a Comilla

Il rapporto mostra anche come “l’America potrebbe essere la prossima”; Gli Stati Uniti di solito hanno visto un forte aumento del Covid dopo i suoi vicini europei.

Da quando è emerso in Cina nel dicembre 2019, il coronavirus ha ucciso più di cinque milioni di persone e ha causato devastazioni economiche in tutto il mondo. L’Europa sta affrontando un forte deterioramento della situazione epidemica, soprattutto in Germania e nell’Europa centrale e orientale. Le persone non vaccinate sono le più colpite.

Annunciando il blocco parziale del suo Paese, Rutte ha detto alla nazione che la crisi ha richiesto “un duro colpo per alcune settimane perché il virus si sta diffondendo ovunque, in tutto il Paese, in tutti i settori e a tutte le età”. I casi sono aumentati da quando il governo olandese ha revocato la maggior parte delle sue misure contro il Covid meno di due mesi fa, il 25 settembre, raggiungendo un record di oltre 16.000 tra giovedì e venerdì.

“Fortunatamente, la stragrande maggioranza è stata vaccinata, altrimenti la miseria negli ospedali sarebbe incommensurabile al momento”, ha detto Rutte.

Leggi tutti i file ultime notiziee Ultime notizie e Notizie sul coronavirus Qui. Seguici Sito di social network Facebooke Twitter e cavo.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’allenatore degli Stati Uniti Berholder ha inviato un messaggio di disprezzo all’ala del Chelsea Pulisic
Next Post Esclusivo: Xiaomi lancerà Redmi Note 11T in India il 30 novembre