La Cina vieta alcune importazioni da Taiwan ma evita l’interruzione dei chip

Carl B. ha detto: Weinberg di High-Frequency Economics afferma in un rapporto: “L’economia globale non può funzionare senza chip prodotti a Taiwan o in Cina”.

Carl B. ha detto: Weinberg di High-Frequency Economics afferma in un rapporto: “L’economia globale non può funzionare senza chip prodotti a Taiwan o in Cina”.

In risposta, la Cina ha vietato l’importazione di agrumi, pesce e altri alimenti da Taiwan Visita del legislatore statunitense Nancy PelosiMa ha evitato di interrompere uno dei rapporti tecnologici e di produzione più importanti del mondo.

Non ci sono relazioni ufficiali tra le due parti, che si separarono nel 1949 dopo una guerra civile, ma miliardi di dollari in legami commerciali, soprattutto alla luce dell’afflusso di chip per processori di fabbricazione taiwanese necessari alle fabbriche cinesi che assemblano smartphone e altri dispositivi elettronici.

Hanno costruito quelle attività mentre Pechino per decenni ha minacciato di far rispettare la rivendicazione del Partito Comunista al governo dell’isola attraverso un attacco.

Il commercio bilaterale è aumentato del 26% lo scorso anno a 328,3 miliardi di dollari. Taiwan, che produce metà dei chip di processore del mondo e dispone di una tecnologia che la terraferma non può eguagliare, ha affermato che le vendite di fabbrica cinesi sono aumentate del 24,4% a 104,3 miliardi di dollari.

Carl B. ha detto: Weinberg di High-Frequency Economics afferma in un rapporto: “L’economia globale non può funzionare senza chip prodotti a Taiwan o in Cina”.

Il 3 agosto, Pechino ha vietato le importazioni di agrumi, sgombri surgelati e sgombri da Taiwan La Sig.ra Pelosi, Presidente della Camera dei Rappresentanti, è arrivata sull’isola. La Cina non ha interrotto il flusso di chip e altri componenti industriali, una mossa che manderebbe onde d’urto attraverso l’economia globale traballante.

Anche questa settimana, la Cina ha vietato l’importazione di centinaia di altri prodotti alimentari da Taiwan, inclusi biscotti e frutti di mare, anche se i tempi non erano chiari. Il sito web della dogana ha mostrato che il suo stato di importazione era stato convertito in “in sospeso”.

Frutta, pesce e altri alimenti costituiscono una piccola parte delle esportazioni di Taiwan verso la Cina, ma il divieto sta danneggiando le regioni considerate sostenitrici del presidente Tsai Ing-wen. Pechino ha utilizzato i divieti all’importazione di banane, vino, carbone e altri beni come leva nelle controversie con l’Australia, le Filippine e altri governi.

Pechino ha anche annunciato quattro giorni di esercitazioni militari con fuoco di artiglieria nelle acque intorno a Taiwan. Ciò potrebbe ritardare o interrompere la spedizione da e verso l’isola, uno dei più grandi mercanti del mondo.

Le potenziali turbolenze si stanno aggiungendo alle preoccupazioni per un indebolimento della crescita economica globale, ma i mercati azionari asiatici sono saliti il ​​3 agosto dopo che non vi era alcun segno immediato di un’azione militare cinese.

Il Partito Comunista afferma che la visita della signora Pelosi potrebbe incoraggiare Taiwan a rendere permanente la sua decennale indipendenza de facto. Pechino dice che questo porterà alla guerra.

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha cercato di calmare Pechino, affermando che non vi è alcun cambiamento nella “politica della Cina unica” di Washington. Questo dice che gli Stati Uniti non prendono alcuna posizione sullo status delle due parti ma vogliono risolvere pacificamente la loro controversia.

Leggi: Taiwan | Il prossimo punto critico nella competizione USA-Cina

Washington non ha relazioni formali con Taiwan, ma mantiene relazioni informali ed è vincolata dalla legge federale a garantire che l’isola abbia i mezzi per difendersi.

Durante il suo incontro con i leader a Taiwan, Pelosi ha affermato che lei ei membri del Congresso che viaggiano con lei stanno dimostrando che non abbandoneranno il loro impegno per la democrazia dell’isola.

“La determinazione dell’America a preservare la democrazia, qui a Taiwan e nel mondo, rimane inflessibile”, ha detto Pelosi in un breve discorso durante un incontro con il presidente, Tsai. Più tardi oggi, è partita per la Corea del Sud. Minacce militari, Taiwan non si tirerà indietro”, ha detto Tsai.

Le aziende taiwanesi hanno investito quasi 200 miliardi di dollari nella terraferma negli ultimi tre decenni, secondo il governo dell’isola. Imprenditori, ingegneri e altri sono emigrati sulla terraferma per lavorare e alcuni sono stati assunti da produttori di chip cinesi e altre società che volevano mettersi al passo con Taiwan.

Il censimento del 2020 ha rilevato che 1.58.000 taiwanesi vivono sulla terraferma, secondo il ministero di polizia. Taiwan svolge un ruolo importante nella produzione di chip per un’isola di 24,5 milioni di persone, che rappresenta più della metà della fornitura globale.

I suoi produttori, tra cui Taiwan Semiconductor Manufacturing Corp. I processori più avanzati per smartphone, tablet, dispositivi medici e altri prodotti.

Pechino ha investito miliardi di dollari nello sviluppo della propria industria, che fornisce chip a basso costo per auto ed elettrodomestici ma non può supportare gli ultimi smartphone, tablet, dispositivi medici e altri prodotti. Le patatine sono la più grande importazione della Cina con oltre $ 400 miliardi all’anno, davanti al petrolio greggio.

Questa attenzione ha sollevato preoccupazioni negli Stati Uniti e in Europa per un’eccessiva dipendenza dalle forniture dall’Asia orientale. Il governo degli Stati Uniti sta cercando di espandere la capacità produttiva americana.

Nel complesso, la Cina è il principale partner commerciale di Taiwan, rappresentando più del doppio delle sue esportazioni dagli Stati Uniti, il secondo mercato estero dell’isola. Pechino ha cercato di utilizzare il suo accesso al mercato per indebolire Tsai e altri leader taiwanesi che accusa di cercare l’indipendenza.

Il Partito Comunista ha anche utilizzato in passato l’azione militare per cercare di danneggiare i leader di Taiwan interrompendo l’economia dell’isola. La terraferma ha cercato di allontanare gli elettori dall’allora presidente Lee Teng-hui prima delle prime elezioni presidenziali dirette dell’isola nel 1996 lanciando missili contro le rotte marittime.

Ciò ha costretto i caricatori a cancellare i voli e ad aumentare i costi dell’assicurazione, ma si è ritorto contro quando mi ha permesso di vantarmi di difendere Pechino di fronte a sostenitori esultanti. Lee ha vinto le elezioni a quattro con il 54% dei voti.

READ  Colpo enorme, i talebani arrestano il signore della guerra Ismail Khan. Qual è il suo impatto sull'Afghanistan devastato dalla guerra?
Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Contratti del settore dei servizi in Italia nel mese di luglio
Next Post DAZN condivide i diritti della Serie A con Sky Italia, secondo un rapporto