La Cina sta costruendo segretamente una struttura militare in questo Paese: rapporto

La Cina ha firmato un accordo segreto per consentire ai suoi militari di utilizzare la base. (rappresentante)

Washington:

La Cina sta costruendo una struttura navale in Cambogia per uso militare, la seconda base d’oltremare del suo genere e la prima nella regione strategicamente importante dell’Indo-Pacifico.

Il Washington Post ha riferito che la presenza militare sarebbe stata nella parte settentrionale della base navale cambogiana di Ream nel Golfo di Thailandia. Questa è l’unica altra base militare straniera della Cina al momento dopo una struttura navale a Gibuti, il paese dell’Africa orientale.

Il rapporto affermava che tali basi potrebbero consentire il dispiegamento di forze militari nel teatro delle operazioni e il controllo dell’intelligence dell’esercito americano.

Ha aggiunto che la nuova base navale fa parte della strategia di Pechino di costruire una rete di installazioni militari in tutto il mondo per sostenere le sue aspirazioni a diventare una vera potenza globale.

Funzionari e analisti statunitensi hanno affermato che avere una struttura in grado di ospitare grandi navi militari sarebbe una componente importante dell’ambizione del Paese di espandere la propria influenza nella regione.

“Apprezziamo che l’Indo-Pacifico sia un pezzo importante per i leader cinesi, che vedono l’Indo-Pacifico come la sfera di influenza legittima e storica della Cina”, ha affermato un funzionario occidentale. “Vengono l’ascesa della Cina lì come parte di una tendenza globale verso un mondo multipolare in cui le grandi potenze affermano con maggiore forza i loro interessi nella loro sfera di influenza percepita”.

La Cina ha firmato un accordo segreto per consentire ai suoi militari di utilizzare la base, citando funzionari statunitensi e alleati che hanno familiarità con la questione, secondo il Wall Street Journal pubblicato nel 2019.

READ  "La battaglia per il Donbass è iniziata": l'Ucraina si prepara alla seconda fase della guerra in Oriente | 10 punti | notizie dal mondo

Tuttavia, entrambi i paesi hanno negato il rapporto. All’epoca, sia il primo ministro cambogiano Hun Sen che il ministero della Difesa cinese negarono le notizie.

“Quello che abbiamo visto nel tempo è un modello molto chiaro e coerente di tentativo di offuscare l’obiettivo finale e anche l’entità dell’intervento militare cinese”, ha detto al giornale il secondo funzionario. “La cosa principale qui è [PLA’s] L’uso esclusivo della struttura e la presenza di una base militare unilaterale in un altro Paese”.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dalla troupe di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Gli Stati Uniti chiedono al Messico di indagare se la fabbrica di componenti Stylantis abbia violato i diritti dei lavoratori
Next Post Dustin Johnson si dimette dal PGA Tour per giocare nella rivale LIV Golf Series