La Cina potrebbe includere un elicottero nella missione di ritorno del campione su Marte

La Cina potrebbe includere un elicottero nella missione di ritorno del campione su Marte

HELSINKI – La Cina sta mettendo a punto i dettagli della missione Tianwen 3 per raccogliere campioni da Marte e consegnarli sulla Terra.

Nuovi dettagli della missione e obiettivi specifici sono stati rivelati nelle presentazioni fatte alla International Deep Space Science Conference a Hefei, nella provincia di Anhui, il 22 aprile.

La missione utilizzerà una coppia di razzi Long March 5 per inviare due serie separate di veicoli spaziali verso il Pianeta Rosso intorno al 2030 con l’obiettivo di raccogliere e restituire 500 grammi di campioni.

Gli obiettivi della missione includono la ricerca di prove della vita su Marte, la comprensione dell’evoluzione ecologica e climatica del Pianeta Rosso e la possibilità della sua abitazione passata.

I due lanci Long March 5 trasporteranno rispettivamente un lander, un modulo di salita, un orbiter e un modulo di ritorno. L’ingresso, la discesa e l’atterraggio dipenderanno dalla tecnologia utilizzata per far atterrare il rover Zhurong come parte della missione cinese Tianwen-1 su Marte.

Il campionamento, come per la missione cinese di ritorno del campione lunare Chang’e-5 del 2020, utilizzerà un braccio robotico basato su rover per raccogliere campioni di superficie e un trapano per raccogliere materiale fino a due metri sotto la superficie.

In un nuovo sviluppo, il lander avrà anche una capacità limitata di raccogliere campioni vicino al sito di atterraggio, utilizzando un robot strisciante a sei zampe o una creazione simile a un elicottero. L’Accademia cinese delle scienze (CAS) svelerà un prototipo di quest’ultimo nel 2021.

I campioni raccolti verranno inviati all’orbita di Marte utilizzando un veicolo di ascesa a due stadi. Consisterà in un primo stadio solido e uno stadio superiore a propellente liquido con una massa totale di almeno 360 kg.

READ  Le immagini più nitide dalla Terra delle lune di Giove, Europa e Ganimede, rivelano il loro paesaggio ghiacciato

Il veicolo di salita attracca quindi con l’orbiter e il modulo di ritorno, con attracco assistito da un braccio robotico. Il materiale raccolto verrà quindi trasferito in un modulo di ritorno per il ritorno sulla Terra.

Il vago programma di lancio indica, ma non conferma, un’inversione rispetto al programma di lancio del 2028 precedentemente menzionato.

È stato presentato un profilo di missione per il ritorno del campione di Marte in Cina nel giugno 2022 per un lancio mirato alla fine del 2028 con campioni consegnati sulla Terra nel luglio 2031.

Il programma del 2028 vedrà la consegna di campioni sulla Terra prima della missione Mars Sample Return della NASA e dell’Agenzia spaziale europea. La missione mira anche a consegnare sulla Terra circa 500 grammi di campioni di Marte.

La selezione del sito di atterraggio viene condotta con il contributo di team internazionali. I vincoli tecnici indicano che l’atterraggio avverrà tra i 17 ei 30 gradi di latitudine nord, a causa dei requisiti di alimentazione e illuminazione. L’ellisse di atterraggio sarà di 50 per 20 chilometri.

I potenziali siti richiedono che si trovino ad almeno 3.000 metri sotto zero, o l’equivalente del livello del mare sulla Terra. Ciò fornisce al rover più atmosfera attraverso cui muoversi per rallentare la sua discesa su Marte.

La selezione del sito sarà inoltre bilanciata da obiettivi scientifici. Il sito scelto dovrà essere considerato astrobiologicamente rilevante, con priorità data al terreno marziano che ha più di 3,5 miliardi di anni.

Gli ambienti adatti alla nascita e alla conservazione della vita, come i sistemi sedimentari o idrotermali, le prove dell’attività idrica passata e la diversità geologica sono stati citati come priorità chiave. IL

READ  Emmanuel, star di TikTok, dice che è emù malato di influenza aviaria

La missione aderirà anche ai più alti standard dei protocolli di protezione planetaria, secondo le presentazioni.

Liu Jizhong del China Lunar Exploration and Space Program Center della CNSA e Huo Zengqian dell’Istituto di geologia dell’Accademia cinese di geoscienze hanno consegnato offerte A Hefei, che fu più tardi abbonato sui social cinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *