La Cina esplora le regioni polari della luna e contempla lo sbarco umano

PECHINO (Xinhua) – La Cina esplorerà le regioni polari lunari e prenderà in considerazione un atterraggio lunare con equipaggio nei prossimi cinque anni, secondo un white paper pubblicato venerdì (28 gennaio).

Il white paper, intitolato “Programma spaziale cinese: una prospettiva 2021”, presenta gli obiettivi, i principi, le politiche e le procedure della Cina e una mentalità collaborativa nella sua esplorazione dello spazio. Riassume i risultati della Cina nelle scienze spaziali, nella tecnologia spaziale e nelle applicazioni spaziali.

“L’industria spaziale è una componente fondamentale della strategia nazionale complessiva e la Cina aderisce al principio dell’esplorazione e dell’uso dello spazio per scopi pacifici”, afferma il documento.

I principali risultati raggiunti nell’industria spaziale cinese dal 2016 includono il costante miglioramento delle infrastrutture spaziali, il completamento e il funzionamento del sistema di navigazione satellitare BeiDou (BDS), il completamento del sistema di osservazione della Terra ad alta risoluzione e il costante miglioramento della capacità del servizio satellitare. Comunicazioni e trasmissioni, la conclusione dell’ultima fase del programma di esplorazione lunare in tre fasi, le prime fasi di costruzione della stazione spaziale, nonché l’atterraggio e l’esplorazione di Tianwen 1 su Marte, secondo il quotidiano.

Delinea le principali aree spaziali su cui la Cina intende concentrarsi nei prossimi cinque anni, per quanto riguarda il sistema di trasporto spaziale, le infrastrutture spaziali, il volo spaziale con equipaggio, l’esplorazione dello spazio profondo, i siti di lancio spaziale e la telemetria, il monitoraggio e il comando, gli esperimenti sulle nuove tecnologie e spazio. Gestione ambientale.

La Cina è pronta ad esplorare le regioni polari della luna e sta valutando un atterraggio con equipaggio sulla superficie lunare. Secondo il libro bianco, il paese si è anche impegnato a migliorare il monitoraggio dei detriti spaziali e ad espandere il sistema di gestione dell’ambiente spaziale attraverso il Near-Earth Object Defense System e il Space-Earth Climate Monitoring System.

READ  Recensione: Ghostwire: Tokyo potrebbe essere il miglior gioco Bethesda di sempre

Lo stato lavorerà per rafforzare i servizi pubblici via satellite ed espandere il settore delle applicazioni spaziali.

Il libro bianco, intitolato “Programma spaziale cinese: una prospettiva per il 2021”, afferma che la Cina continuerà i suoi studi e ricerche “sul piano per uno sbarco umano sulla luna”.

Il quotidiano ha riferito che una nuova generazione di veicoli spaziali con equipaggio sarà sviluppata per supportare la sua esplorazione dello spazio lunare.

Fa parte dell’ambizioso piano del paese di esplorare la luna dopo che le sue sonde lunari sono atterrate sul lato opposto della luna nel 2019 e hanno restituito campioni lunari l’anno scorso, rispettivamente.

Nei prossimi cinque anni, la Cina prevede di portare altre due sonde sulla luna per esplorare le sue regioni polari, un luogo che si ritiene contenga ghiaccio d’acqua, specialmente nelle ombre profonde e permanenti di alcune montagne e crateri.

La Cina lancerà la sonda lunare Chang’e-6 per raccogliere e portare campioni dalle regioni polari della luna e lancerà un razzo Chang’e-7 per effettuare un atterraggio preciso lì e “rilevamento del salto” in un’area ombreggiata sulla superficie lunare, ha detto il giornale. .

Chang’e-6 porterà nuovi campioni dalle regioni lunari di alto valore e dalla regione di Chang’e, ha detto in una conferenza stampa Liu Jizhong, direttore del Center for Lunar Exploration and Space Programs sotto la China National Space Administration (CNSA). di venerdì. -7 studierà la distribuzione dell’acqua sulla luna.

Liu ha affermato che la Cina ha firmato un accordo di cooperazione con la Russia per l’esplorazione lunare con la sonda Chang’e-7 e l’orbiter russo “Luna-26”.

Alla conferenza stampa, Wu Yanhua, vicedirettore della CNSA, ha affermato che Chang’e-6, Chang’e-7 e la missione russa sulla luna completeranno la missione di rilevamento tra circa cinque anni prima che la stazione di ricerca lunare venga costruita .

READ  Samsung Smart Monitor M8 che funge anche da smart TV lanciata in India

Il paese completerà anche la ricerca e lo sviluppo sulla tecnologia chiave di Chang’e-8 e spingerà la costruzione di una stazione di ricerca internazionale sulla luna con la cooperazione globale, secondo il giornale.

Liu ha affermato che la Cina sta lanciando la sonda lunare Chang’e-8 prima del 2030 “per esplorare le regioni polari della luna e verificare le tecnologie chiave per la stazione di ricerca lunare”.

Il programma è una controparte dei piani di esplorazione lunare Artemis della NASA che tentano di riportare gli astronauti sulla Luna entro il 2024 e di stabilire una presenza umana sostenibile sopra e intorno alla Luna entro il 2028.

Wu ha detto che la Cina prevede di costruire, con un altro contratto, una struttura sulla luna come una piccola città.

“Sarà equipaggiato con il sistema di alimentazione, il sistema di comunicazione e navigazione, il sistema di trasporto a lunga distanza, il sistema di andata e ritorno spazio-Terra, il sistema di supporto a terra e il sistema di supporto vitale se gli esseri umani sono di stanza lì in il futuro”, ha detto Wu. .

Wu ha affermato che la cooperazione internazionale della Cina confermerà quelle missioni entro il 2035 e successivamente, e si possono prevedere molteplici indagini scientifiche in base ai diversi requisiti di missione della sonda lunare di paesi e organizzazioni.

Secondo il libro bianco, nei prossimi cinque anni, la Cina lancerà sonde per asteroidi per campionare asteroidi vicini alla Terra ed esplorare le principali comete della cintura.

Il white paper ha anche rivelato i preparativi tecnologici del Paese per campionare e restituire Marte, esplorare il sistema di Giove ed esplorare le frontiere del sistema solare.

READ  L'ex astronauta Dr. Cathy Sullivan sulla creazione di una storia spaziale con la missione Hubble

Tornando alle orbite vicine alla Terra, la Cina prevede di lanciare due unità sperimentali e un telescopio spaziale nei prossimi cinque anni, completare la sua stazione spaziale, costruire un laboratorio spaziale a bordo e condurre esperimenti scientifici su larga scala con astronauti a lungo termine. rinvii a termine.

Agapeto Vecoli

"Imprenditore. Freelance introverso. Creatore. Lettore appassionato. Ninja della birra certificato. Nerd del cibo."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Le autorità russe concordano sulla “Roadmap” per la regolamentazione delle criptovalute
Next Post Dusan Vlahovic: la Juventus completa la firma dell’attaccante dalla Fiorentina da 66,6 milioni di sterline | Notizie di calcio