La base imponibile di Joe Biden strapperebbe miliardi di grandi fortune alla morte

Gli eredi del fondatore di Amazon.com Inc. Per pagare più di 36 miliardi di dollari.

Jeff Bezos ha un’ex moglie, una fidanzata, quattro figli e miliardi di motivi per vedere se la riforma fiscale di Joe Biden ottiene l’approvazione del Congresso.

Gli eredi del fondatore di Amazon.com Inc. Pagare più di 36 miliardi di dollari se il presidente riesce a colmare una scappatoia che aiuta i ricchi a trasformare gran parte delle loro fortune esentasse alla morte.

Secondo le regole attuali, chiunque erediti le azioni Amazon che Bezos acquistò nel 1994 per $ 10.000, del valore di $ 180 miliardi oggi, riceverebbe quello che viene chiamato un aumento della base, eliminando qualsiasi responsabilità fiscale sulle plusvalenze. Il piano Biden eliminerebbe questa scappatoia e applicherebbe immediatamente un’imposta sulle plusvalenze più elevate quando si trasferiscono beni a ricchi eredi. Se l’aliquota aumenta – è del 20% per proprietà come Bezos, e Biden ha chiesto che aumenti al 39,6% – così sarà il conto fiscale finale.

Per Bill e Melinda Gates, che hanno annunciato lunedì che saranno lanciati, la modifica della regola dell’escalation potrebbe rivelarsi meno costosa. La fortuna di Gates, stimata in 145,8 miliardi di dollari, è più vecchia e hanno già venduto o donato una parte significativa della loro partecipazione in Microsoft Corp. Ma ci sono ancora 26 miliardi di dollari in azioni Microsoft e non è chiaro come la coppia gestirà i propri asset in una scissione.

Il Congresso stima che aumentare la base imponibile per i beni ereditati costa al governo circa 43 miliardi di dollari all’anno. Porre fine a questa pratica e aumentare il tasso sarebbe il più grande freno alla ricchezza della famiglia dominante da decenni, trasformando il panorama economico degli Stati Uniti dominato da un piccolo numero di famiglie benestanti. Un portavoce di Amazon non ha risposto alle domande inviate via e-mail sulle azioni di Bezos.

Le proposte sono lontane dall’essere legge, nonostante il controllo democratico di Camera e Senato, poiché minacciano i ricchi donatori di entrambi i partiti politici che hanno fatto pressioni contro di loro. Ma i sostenitori dicono che sbarazzarsi della base impennata, nota ai pianificatori immobiliari come la scappatoia dell’Angelo della Morte, è fondamentale per realizzare la visione di Biden della giustizia fiscale. Altrimenti, gli economisti si aspettano che il proposto aumento dell’aliquota più alta dell’imposta sulle plusvalenze incoraggerà ulteriormente la detenzione di beni fino alla morte, riducendo le entrate del Tesoro.

La regola dell’aumento consente agli investitori di trasferire beni agli eredi quasi esentasse, il che aumenta il valore imponibile della proprietà al suo valore equo di mercato al momento in cui viene ereditato. Un benefattore che eredita una casa da $ 1 milione che è stata acquistata per $ 100.000 due decenni fa non riceverà una plusvalenza. Se in seguito vende per $ 1,5 milioni, paga solo $ 500.000 di tasse. La regola si applica anche alle azioni Amazon, che sono aumentate di oltre il 200.000% dall’offerta del 1997, così come ad altre attività di valore.

Il Comitato Fiscale Congiunto, un braccio apartitico del Congresso, stima che le plusvalenze non tassate sui beni ereditati ammontino a centinaia di miliardi di dollari all’anno. Secondo l’analisi dei dati del Consumer Finance Survey della Federal Reserve, circa la metà dei guadagni non realizzati appartiene all’1% più ricco. I dati della Federal Reserve mostrano che i guadagni in conto capitale non realizzati e accumulati rappresentano circa il 40% della ricchezza dell’1% più ricco.

READ  Il primo ministro pakistano Khan visita l'Arabia Saudita per ristabilire le relazioni | Notizie di Imran Khan

La regola dell’aumento è stata criticata come una spinta sostenuta dal governo per accumulare le fortune delle dinastie dominanti e come motivo per espandere la disuguaglianza economica. Persino alcuni eminenti pianificatori immobiliari affermano che questa disposizione – emanata un secolo fa per evitare la doppia imposizione in un momento in cui le tasse sugli immobili erano poche esenti – ha superato questo scopo originario.

Gli avvocati dei miliardari hanno sviluppato strategie sofisticate per evitare una tassa sugli immobili, rendendo l’incremento dell’indennità un vantaggio impeccabile. “È un’enorme scappatoia”, ha affermato Jonathan Platmacher, avvocato specializzato in fondi e immobili e consulente senior presso Pioneer Wealth Partners, una società di consulenza finanziaria per clienti con un patrimonio netto elevato e family office.

I repubblicani e alcune organizzazioni di categoria hanno criticato la proposta di Biden. Uno studio di Ernst & Young commissionato dalla Family Business Tax Alliance prevede che l’abolizione dell’aumento di base potrebbe costare decine di migliaia di posti di lavoro all’anno e tagliare 10 miliardi di dollari di PIL annuo.

Gli oppositori del piano affermano che i ricchi eviterebbero in gran parte l’onere, in quanto potrebbero permettersi una pianificazione patrimoniale sofisticata e ricaderebbero invece sulle piccole imprese e sulle fattorie familiari, che dovrebbero essere vendute per pagare le tasse.

“L’annullamento dell’aumento potrebbe avere un impatto significativo sui piccoli produttori in tutto il paese, il che potrebbe richiedere alle famiglie di cedere attività, attingere risorse o licenziare dipendenti per coprire i danni fiscali”, ha affermato Chris Ntram, vice presidente della politica economica e fiscale locale. Nella National Association of Manufacturers, che ha sostenuto i tagli fiscali del 2017 del presidente Donald Trump.

Il piano Biden ha affrontato alcune di queste preoccupazioni fornendo il primo milione di dollari di beni residenti ereditati dalle imposte sulle plusvalenze ed esentando le aziende agricole a conduzione familiare e le piccole imprese nei casi in cui gli eredi continuano a operare.

Il piano è stato accolto favorevolmente dai progressisti, che da tempo chiedono la fine del trattamento preferenziale accordato alle plusvalenze. Frank Clemente, direttore esecutivo di Americans for Tax Justice, un gruppo di difesa alleato con i sindacati, ha detto che il divario tra le tasse sul lavoro e sul capitale è fondamentalmente ingiusto e il piano di gestione cerca semplicemente di “tassare la ricchezza come il lavoro”.

“La legge fiscale a due livelli, con un codice per la classe lavoratrice americana e un altro con esenzioni speciali per le persone al vertice”, ha detto Bill, un democratico del New Jersey, “ha distrutto la fiducia del pubblico nella nostra struttura fiscale che deve essere riformato. ” Pascril, presidente della sottocommissione per la supervisione dei metodi e dei mezzi della Camera. “Questa vulnerabilità è una delle principali cause di un sistema danneggiato”.

READ  Ritiro afghano: l'America inizia a ritirarsi dalla sua guerra più lunga | Notizie di conflitto

Il presidente Barack Obama ha introdotto una copia del piano Biden nel 2015, ma è morta nel Congresso controllato dai repubblicani.

Qualsiasi cambiamento fondamentale alla base dell’aumento potrebbe ribaltare la pianificazione finanziaria delle famiglie più ricche d’America, compresi i metodi che usano per evitare di incorrere in plusvalenze per decenni.

“Nella misura in cui c’è il potere di aggirare la politica, questa è in gran parte una scelta politica”, ha detto Chai Cheng Hwang, direttore esecutivo del Tax Law Center della New York University Law School. “Ci sono modi per crearlo e implementarlo in modo che non consenta paradisi fiscali grandi e inefficaci”.

vap096ao

Larry Ellison, co-fondatore e presidente di Oracle Corp. , Durante Oracle OpenWorld 2017 a San Francisco, California, USA, martedì 3 ottobre 2017. Oracle prevede di pagare più di 100 milioni di dollari ciascuno in finanze pubbliche. 2018, un aumento di quasi il 150 percento, poiché ha strappato una pagina delle regole del gioco di Tesla Inc. Modificare le pratiche retributive dei dirigenti in risposta ai reclami degli investitori.

Attualmente, i ricchi che hanno bisogno di contanti possono contrarre prestiti utilizzando azioni come garanzia, piuttosto che vendere azioni, il che potrebbe comportare l’emissione di una fattura fiscale. Questa tecnologia consente ai miliardari di finanziare i loro stili di vita e quindi trasferire i loro beni agli eredi senza mai realizzare una plusvalenza.

Larry Ellison, il fondatore di Oracle che ha acquistato la sesta isola più grande delle Hawaii nel 2012, aveva un capitale di 17,5 miliardi di dollari promesso per tali prestiti fino a settembre, secondo i numeri nella presentazione della divulgazione della società. Questa strategia è stata utilizzata anche da Elon Musk, la seconda persona più ricca del mondo, e Sumner Redstone, l’ex presidente di Viacom Inc., scomparso ad agosto. Se la regola dell’escalation cambia, le tasse sulle plusvalenze sui beni di questi miliardari porteranno alla morte.

Quando Steve Jobs, uno dei fondatori di Apple Inc. Nel 2011, la sua fortuna di $ 10 miliardi era relativamente insignificante rispetto ai miliardari tecnologici di oggi. Ma anche così, aumentare le fondamenta si è rivelato prezioso.

Il più grande possesso di Jobs era nella Walt Disney Company, che gli diede azioni in relazione all’acquisto nel 2006 della Pixar, lo studio di animazione che Jobs aveva acquistato dal regista George Lucas due decenni fa. Quando Jobs morì, le sue azioni in Disney valevano $ 4,5 miliardi e le sue azioni in Apple, derivanti da una borsa di studio del 2003, erano circa $ 2,1 miliardi.

Tra i detentori, c’erano almeno $ 5 miliardi di plusvalenze non tassate al momento della sua morte, il che significa che l’aumento avrebbe sostanzialmente salvato la sua famiglia più di $ 750 milioni di tasse, secondo la revisione dei documenti aziendali. La fortuna di Jobs è passata a sua moglie Lauren Powell Jobs, la cui fortuna è cresciuta fino a $ 22 miliardi, rendendola l’ottantesimo persona più ricca del mondo, secondo il Bloomberg Billionaires Index.

Un portavoce di Laurene Powell Jobs, che avrebbe ereditato eventuali azioni di Apple a un prezzo maggiorato, non ha risposto a una richiesta di commento.

READ  Coronavirus | L'India registra 2.762 nuovi decessi

Negli ultimi anni le famiglie più ricche della nazione hanno speso milioni di dollari per fare pressioni sul Congresso affinché riducesse i tentativi di aumentare le tasse sulla ricchezza ereditata, e questi sforzi sono stati spesso ripagati.

I membri della famiglia Mars, che ha costruito un impero sulle caramelle e sulla cura degli animali domestici, hanno contribuito a guidare la battaglia contro la tassa sulla successione durante la presidenza di George W. Bush e da allora hanno fatto pressioni contro gli sforzi per aumentare le tasse sulla ricchezza ereditata, secondo i registri del Congresso.

Quando Forrest Mars Jr. Nel 2016, ha lasciato ai suoi eredi una fortuna di oltre $ 25 miliardi. Oggi, sei membri della famiglia sono tra le 500 persone più ricche del mondo, secondo il Bloomberg Index, e condividono una fortuna complessiva di oltre 130 miliardi di dollari. Un portavoce della famiglia Mars ha rifiutato di commentare.

I funzionari dell’amministrazione affermano che mantenere la base dell’aumento minerebbe gli sforzi per raccogliere maggiori entrate dai ricchi aumentando le tasse sui redditi da investimento.

Una stima pubblicata da Ben Wharton’s Budget Model, un gruppo di ricerca sulla politica fiscale apartitica presso la Wharton School of the University of Pennsylvania, la scorsa settimana ha rilevato che aumentare il tasso di maggiori plusvalenze al 39,6% aumenterebbe $ 113 miliardi di nuove entrate nel prossimo decennio, ma solo se lo fosse, l’aumento è sostanzialmente limitato. Lo studio ha scoperto che se la politica fosse rimasta invariata, l’aumento del tasso di guadagni in conto capitale indurrebbe le persone più ricche a evitare di vendere beni prima di morire, costando al Tesoro 33 miliardi di dollari di entrate perse in 10 anni.

Un altro studio pubblicato dal National Bureau of Economic Research a gennaio afferma che un aumento del tasso di maggiori plusvalenze potrebbe generare più entrate rispetto alle stime del Congresso perché i proprietari di asset hanno meno flessibilità nel decidere quando realizzare i guadagni. Lo studio ha affermato che l’annullamento dell’aumento della fondazione ridurrebbe ulteriormente la flessibilità.

“Mi stai dicendo che se raddoppi effettivamente il tasso e rendi la morte un evento reale, non ne ricaveresti molti soldi?” Uno degli autori dello studio, ha detto Owen Zidar, professore di economia e politica pubblica presso l’Università di Princeton. “Lo trovo difficile da credere.”

Ma anche se il piano Biden viene adottato, gli avvocati fiscali e contabili probabilmente troveranno modi per aumentare la flessibilità utilizzando donazioni di beneficenza e nuove strategie di pianificazione patrimoniale.

“La storia di tassare i ricchi nel corso della storia è che troveranno sempre modi per evitare le tasse”, ha detto John Rico, autore dello studio di Wharton. “Questo ridurrà certamente le possibilità di evasione – forse non tanto quanto la proposta di Biden avrebbe sperato, ma avrebbe un po ‘di simpatia”.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è generata automaticamente da un feed condiviso.)

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il governo italiano nomina Morelli per sovrintendere ai lavori pubblici a Milano Cortina 2026
Next Post Sports Digest: i giocatori con legami UMaine sono stati selezionati nel progetto CFL