Kelmisa di Atletica-Etiopia vince la maratona di Parigi

Teso Gelmisa, dall’Etiopia, domenica ha vinto la maratona di Parigi con il freddo e ha mostrato uno slancio nella finale per vincere il titolo più grande della sua carriera. Kelmisa ha percorso 42,195 chilometri in due ore, cinque minuti e sette secondi – 14 secondi in più rispetto al suo record personale – finendo davanti al vincitore della maratona di Chicago del 2021 e compagno di squadra Chef Dura.

Dura era tre secondi dietro Kelmisa, 24 anni, e ha vinto il titolo nella Maratona di Porto 2019. Morhad Amtoni ha stabilito un nuovo record francese in 2: 05.22 e si è piazzato terzo, migliorando ulteriormente il record di Benoit Svierzewski nel 2003. Più di un minuto.

Nella gara femminile, la keniana Judith Jeptum ha stabilito il record in due ore, 19 minuti e 48 secondi. “Le condizioni erano difficili, ma sono contento di averlo fatto oggi”, ha detto Jeptum.

La partita è iniziata con una temperatura di zero gradi Celsius poco prima delle 8 ora locale. Jeptum era in un campionato a parte, 30 km davanti ai suoi rivali, e non si è mai guardato indietro quando ha vinto il precedente punteggio di Parigi migliore stabilito nel 2017 dal keniota Purity Rionoribo di 67 secondi.

Gli etiopi Fondu Jimma e Pesu Sato sono arrivati ​​rispettivamente secondo e terzo.

(Questa storia non è stata modificata dallo staff di Dev Discourse ed è stata generata automaticamente da Syndicated Feed.)

READ  Calcio: l'allenatore Anderson afferma che l'occhio della Svezia è il numero uno per i giorni di riposo extra extra
Emanuele Schiavone

"Appassionato ninja della birra. Risolutore di problemi estremi. Pensatore. Appassionato di web professionista. Avido comunicatore. Piantagrane hardcore. "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post È stata sottolineata la necessità del commercio tra Pakistan e Italia
Next Post Le forze armate hanno risposto a una marcia di protesta. Blackout dei social media nella nazione insulare per ridurre le emozioni