Joe Biden e Kamala Harris assicurano all’India il loro sostegno nella lotta contro il Covid-19

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il vicepresidente Kamala Harris Hanno assicurato all’India e al suo popolo di fornire tutta l’assistenza, compreso l’invio urgente di forniture mediche e attrezzature mediche essenziali, per aiutare il paese a combattere la morte. Corona virus crisi.

“Proprio come l’India ha inviato aiuti negli Stati Uniti, dove i nostri ospedali sono stati messi a dura prova prima che negli Stati Uniti pandemiaBiden ha detto in un tweet: “Siamo determinati ad aiutare l’India nel momento del bisogno”.

Il presidente stava trascorrendo il fine settimana a casa sua nel Delaware, ma si ritiene che stia seguendo gli sviluppi in India.

“Gli Stati Uniti stanno lavorando a stretto contatto con il governo indiano per distribuire rapidamente ulteriore supporto e forniture durante un periodo allarmante Covid-19 Epidemia. “Mentre aiutiamo, preghiamo per il popolo indiano, compresi i coraggiosi operatori sanitari”, ha detto Harris in un tweet su Twitter.

I tweet di Biden e Harris sono la prima reazione della leadership statunitense dopo il recente scoppio della mortale pandemia COVID19 in India. I due sono stati criticati dagli amici dell’India negli Stati Uniti, compresi alcuni leader del loro partito, per la lenta risposta all’assistenza degli Stati Uniti al loro alleato naturale.

READ  Il team brasiliano ordina l'esame di Bolsanaro sull'accordo con Kovaccin

Il vice ministro degli Esteri Wendy Sherman ha dichiarato di essere stata in stretto contatto con il Segretario di Stato Harshvardan Shingla e l’ambasciatore indiano negli Stati Uniti Taranjit Singh Sandhu nei giorni scorsi sulla questione.

Il popolo americano è solidale con i nostri amici in India durante questi tempi difficili. “Stiamo fornendo rapidamente trattamenti, ventilatori, dispositivi di protezione individuale, materie prime per vaccini e altro”, ha detto Sherman.

Domenica scorsa, il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha parlato con il suo omologo indiano Ajit Duvall durante il quale la Casa Bianca ha annunciato che avrebbe inviato urgentemente forniture mediche e attrezzature per salvare vite umane in India.

La comunità degli indiani d’America, che fino ad ora era stata critica nei confronti dell’amministrazione Biden, ha accolto favorevolmente la mossa.

“È fantastico vedere la nostra partnership con l’India funzionare in questo momento critico”, ha detto Indaspora dopo il tweet di Biden.

“Buoni primi passi”, ha detto il coordinatore democratico indiano-americano Shekhar Narasimhan, dopo che Sullivan ha annunciato i dettagli degli aiuti all’India.

In un tweet lo ha descritto come “spostare l’ago”.

“Mi affido anche a procedure private e aziende per fare la differenza. Molti hanno una grande partecipazione in India e non solo gli amerindi”.

L’ambasciatore indiano negli Stati Uniti ha ringraziato il Segretario di Stato americano Tony Blinkin e Sullivan per la loro pronta risposta. “Grazie Sullivan per averci contattato e supportato. Combatteremo la pandemia globale attraverso la nostra azione collettiva!”, Ha detto in un tweet.

“Grazie Ministro Blinken per la sua solidarietà e sostegno. Insieme, combatteremo l’epidemia globale!”, Ha detto Sandhu in un altro tweet.

READ  Illustrato: La tempesta perfetta che ha portato all'"emergenza alimentare" nazionale in Sri Lanka.

Il membro del Congresso indiano americano Ro Khanna, vicepresidente del Congressional Indian Caucus e membro del Comitato per i servizi armati della Camera, ha lodato l’amministrazione Biden.

La cooperazione internazionale e l’assistenza umanitaria sono le caratteristiche di una politica estera veramente progressista. Di fronte al numero spaventoso di casi di COVID-19 e alle nuove variabili che esplodono in India, elogio la decisione dell’amministrazione Biden di aggirare i profitti e fornire dispositivi di protezione individuale (DPI) aggiuntivi, ossigeno e altre forniture mediche all’India “, ha detto Khanna .

“Sono anche lieto di vedere il dispiegamento di materie prime in India per produrre più vaccini e la collaborazione di USAID con i Centers for Disease Control and Prevention per accelerare la mobilitazione delle risorse di emergenza per l’India attraverso il Fondo globale. Questo deve essere fatto con il massimo urgenza e urgenza “.

Khanna ha detto che l’amministrazione Biden potrebbe fare ancora di più, come dare all’India la nostra “scorta” di vaccini AstraZeneca che non verranno utilizzati negli Stati Uniti e che sono già stati aperti a Messico e Canada. “Dobbiamo facilitare la diaspora indiana in America per aiutare gli ospedali in India”.

Khanna ha detto che l’amministrazione dovrebbe anche invitare Pfizer e Moderna a presentare una rinuncia alla proprietà intellettuale per un periodo da sei mesi a un anno mentre l’India è alle prese con la crisi COVID-19. Ha aggiunto che avrebbe acquistato loro una buona reputazione in uno dei più grandi mercati emergenti.

La Casa Bianca dovrebbe anche convocare gli imprenditori indiani per dimostrare perché questo è nell’interesse strategico a lungo termine di queste società. Molti imprenditori indiani d’America, come Vinod Khosla, sono felici di dimostrare perché questa è stata una buona decisione commerciale per loro. “Il signor Khosla si è impegnato a fornire assistenza finanziaria a tutti gli ospedali in India che necessitano di rifornimenti e parlerà anche con la leadership del blocco indiano per discutere cos’altro si può fare per aiutare”, ha detto Khanna.

READ  16 Punjab vincono le elezioni canadesi; Jagmeet con 27 posti per giocare a Kingmaker: The Tribune India

In una dichiarazione, Khanna ha detto di non vedere l’ora di unirsi alla leadership del blocco indiano in una chiamata con l’ambasciatore indiano negli Stati Uniti Taranjit Singh Sandhu per discutere ulteriori misure che gli Stati Uniti potrebbero intraprendere per assistere l’India in questo “periodo estremamente difficile”.

“Questo è un momento molto difficile per il popolo indiano e conferma che la minaccia Covid-19 continua. Questi nuovi ceppi del virus sono estremamente preoccupanti e potrebbero rappresentare una minaccia qui in America e in tutto il mondo se non facciamo tutto il possibile per contenere il virus e le sue nuove varianti “, ha detto.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post L’Italia ha bisogno di replicare i punti di forza di Iron Lady per rilanciare la sua economia
Next Post Spero che uno sia ricordato come un concorrente eccezionale: Valentino Rossi