Jackie Mason, il comico che ha dominato la rabbia divertente, è morto all’età di 93 anni

NEW YORK — Jackie Mason, un rabbino diventato comico, è morto, portando il suo marchio esuberante di cabaret nei locali notturni di Catskills, nei talk show della West Coast e nei palchi di Broadway. Aveva 93 anni.

Mason è morto sabato alle 18:00 ET a Mt. Il famoso avvocato Raoul Felder ha dichiarato all’Associated Press che il Sinai Hospital di Manhattan è stato ricoverato in ospedale per più di due settimane.

Un massone irascibile era noto per il suo spirito acuto e per i suoi commenti sociali perspicaci, spesso sull’essere ebreo, sia uomini che donne, e le sue carenze. I suoi modi tipici erano divertiti dalla rabbia.

L’ottanta per cento degli uomini sposati tradisce in America. Il resto sta barando in Europa”, ha scherzato una volta. Un’altra frase di Mason è stata: “La politica non fa compagni strani, il matrimonio sì”. Pensavo stessero parlando di me”.

La sua morte è stata ampiamente pianta, dal collega comico Gilbert Gottfried, che lo ha definito “uno dei migliori”, al personaggio di Fox News Sean Hannity, che ha elogiato Mason come “irriverente, impressionante, divertente, intelligente e un grande patriota americano”. Winkler: “Ora devi far ridere il paradiso.”

Nasce il massone Jacob Maza, figlio di un rabbino. I suoi tre fratelli divennero rabbini. Così ha fatto Mason, che una volta aveva raduni in Pennsylvania e North Carolina. La commedia alla fine si è rivelata una chiamata più urgente da parte di Dio.

Ha detto all’Associated Press nel 1987: “Una persona deve sentirsi emotivamente sterile, vuota o frustrata per diventare un comico. Non credo che le persone che si sentono a proprio agio o felici abbiano la motivazione per diventare un comico. Stai cercando qualcosa e sei disposto a pagare un prezzo alto per un’attrazione. Questo interesse.”

READ  Data della prima, cast, trama e cosa sapere

Mason ha iniziato un’attività di spettacolo come manager sociale in un resort nelle Catskills. Era il tipo che ha convinto tutti a giocare a Simon Says, a quiz o a shuffleboard. Anche lui raccontava barzellette. Dopo una stagione, suonava nei club di tutto il Catskills per soldi migliori.

“Nessuno mi conosceva, ma sono stato colpito in montagna”, ricorda Mason.

Nel 1961, il fumetto in miniatura ha avuto la sua grande occasione ed è stato presentato nello spettacolo di varietà settimanale di Steve Allen. Il suo successo lo ha portato a “The Ed Sullivan Show” e altri spettacoli.

È stato bandito per due anni dallo spettacolo “Sullivan” quando presumibilmente ha dato il dito all’ospite quando Sullivan gli ha segnalato di finire il suo lavoro durante un’apparizione il 18 ottobre 1964.

Mason lo portò anche a Broadway, dove realizzò diversi spettacoli da solista, tra cui “Freshly Squeezed” nel 2005, “Love Thy Neighbor” nel 1996 e “Il mondo secondo me” nel 1988, per il quale ha vinto un Tony Award. .

“Mi sento come Ronald Reagan stasera”, ha scherzato Mason a Tony’s Night. “È stato un attore per tutta la vita, non sapeva nulla di politica ed è diventato presidente degli Stati Uniti. Sono un ex rabbino che non sa nulla di recitazione e vincitore di un Tony Award”.

Mason si definiva un osservatore che osserva le persone e impara. Da queste note ha detto di aver preso le sue battute e poi di averle provate con gli amici. “Preferirei illudermi di fronte a due persone che non più di mille persone che hanno pagato un biglietto”, ha detto all’Associated Press.

READ  Coldplay brilla perché Glastonbury cancellata e inizia online | Showbiz

Il senso dell’umorismo può saltare da computer e designer di caffè all’allora Sen. John Kerry, l’ex primo ministro israeliano Ariel Sharon e Donald Trump. Era in grado di esprimere la normale rabbia di Joe, facendo sembrare gli insulti della vita divertenti e forse anche più sopportabili.

Raramente scrivo qualcosa. Penso molto alla vita e cerco di metterla in frasi che diventerebbero uno scherzo. “Non faccio mai uno scherzo che ha un punto in cui non credo. Per me, il messaggio e lo scherzo sono gli stessi”.

In televisione, Mason è stato una presenza affidabile, di solito con cameo in spettacoli come “30 Rock” o “The Simpsons” o come ospite affidabile in chat notturne. Si è esibito di fronte alla regina Elisabetta II britannica e il suo spettacolo “Fearless” si è esibito anche nel West End di Londra nel 2012.

Ha interpretato un ex venditore di pigiami ebreo innamorato di una vedova cattolica irlandese interpretata da Lynne Redgrave nella miniserie del 1989 “Chicken Soup”, ma non è durata. Durante il processo per omicidio di O.J. Simpson, il servizio scozzese della BBC assunse Mason come commentatore settimanale. Era in “Caddyshack II”, un famigerato fallimento.

L’umorismo di Mason a volte è andato troppo oltre, come quando ha suscitato polemiche a New York mentre faceva campagna per il candidato sindaco repubblicano Rudolph Giuliani contro il democratico David Denkins, che era nero. Mason ha dovuto scusarsi dopo aver detto, tra le altre cose, che gli ebrei avrebbero votato per i Dinkin per colpa.

Felder, un suo vecchio amico, ha detto all’AP che Mason aveva una visione talmudica della vita: “Qualunque cosa gli dirai, inizierà una lite con te”.

READ  Salma Hayek si apre sulla perdita del ruolo di Trinity in Matrix dopo aver lottato con un "esame fisico"

Lascia la moglie, la produttrice Jill Rosenfeld, e la figlia Sheba.

Abelie Lombardi

"Pioniere del caffè. Pensatore appassionato. Creatore. Appassionato di Internet a misura di hipster".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post 10 nuovi decessi e 2.600 nuovi casi positivi – scadenza
Next Post Questo villaggio italiano ti pagherà 24,75 INR per trasferirti lì