Israele offre colpi di richiamo del vaccino contro il Covid per gli adulti a rischio | Israele

Israele sta offrendo una dose di richiamo del vaccino contro il coronavirus di Pfizer agli adulti con sistema immunitario indebolito, ma afferma che sta ancora studiando se debba essere somministrato al pubblico in generale.

Il Diffusione rapida di una variabile delta Ha portato il numero di nuove infezioni da una sola cifra un mese fa a circa 450 al giorno e il paese si è mosso per accelerare la sua prossima spedizione di Pfizer.

Domenica, il ministro della Sanità Nitzan Horowitz ha affermato che gli adulti con sistema immunitario compromesso che hanno ricevuto due dosi del vaccino Pfizer potrebbero ricevere una dose di richiamo immediata, con una decisione in sospeso su una più ampia distribuzione.

Pfizer e il suo partner BioNTech, fornitori chiave nel lancio della vaccinazione rapida israeliana iniziato a dicembre, hanno dichiarato giovedì che chiederanno alle autorità di regolamentazione statunitensi ed europee entro settimane di consentire dosi di richiamo.

Entrambe le società hanno citato un aumento del rischio di infezione dopo sei mesi nel chiedere il permesso per ottenere un terzo colpo. Ha attirato critiche da alcuni scienziati e funzionari e le aziende non hanno condiviso dati che mostrano questo rischio, ma hanno affermato che sarebbe stato annunciato presto.

“Stiamo studiando questo problema e non abbiamo ancora una risposta definitiva”, ha detto Horowitz di aumentare la popolazione generale in Israele.

“Ad ogni modo, ora stiamo facendo una terza iniezione a persone immunocompromesse. Queste sono ad esempio persone che hanno avuto trapianti di organi o hanno una condizione medica che porta a una riduzione dell’immunità”.

Secondo i dati del ministero della Salute, circa la metà dei 46 pazienti attualmente in gravi condizioni negli ospedali israeliani sono stati vaccinati. La stragrande maggioranza di loro appartiene a gruppi ad alto rischio, ha più di 60 anni e ha problemi di salute preesistenti, ha detto mercoledì il coordinatore della risposta alla pandemia di coronavirus in Israele, Nachman Asch.

Horowitz ha anche affermato che il Dipartimento della Salute colmerà il vuoto di offerta per la vaccinazione continua a due dosi di Pfizer della popolazione adulta con i vaccini Moderna esistenti.

Il primo ministro israeliano Naftali Bennett, in dichiarazioni radiofoniche al suo gabinetto domenica, ha affermato di aver concordato con Pfizer di anticipare la prossima data di consegna delle dosi al 1° agosto. La spedizione era ampiamente prevista per l’arrivo a settembre.

Israele spera che le nascite premature consentiranno di vaccinare più giovani prima dell’inizio dell’anno scolastico a settembre. Secondo le normative del ministero della Salute, i giovani israeliani possono ricevere le iniezioni Pfizer ma non quelle prodotte ancora da Moderna.

Israele ha somministrato quasi esclusivamente colpi di Pfizer a circa il 60% della sua popolazione di 9,3 milioni. Un lotto di 700.000 dosi in scadenza a fine luglio è stato inviato in Corea del Sud, dove il recente rallentamento del ritmo dei vaccini rischia di sprecarle.

In base all’accordo, Seoul restituirà lo stesso numero di scatti, che ha già ordinato a Pfizer, a settembre e ottobre.

“Abbiamo vaccini Moderna e gli adulti che vogliono vaccinarsi possono farlo da questa mattina, o forse domani, con i vaccini Moderna”, ha detto Horowitz.

READ  Guarda migliaia di formiche del fuoco formare "nastri trasportatori" dal vivo per sfuggire alle inondazioni (video)
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Perché l’Italia gioca in blu quando la sua bandiera è rossa, bianca e verde?
Next Post Troppo presto per ridurre gli acquisti di obbligazioni epidemiche “di emergenza”: Visco . della BCE