Iran: gli Stati Uniti prendono di mira i mediatori cinesi e indiani con nuove sanzioni contro l’Iran

Giovedì gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni ai produttori petrolchimici iraniani e ai broker cinesi e indiani, aumentando la pressione in mezzo a una situazione di stallo nei negoziati sul ripristino dell’accordo nucleare.

L’amministrazione del presidente Joe Biden ha affermato di rimanere impegnata nella diplomazia con l’Iran per ripristinare un accordo del 2015 sulla frenata del suo programma nucleare.

“Nel caso in cui non venga raggiunto un accordo, continueremo a utilizzare i poteri sanzionatori per limitare le esportazioni di petrolio, petrolio e prodotti petrolchimici dall’Iran”, ha affermato Brian Nelson, un alto funzionario del Tesoro.

Il Tesoro ha affermato di aver sanzionato una rete di società petrolchimiche iraniane, comprese presunte società di facciata in Cina e negli Emirati Arabi Uniti per la società iraniana di proprietà statale e Trilliance, una società con sede a Hong Kong già soggetta alle sanzioni statunitensi per i suoi rapporti con l’Iran. .

Sono state intraprese azioni anche contro il mediatore cinese Jeff Zhao e il cittadino indiano Muhammad Shahid Ruknudin Bhor per la presunta gestione dell’attività Trilliance.

Gli Stati Uniti hanno cercato di impedire a qualsiasi paese di acquistare petrolio iraniano dal 2018 dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si è ritirato da un accordo negoziato in cui l’Iran ha drasticamente ridimensionato il suo programma nucleare in cambio della promessa di un allentamento delle sanzioni.

La Cina è rimasta il principale acquirente di petrolio iraniano, mentre l’India ha interrotto con riluttanza le importazioni sotto la pressione degli Stati Uniti.

Biden ha cercato di ripristinare l’accordo nucleare, dicendo che gli Stati Uniti avrebbero allentato le sanzioni se l’Iran fosse tornato alla conformità, ma il suo capo negoziatore ha recentemente affermato che la diplomazia rischia di fallire.

READ  Nascondigli talebani distrutti in un attacco aereo in Afghanistan

L’Iran ha insistito sul fatto che gli Stati Uniti de-designano le potenti Guardie Rivoluzionarie come organizzazione terroristica sotto Trump, una mossa che Biden ha liquidato come secondaria nelle discussioni sull’accordo nucleare.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post L’artista dietro le iconiche storie di Batman, tra cui Tim Saleh, The Long Halloween, muore a 66 anni
Next Post Pueblo piange un diciannovenne ucciso in un incidente d’auto