Inviato degli Emirati Arabi Uniti: desideroso di accelerare il ripristino dei servizi aerei con l’India

L’ambasciatore degli Emirati Arabi Uniti, Ahmed Al-Banna, ha dichiarato mercoledì che gli Emirati Arabi Uniti desiderano ripristinare rapidamente i normali servizi aerei con l’India, poiché la mancanza di voli pone difficoltà ai viaggiatori e ha portato ad un aumento delle tariffe aeree.

In base all’accordo per le bolle d’aria messo in atto dai due paesi sulla scia della pandemia di Covid-19, Emirates ed Etihad, le due compagnie di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, operano attualmente al 30% della loro capacità totale con l’aereo regolare contratto di servizi.

Questo incide sul traffico e il prezzo di un biglietto di andata e ritorno è salito a quasi NS200.000 del tasso pre-pandemia di circa NS80000 a NS90.000. Al-Banna ha detto a un gruppo di giornalisti che oltre a tornare all’accordo sui servizi aerei, che porterà a un raddoppio del traffico, i due paesi dovrebbero prendere in considerazione l’aumento della capacità prevista dall’accordo.

Ha affermato che gli Emirati Arabi Uniti hanno chiesto al governo indiano di esentare i voli per gli Emirati Arabi Uniti dalle restrizioni per la durata del Dubai Expo 2020, che durerà fino a marzo del prossimo anno, ma non ha ancora ricevuto il “via libera”.

Gli Emirati Arabi Uniti ospitano più di tre milioni di espatriati indiani ed è la più grande comunità etnica degli Emirati che comprende professionisti, operai e le loro famiglie. La domanda di voli è aumentata poiché sempre più indiani stanno tornando negli Emirati Arabi Uniti. Dubai è anche un importante punto di transito per gli indiani che viaggiano in altre parti del mondo.

Al-Banna ha indicato che la capacità settimanale totale della sola Dubai in base all’accordo sui servizi aerei ammontava a circa 65.000 posti, mentre attualmente sono disponibili solo 24.000 posti. Ha sottolineato che la frequenza dei voli sulla rotta Delhi – Dubai è diminuita da cinque voli settimanali a tre voli settimanali.

READ  Profili Facebook: le tante sfide che Zuckerberg deve affrontare

Una disposizione dell’Air Services Agreement del 2007 prevede che quando la capacità sulle strade tra gli Emirati Arabi Uniti e l’India raggiunge l’80%, le nuove quote da dividere tra i vettori di entrambi i Paesi devono essere rinegoziate. Al-Banna ha indicato che i vettori indiani avevano raggiunto il 100% prima dello scoppio dell’epidemia.

“A quel tempo, c’erano 1.068 voli a settimana, con oltre 400 voli delle compagnie aeree Emirates e oltre 500 voli su Air India. Dobbiamo rinegoziare.

Ha affermato che due cicli di colloqui tenuti a Mumbai nel 2017 ea Nuova Delhi nel 2019 non sono riusciti a raggiungere una decisione finale sull’aumento della capacità per i quattro settori a Dubai, Abu Dhabi, Sharjah e Ras al-Khaimah. L’inviato ha aggiunto che sarebbe nell’interesse dell’India porre fine alla bolla d’aria, tornare all’accordo sui servizi aerei e aprire tutti gli aeroporti una volta allentate le restrizioni ai viaggi.

Al-Banna ha affermato che gli Emirati Arabi Uniti e l’India hanno recentemente concluso il secondo round di negoziati su un proposto accordo di partenariato economico globale (CEPA) a Dubai e un terzo round si terrà presto.

E sebbene le due parti stiano cercando di completare i negoziati entro marzo del prossimo anno, Al-Banna ha detto: “Lo voglio prima di marzo. Speriamo che sia a posto. Il CEPA sarà un grande punto a favore nella nostra partnership strategica”.

Riferendosi al primo incontro virtuale dei ministri degli esteri di India, Israele, Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti il ​​mese scorso, Al-Banna ha affermato che i quattro paesi non hanno intenzione di creare un’alleanza simile alla NATO. “Questo non ha senso. È un blocco economico che punta sulla cooperazione economica e commerciale tra i quattro Paesi.

READ  Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden afferma che "Israele ha il diritto di difendersi" con l'escalation della violenza a Gaza

I team tecnici delle quattro parti si stanno preparando per una riunione ministeriale di persona. Molto presto, una volta fatto ciò, i ministri si incontreranno per discutere di più settori [of cooperation],” Egli ha detto.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Suggerimenti per il Ringraziamento: la guida completa
Next Post Xbox Series X Restock Tracker: Amazon avrà console in stock per i membri Prime oggi