Incidente aereo in Nepal: 4 dispersi, un testimone ha sentito l’uomo ‘chiedere aiuto, ma…’ | primi 10 | notizie dal mondo

Almeno 68 persone sono morte nell’incidente aereo in Nepal, il peggior incidente aereo degli ultimi tre decenni nel piccolo paese himalayano. I funzionari hanno detto di aver recuperato i resti di 68 persone a bordo di un aereo passeggeri da 72 posti gestito da Yeti Airlines prima che dovessero interrompere le ricerche quel giorno. Il bimotore ATR 72 era in viaggio da Kathmandu a Pokhara, una cittadina turistica a 200 chilometri a ovest, quando si è schiantato mentre cercava di atterrare in un aeroporto di recente apertura. (incidente aereo in Nepal: 4 indiani residenti a Ghazipur sono stati uccisi in UP; 1 acquisizione video integrata)

L’autorità per l’aviazione civile del Nepal ha dichiarato che l’aereo trasportava 68 passeggeri, di cui 15 stranieri, oltre a quattro membri dell’equipaggio. Tra gli stranieri c’erano cinque indiani, quattro russi, due sudcoreani e uno ciascuno dall’Irlanda, dall’Australia, dall’Argentina e dalla Francia. Tra i cinque indiani, quattro provenivano dal distretto di Ghazipur dell’Uttar Pradesh e si sono recati in Nepal il 13 gennaio per una vacanza.

Ecco gli ultimi aggiornamenti dall’incidente aereo in Nepal:

  1. Il tempo era sereno e la causa dell’incidente non è stata immediatamente chiara, secondo l’autorità per l’aviazione civile del Nepal.
  2. Almeno un testimone ha riferito di aver sentito grida di aiuto dall’interno del relitto infuocato, ha riferito l’Associated Press. Bishnu Tiwari, un residente locale che si è precipitato sul luogo dell’incidente per aiutare a cercare i corpi, ha detto che i soccorsi sono stati ostacolati dal fumo denso e dal fuoco infuriato.
  3. “Le fiamme erano così calde che non potevamo avvicinarci al relitto. Ho sentito un uomo gridare aiuto, ma a causa delle fiamme e del fumo non abbiamo potuto aiutarlo”, ha detto Tiwari.
  4. Un altro testimone ha detto di aver visto l’aereo girare all’impazzata mentre si avvicinava all’aeroporto per l’atterraggio. Il testimone, guardando dal suo balcone, ha visto l’aereo cadere dal muso sinistro e schiantarsi nella gola.
  5. È possibile che uno degli indiani morti nell’incidente fosse su Facebook Live pochi secondi prima dell’incidente. Un video di 1 minuto e 37 secondi è diventato virale domenica scorsa, in cui si può vedere l’uomo tenere il telefono e puntare la telecamera fuori da un posto vicino al finestrino, a significare un avvicinamento.
  6. Ad un certo punto, l’inquadratura diventa instabile e la visuale si schiarisce prima degli ultimi istanti mostrando quella che sembrava essere una fiamma con della vegetazione nelle vicinanze.
  7. Gli indiani a bordo sono stati identificati come Sonu Jaiswal (35), Anil Kumar Rajbar (27), Abhishek Kushwaha (27), Vishal Sharma (22) – tutti amici e residenti di Gazipur – e Sanjay Jaiswal (26) di Sitamarhi in Bihar . La polizia ha detto che Sonu Jaiswal potrebbe essere stato su Facebook Live pochi secondi prima dell’incidente.
  8. Nel frattempo, Yeti Airlines ha cancellato i suoi voli regolari lunedì per piangere i passeggeri che hanno perso la vita nell’incidente aereo.
  9. Il primo ministro Pushpa Kamal Dahl ha istituito un comitato per indagare sull’incidente e dovrebbe riferire entro 45 giorni. L’agenzia investigativa francese sugli incidenti aerei (BEA) ha dichiarato che sarebbe stata coinvolta nelle indagini sulle cause dell’incidente e si sarebbe coordinata con tutte le altre parti coinvolte.
  10. Il Nepal ha una storia di incidenti aerei e l’Unione Europea ha vietato alle compagnie aeree nepalesi di entrare nel suo spazio aereo dal 2013, a causa di problemi di sicurezza.
READ  1,6 milioni di indiani hanno rinunciato alla cittadinanza dal 2011; 183.000 quest'anno: Gov. | ultime notizie india

(Compilato con il contributo di Reuters, AP e HT Bureau)


Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post La nave da crociera italiana Costa Tuscany arriva al porto di Doha
Next Post Né Roger né Serena: gli Australian Open iniziano con due grandi star