In mezzo a una stretta sicurezza, piccole folle pro-Trump al Campidoglio degli Stati Uniti

La polizia e i media hanno superato in numero i manifestanti intorno al Campidoglio degli Stati Uniti sabato, in una manifestazione a cui hanno partecipato solo i sostenitori di coloro che hanno preso d’assalto l’edificio il 6 gennaio nel tentativo di invertire la sconfitta elettorale dell’ex presidente Donald Trump.

Hanno partecipato circa 100-200 manifestanti, alcuni dei quali portavano sulle spalle bandiere del gruppo di destra delle Tre Persone. Era molto meno di quanto si aspettassero i 700 organizzatori e le migliaia che hanno portato il caos in Campidoglio il 6 gennaio.

Centinaia di ufficiali hanno pattugliato i terreni del Campidoglio e una recinzione nera di otto piedi (2,44 m) ha circondato l’edificio dalla cupola bianca per circa sei mesi dopo che l’attacco è stato reinstallato, riflettendo il disagio per la prospettiva di una ripetizione del 6 gennaio. Le forze della Guardia Nazionale erano in attesa.

Come parte di un tentativo da parte di alcuni sostenitori di estrema destra di Trump di riscrivere la storia del micidiale attacco di folla al Campidoglio che è stato catturato in video, oratore dopo oratore ha insistito sul fatto che le centinaia di rivoltosi arrestati per le loro azioni quel giorno erano “prigionieri politici” che non ha commesso alcuna violenza.

I pubblici ministeri e gli esperti legali affermano che i casi vengono gestiti correttamente.

“Si tratta di equità e trattamento differenziato”, ha affermato Matt Brainard, un organizzatore di rally e sostenitore delle false affermazioni di Trump secondo cui la sua sconfitta sarebbe stata il risultato di una frode diffusa.

Il contro-dimostrante Tim Smith mette un cartello che ha detto si riferisce all’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump vicino al Campidoglio, il giorno in cui i sostenitori degli imputati processati nell’attacco del 6 gennaio al Campidoglio terranno una manifestazione, a Washington, negli Stati Uniti, a settembre . 18 – 2021 (Reuters)

Mentre la folla era piccola, a volte il sentimento aumentava, con scontri urlanti intermittenti che scoppiavano tra manifestanti e contro-manifestanti. La polizia si è mossa in bicicletta per sedare alcuni degli alterchi.

READ  La polizia sta indagando sul conto della colazione del primo ministro finlandese Sanna Marin

La polizia del Campidoglio ha riferito di quattro arresti, tra cui un uomo armato di pistola visto tra la folla, anche se hanno affermato che “non era chiaro il motivo per cui l’uomo era alla manifestazione”. Gli agenti in tenuta antisommossa hanno anche rimosso un uomo dal raduno che aveva un grosso coltello legato al fianco.

Gli organizzatori della manifestazione “Giustizia per J6” hanno chiesto un evento pacifico, ma il capo della polizia del Campidoglio degli Stati Uniti J. Thomas Manger ha detto ai giornalisti venerdì che c’erano minacce di violenza legate alla manifestazione, alcune prese di mira membri del Congresso, e la polizia si stava preparando a prevenire scontri tra sostenitori e oppositori di Trump.

Tony Smith, 40 anni, di Upper Marlboro, nel Maryland, ha detto di essere venuto per esprimere il suo sostegno a un processo giudiziario equo per coloro accusati di aver violato il Campidoglio.

“Se non rispettiamo non rispettiamo l’America”, ha detto Smith, che ha tenuto un cartellone con su scritto.

Centinaia di centinaia sono state spedite a gennaio. 6 rivolta

Più di 600 persone sono state accusate di aver partecipato alle violenze del 6 gennaio, che hanno fatto seguito a un discorso pronunciato da Trump in una manifestazione vicina, in cui ha ripetuto le sue false affermazioni secondo cui la sua perdita elettorale era il risultato di una frode diffusa. Queste accuse sono state respinte da numerosi tribunali, funzionari elettorali statali e membri dell’amministrazione Trump stesso.

I rivoltosi quel giorno si sono scontrati con la polizia, picchiandoli con bastoni e barricate di metallo, facendosi strada attraverso le finestre del Campidoglio e correndo attraverso i corridoi, mandando i legislatori e poi il vicepresidente Mike Pence a correre per mettersi in salvo.

READ  I detriti missilistici cinesi sono caduti nell'Oceano Indiano

Quattro persone sono state uccise il 6 gennaio, una uccisa da proiettili della polizia e tre per emergenze mediche. Un agente di polizia del Campidoglio che è stato attaccato dai manifestanti è morto il giorno successivo e quattro agenti di polizia che hanno partecipato alla difesa del Campidoglio in seguito si sono suicidati.

Finora quasi 50 persone si sono dichiarate colpevoli di accuse di violenza e nove si sono dichiarate colpevoli di crimini. La stragrande maggioranza degli accusati è stata rilasciata in attesa del processo, ma circa 75 di loro rimangono in custodia, secondo i documenti del tribunale.

Membri di gruppi di destra, i Proud Boys, Oath Keepers e Three Percenters sono tra gli accusati di aver fatto irruzione nell’edificio.

“Lasciali andare, lasciali andare”, la folla cantava di tanto in tanto durante il raduno, che è durato poco più di un’ora.

Ma Eric Lamar, 64 anni, un vigile del fuoco in pensione di Washington, DC, ha detto di essere venuto in Campidoglio per confrontarsi con le “false narrazioni” dei sostenitori di Trump il 6 gennaio.

“Mi si spezza il cuore”, ha detto Lamar dopo aver sentito un altro pompiere in pensione affermare che le rivolte erano “falsa scienza”, una teoria della cospirazione che affermava falsamente che l’evento era stato pianificato. “Non c’è dubbio che quello che è successo il 6 gennaio è opera dei sostenitori di Donald Trump che hanno deciso falsamente e senza prove di rubare le elezioni”. Trump ha definito il raduno di sabato una “messa a punto” e ha affermato che i media lo userebbero come scusa per picchiare i repubblicani indipendentemente dal suo esito, secondo un’intervista rilasciata giovedì al sito di notizie conservatore Federalist.

READ  Il grande giorno del "caos pingdemico" di Marte Boris Johnson per porre fine alle restrizioni Covid nel Regno Unito

A differenza del 6 gennaio, quando il Congresso era in sessione per ratificare l’elezione di Biden, sabato il Campidoglio era in gran parte vuoto e la maggior parte dei membri era fuori città.

Nessun membro del Congresso ha partecipato alla manifestazione di sabato, anche se due candidati repubblicani al Congresso hanno parlato al gruppo.

Le autorità, che hanno chiarito di essere più preparate dopo essere state catturate senza forze sufficienti per dispiegarsi rapidamente a gennaio, non hanno rischiato alcuna possibilità.

Sabato il segretario alla Difesa Lloyd Austin ha messo 100 membri del personale della Guardia Nazionale in standby per assistere la polizia, se necessario.

Le forze della Guardia Nazionale erano di stanza dentro e intorno al Campidoglio dall’inizio di gennaio alla fine di maggio, con ben 5.200 soldati al culmine della missione.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post I Red Sox vincono per la quarta volta consecutiva, sempre con Club O – il Boston Herald
Next Post La luna del raccolto di settembre è piena per brillare mentre si avvicina il primo giorno d’autunno