In che modo omicron è diverso dal delta

In meno di due mesi è apparsa la variante Omicron del virus Corona diffuso in tutto il mondo e causa Splendido numero di nuovi contagi.

Omicron ora rappresenta oltre il 99,5% delle nuove infezioni negli Stati Uniti, Stimato Dai Centers for Disease Control and Prevention. La nazione ha riferito fino a 800.000 nuovi casi al giorno A metà gennaio, è più del triplo di quello che era in qualsiasi momento precedente della pandemia.

Gli scienziati stanno facendo gli straordinari per studiare Omicron. Molte domande rimangono senza risposta, ma questo è ciò che hanno imparato finora.

Infezione e incubazione

omicron si muove Veloce. Si diffonde rapidamente tra la popolazione e l’infezione si sviluppa rapidamente tra gli individui.

Il tempo che intercorre tra la prima volta che una persona è stata esposta al virus e la comparsa dei sintomi è noto come periodo di incubazione.






Periodo medio di incubazione

Una media

Il periodo di incubazione


La ricerca indica che la versione originale del coronavirus e le sue prime varianti avevano un periodo medio di incubazione di circa cinque giorni. La variante delta sembra muoversi più velocemente, con un periodo medio di incubazione di circa quattro giorni. Omicron è più veloce, con un periodo di incubazione di circa tre giorni, Secondo un recente studio del CDC.

Carica virale

La quantità di virus che si accumula nel corpo di una persona è nota come carica virale. In generale, si ritiene che le persone siano più contagiose quando le loro cariche virali sono elevate.

In uno studio recente Dalle varianti Alpha e Delta, i ricercatori hanno scoperto che le persone tendono a raggiungere il picco di carica virale circa tre giorni dopo l’infezione e ad eliminare il virus in media circa sei giorni dopo.

READ  Natura: vermi killer di tarantola che prendono il nome dall'attore Jeff Daniels "Aracnofobia"







Resta da vedere se Omicron segue lo stesso schema. in un 1 studio primario, i ricercatori hanno scoperto che l’infezione da omicron era di circa un giorno più breve dell’infezione da delta e portava in media a una leggera diminuzione della carica virale di picco. Ma la differenza potrebbe essere dovuta a tassi più elevati di immunità preesistente – a seguito di vaccinazione o precedente infezione – tra le persone con Omicron. Un altro gruppo di ricerca ha scoperto che tra le persone vaccinate con infezioni a esordio improvviso, Omicron e Delta Livelli simili di virus infettivi.

Altri dati indicano che Omicron potrebbe non funzionare come le varianti precedenti. Studi di laboratorio e animali lo indicano Potrebbe non essere buono Infettando i polmoni come il delta, ma può moltiplicarsi più rapidamente in tratto respiratorio superiore.

Una variabile può avere anche altre proprietà univoche. Un piccolo studio ha scoperto che gli anticorpi che vengono prodotti dopo l’infezione con un omicron sembrano esserlo Protezione delta, ma l’infezione delta offre poca protezione contro l’omicron. Se il risultato è valido, significa che Delta potrebbe avere problemi a trovare presto host ospitali e Omicron probabilmente sostituirà Delta piuttosto che conviverci.

Pericolo

L’Omicron sembra causare malattie meno gravi rispetto alla malattia delta. in un Uno studio recenteIn questo studio, i ricercatori hanno scoperto che le persone con un’infezione da omicron avevano meno probabilità di essere ricoverate in ospedale, finire in un’unità di terapia intensiva o richiedere la ventilazione meccanica rispetto a quelle con un’infezione delta.

Una possibile spiegazione è che Omicron ha meno probabilità di danneggiare i polmoni rispetto alle varianti precedenti. Una variante che si riproduce principalmente nel tratto respiratorio superiore può causare malattie meno gravi nella maggior parte delle persone. Un’indicazione di gravità ridotta è che i soggetti non vaccinati hanno meno probabilità di essere ricoverati in ospedale con Omicron rispetto a delta.

READ  La scoperta del morbo di Alzheimer dopo lo studio indica che una singola vitamina può "prevenire" la malattia

Ma l’apparente moderazione di Omicron potrebbe anche derivare dal fatto che colpisce le persone vaccinate molto più spesso di Delta. Omicron è abile nell’evitare gli anticorpi prodotti dopo la vaccinazione, il che porta a di più infezioni penetranti, ma le persone vaccinate sono comunque protette dalle malattie più gravi. Lo sono i colpi di richiamo dei vaccini mRNA Efficacia del 90%. Contro il ricovero con Omicron, secondo il CDC







Tuttavia, i medici hanno avvertito che, sebbene la variante possa essere in media più lieve, alcuni pazienti, in particolare quelli che non sono stati vaccinati o che hanno un sistema immunitario compromesso, possono sviluppare una malattia grave a causa dell’infezione da omicron. Ed è troppo presto per dire se le violazioni di Omicron potrebbero portare a questo covid lungo.

Prove

Poiché Omicron si riproduce così rapidamente e il periodo di incubazione è così breve, c’è una finestra più stretta in cui l’infezione viene rilevata prima che le persone inizino a trasmettere il virus.

All’inizio della pandemia, alle persone è stato consigliato di sottoporsi a un test rapido da cinque a sette giorni dopo la potenziale esposizione al virus. Dato il periodo di incubazione più breve di Omicron, molti esperti ora raccomandano un test rapido da due a quattro giorni dopo la potenziale esposizione. (Raccomandano inoltre di eseguire almeno due test rapidi, un giorno alla volta, per aumentare le probabilità di rilevare un’infezione.)

Gli esperti hanno affermato che le persone che effettuano test per ridurre il rischio di trasmettere il virus ad altri, ad esempio in occasione di una riunione imminente, dovrebbero essere testate il più vicino possibile all’evento stesso.

READ  L'immagine del portale ispira teorie sulla vita su Marte

C’è ancora polemica sul fatto che I test antigenici rapidi possono essere meno sensibili a Omicron rispetto ad altre varianti. Lo sono i test PCR più sensibile di test rapidi, il che significa che è probabile che rilevino il virus prima nel corso dell’infezione, ma impiegano più tempo per restituire i risultati.







Le nuove regole di isolamento

Il Center for Disease Control di recente Ha allentato le sue linee guida di isolamento Per le persone contagiate dal virus. In precedenza, l’agenzia raccomandava che le persone risultate positive al virus o che presentavano sintomi di Covid-19 rimanessero isolate per 10 giorni.

il Nuove istruzioni Dice che le persone infette possono lasciare l’isolamento dopo cinque giorni se sono asintomatiche o si sono risolte e non hanno febbre. Le persone devono indossare maschere adeguate per altri cinque giorni quando sono in mezzo ad altre persone.






prova positiva

(o sintomi)

evitare di viaggiare,

indossare una maschera

prova positiva

(o sintomi)

prova positiva

(o sintomi)

prova positiva

(o sintomi)


L’agenzia ha detto Queste modifiche sono richieste Con dati che indicano che la trasmissione del virus è molto probabilmente un giorno o due prima della comparsa dei sintomi e due o tre giorni dopo.

Ma gli scienziati notano che alcune persone potrebbero essere contagiose più a lungo, e Alcuni hanno criticato l’agenzia Non raccomandare che le persone ricevano un risultato negativo in un test rapido prima di terminare i periodi di isolamento.

L’agenzia ha successivamente aggiornato le sue linee guida per notare che le persone che vogliono essere testate dovrebbero sottoporsi a un test antigenico rapido “verso la fine” del periodo di isolamento di cinque giorni, ma non sono riuscite a raccomandarlo ufficialmente.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post Watford Fire Claudio Ranieri dopo meno di quattro mesi
Next Post RK-Bro ha battuto Alpha Academy nel primo round dell’Academic Challenge