Il vicepresidente afghano accusa il PAF di cercare di aiutare i talebani | notizie dal mondo

Nuova Delhi: Giovedì, il vicepresidente afghano Amrullah Saleh ha accusato l’aeronautica pakistana di aver avvertito le forze di sicurezza afgane che avrebbero risposto a qualsiasi mossa per espellere i combattenti talebani nella regione strategica di confine di Spin Boldak.

Saleh, un ex capo dell’intelligence sopravvissuto a più di un tentativo di omicidio da parte dei talebani ed è un critico vocale del Pakistan, ha lanciato l’accusa in un tweet giovedì scorso.

“Il crollo: l’aeronautica pakistana ha emesso un avvertimento formale all’esercito e all’aeronautica afghani che qualsiasi mossa per espellere i talebani dal distretto di Spin Boldak sarà contrastata dall’aeronautica pakistana. L’aeronautica pakistana fornisce ora supporto aereo ravvicinato ai talebani in alcune aree”.

Quando sono emersi dubbi sui social media su questa accusa, Saleh ha raddoppiato le sue accuse. In un altro tweet, ha affermato di essere “pronto a condividere le prove” sull’avvertimento dell’esercito pakistano alla parte afghana. Ha aggiunto che gli aerei afghani “fino a una distanza di 10 km dallo Spin Boldak R2 sono stati avvertiti di non ritirarsi o di non incontrare missili aria-aria”.

Non c’è stata una risposta immediata a queste accuse da parte pachistana.

Più di ogni altra cosa, le accuse riflettono la radicata sfiducia tra il governo afghano guidato dal presidente Ashraf Ghani e il governo pakistano e l’establishment della sicurezza.

I combattenti talebani hanno preso il controllo di un importante valico al confine con il Pakistan nel distretto di Spin Boldak mercoledì. Il valico, che collega Chaman nella provincia del Balochistan sul lato pakistano, è un’importante fonte di entrate per il governo afghano e un importante snodo per i viaggi e il commercio transfrontaliero.

READ  Naftali Bennett può sostituire Benjamin Netanyahu

Giovedì, le forze di sicurezza afghane hanno dichiarato di aver ripreso il controllo del valico di frontiera, ma i talebani hanno negato.

Come parte di una strategia per impadronirsi del territorio in Afghanistan in mezzo al rapido ritiro delle forze statunitensi, nelle ultime settimane i talebani hanno sequestrato i valichi di frontiera con Iran, Uzbekistan e Tagikistan.

L’aviazione pakistana (PAF) non ha fornito supporto ai talebani e ai combattenti stranieri in Afghanistan. Dopo che le forze statunitensi hanno invaso l’Afghanistan a seguito degli attacchi dell’11 settembre 2001, gli aerei da trasporto della PAF hanno effettuato diverse sortite dalla città afgana settentrionale di Kunduz per trasportare centinaia di terroristi pakistani e stranieri che avevano combattuto a fianco dei talebani e di Al-Qaeda.

Soprannominato “Air Bridge of Evil” dai media occidentali, i sorvoli di due giorni nel novembre 2001 sono stati individuati per la prima volta dalle agenzie di intelligence indiane. A quel tempo, si credeva che il Pakistan avesse centinaia di consiglieri militari in Afghanistan per assistere i talebani.

Baldovino Fiorentini

"Scrittore impenitente. Appassionato di bacon. Introverso. Malvagio piantagrane. Amico degli animali ovunque."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Joke Peterson Trade: Braves compra dai cuccioli per 1B price ball
Next Post La spedizione di The Legend of Zelda: Skyward Sword Zelda e Loftwing Amiibo è stata ritardata