Il viaggio diplomatico di Zelenskyj in Ucraina evidenzia il palese isolamento di Putin

Di Dasha Litvinova

19 maggio 2023 GMT

TALLINN, Estonia (AP) – Mentre il mondo attende l’offensiva sul campo di battaglia dell’Ucraina in primavera, Il suo leader, Volodymyr Zelensky, ha lanciato una campagna diplomatica. Nel giro di una settimana si precipitò in Italia, Vaticano, Germania, Francia e Gran Bretagna per raccogliere consensi per la difesa del suo Paese.

Era venerdì in Arabia Saudita Per incontrare i leader arabi, alcuni dei quali sono alleati di Mosca.

Nel frattempo, il presidente Vladimir Putin si trovava nella città di Pyatigorsk, nella Russia meridionale, per presiedere un incontro con funzionari locali, seduto a un grande tavolo a una certa distanza dagli altri partecipanti.

Il presidente russo ha affrontato un isolamento internazionale senza precedenti, con un mandato di arresto della Corte penale internazionale È sospeso sopra la sua testa e offusca le prospettive di viaggio verso molte destinazioni, comprese quelle viste come alleate di Mosca.

Con la sua invasione dell’Ucraina, “Putin ha rischiato e perso molto tempo”, ha detto Teresa Fallon, direttrice del Centre for Russia and Europe Studies con sede a Bruxelles. “È un paria internazionale, davvero.”

Sono passati solo 10 anni da quando Putin si è presentato con orgoglio tra i suoi pari dell’epoca – Barack Obama, Angela Merkel e Shinzo Abe – al vertice del G8 in Irlanda del Nord. Da allora la Russia è stata espulsa dal gruppo, che comprende Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Gran Bretagna e Stati Uniti, per aver annesso illegalmente la Crimea nel 2014.

Ora sembra che il ruolo dell’Ucraina sia sotto i riflettori.

Ci sono stati messaggi contrastanti da Kiev sulla partecipazione di Zelenskyj al G7 in Giappone Domenica. Il ministro della Sicurezza nazionale e del Consiglio di difesa dell’Ucraina ha dichiarato alla televisione nazionale che il presidente sarebbe stato presente, ma il consiglio ha successivamente ritrattato tali osservazioni, affermando che Zelensky si sarebbe unito tramite collegamento video. L’ufficio del presidente non ha confermato nessuno dei due casi per motivi di sicurezza.

READ  Guida del viaggiatore alla sovranità economica europea - Consiglio europeo per le relazioni estere

Ma che sia di persona o in video, sarà di grande importanza simbolica e geopolitica.

“Comunica il fatto che il G-7 continua ad essere un forte sostenitore dell’Ucraina”, ha detto Nigel Gould-Davies, senior fellow per la Russia e l’Eurasia presso l’International Institute for Strategic Studies. “È un chiaro segno del continuo impegno delle nazioni più avanzate e industrializzate del mondo”.

Arriva anche in un momento in cui l’ottica non è a favore del Cremlino.

C’è incertezza sul fatto che Putin possa recarsi in Sudafrica ad agosto per partecipare al vertice BRICS di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.

Mosca ha da tempo offerto l’alleanza come alternativa al dominio del mondo occidentale, ma quest’anno si è già rivelato scomodo per il Cremlino. Il Sudafrica, paese ospitante del vertice, è firmatario della Corte penale internazionale ed è tenuto a rispettare il mandato di cattura per crimini di guerra.

Il Sudafrica non ha annunciato che Putin parteciperà sicuramente al vertice, ma ha pianificato il suo possibile arrivo. Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa ha nominato un comitato ministeriale presieduto dal vicepresidente Paul Machattel per considerare le opzioni del Sudafrica in merito alla conformità della Corte penale internazionale sul possibile viaggio di Putin.

Mentre è improbabile che il presidente russo venga catturato lì se decide di andarci, il dibattito pubblico sul fatto che possa farlo è di per sé uno “sviluppo indesiderato il cui impatto non dovrebbe essere sottovalutato”, secondo Gould-Davies.

Poi ci sono le complesse relazioni di Mosca con i suoi vicini. Dieci giorni fa, Putin ha mostrato un’immagine di solidarietà con i leader di Armenia, Bielorussia e paesi dell’Asia centrale in piedi accanto a lui durante una parata militare del Giorno della Vittoria sulla Piazza Rossa.

Ma questa settimana, i leader di Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan si sono riversati in Cina e hanno incontrato il leader Xi Jinping per un vertice che ha evidenziato l’erosione dell’influenza della Russia nella regione mentre Pechino cerca un percorso economico in Asia centrale.

READ  La favorita elettorale italiana afferma che non metterà a rischio i fondi Covid

Fallon ha affermato che Xi sta sfruttando l’opportunità di “una Russia debole, una Russia frammentata, una Russia quasi paria per aumentare la sua influenza (della Cina) nella regione”.

Gli sforzi di Putin questo mese per sostenere più amici nel Caucaso meridionale eliminando l’obbligo di visto per i cittadini georgiani e revocando un divieto di quattro anni sui voli diretti verso il paese non sono andati bene come sperava il Cremlino.

Il primo volo, atterrato venerdì in Georgia, è stato accolto con protesteIl presidente filo-occidentale del Paese ha denunciato la mossa come provocatoria.

Il tour mondiale in corso di Zelenskyy può essere considerato un successo su più livelli.

O’Brien, professore di studi strategici all’Università di St Andrews in Scozia, ha affermato che le chiamate di altri leader mondiali sono un segno che credono che l’Ucraina “emergerà dalla guerra ben piazzata”.

Piena copertura: Fotografia

Altrimenti, “semplicemente non accadrà”, ha detto. “Nessuno vuole stare vicino a un leader che pensa sarà sconfitto e un paese che crollerà”.

Al contrario, il mandato d’arresto della Corte penale internazionale potrebbe rendere difficile per i leader persino visitare Putin a Mosca perché “non è una buona idea visitare un criminale di guerra accusato”, ha detto Gould-Davies.

I leader europei gli hanno promesso un arsenale di missili, carri armati e droni, e nonostante non abbia preso alcun impegno sui caccia da combattimento – qualcosa che Kiev ha voluto per mesi – ha iniziato a parlare di come trovare il modo per farlo.

La sua apparizione venerdì al vertice della Lega Araba a Jeddah, un porto saudita sul Mar Rosso, ha evidenziato gli sforzi di Kiev per pubblicizzare la sua situazione di sostegno in lungo e in largo, anche in alcuni paesi che simpatizzano con la Russia.

Oltre a Zelensky, anche il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha accolto al vertice il presidente siriano Bashar al-Assad dopo una sospensione di 12 anni, cosa che secondo gli analisti è in linea con gli interessi di Mosca.

READ  Lo Sheikh Zayed Book Award annuncia sovvenzioni per la traduzione di nove libri in cinque lingue

Anna Borchevskaya, senior fellow del Washington Institute che si concentra sulla politica della Russia in Medio Oriente, l’ha definita “un’ulteriore prova del fatto che la Russia non è isolata a livello globale a causa della sua invasione dell’Ucraina, e che il Medio Oriente fa parte di il mondo in cui la Russia è in grado di trovare modi per evitare l’isolamento globale.” – Sia l’isolamento ideologico ma anche l’isolamento economico.”

Ha aggiunto che Zelensky e il suo governo meritano il merito di “aver riconosciuto che hanno bisogno di comunicare di più per migliorare i loro sforzi diplomatici in questa parte del mondo e in altre parti del mondo dove risuona la narrativa russa”.

Borshchevskaya ha affermato che Kiev può aspettarsi che “questo sia l’inizio di un più ampio cambiamento di percezione che potrebbe eventualmente tradursi in un potenziale sostegno”.

Allo stesso modo, la partecipazione del presidente ucraino al vertice del G7 è “un messaggio al resto del mondo, alla Russia e oltre, al cosiddetto Sud del mondo”, ritiene Gold-Davies.

C’è preoccupazione in Occidente per la misura in cui alcune delle principali economie in via di sviluppo – Brasile, Sudafrica e, in una certa misura, l’India – non stanno criticando o condannando la Russia, ma in realtà stanno aiutando in vari modi a mitigare l’impatto delle sanzioni nei confronti della Russia .”

“Collettivamente ed economicamente, contano. Quindi, penso che ci sia bisogno di una rinnovata campagna diplomatica per portare alcuni di questi paesi più importanti nel modo occidentale di vedere queste cose”, ha detto Gould-Davies.

___

Gli scrittori dell’Associated Press Danica Kirka a Londra e Gerald Imray a Città del Capo, in Sud Africa, hanno contribuito a questo.

___

Segui la copertura AP della guerra in Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Come vedi il bagliore di Da Vinci?
Next Post La compagnia di fumetti cinese è stata multata di 2 milioni di dollari per lo scherzo militare