Il turismo italiano genererà 3,16 miliardi di euro durante i giorni festivi di Halloween

L’associazione alberghiera italiana, Federalberghi Hotel Group, ha previsto giovedì scorso che l’ultimo fine settimana di ottobre sarà lungo e fruttuoso, con 3,16 miliardi di euro che dovrebbero essere generati solo da questo fine settimana.

La previsione si basava sul fatto che lunedì 1 novembre è festa nazionale (Halloween), quando si prevede che dieci milioni di italiani prenderanno parte ad alcune attività di viaggio, riporta SchengenVisaInfo.com.

Inoltre, il 90% di questi viaggiatori rimarrà in Italia, il che aumenta ulteriormente i risultati di viaggi e turismo. Si prevede che circa il 27,7 per cento visiterà città d’arte, il 22,5 per cento in montagna e altri siti turistici legati alla natura e il 20,5 per cento sceglierà località costiere e costiere per le proprie vacanze.

Tuttavia, il restante dieci per cento visiterà gli Stati membri dell’UE e le loro capitali (63 per cento).

Un rapporto recentemente pubblicato dalla European Travel Commission (ETC) ha rivelato che la seconda destinazione preferita dai cittadini europei per il prossimo viaggio, dopo la Spagna, sono le destinazioni italiane, con il 9,1% dei 4.149 intervistati che lo dichiarano.

Lo stesso rapporto rivela che gli italiani sono il terzo paese dell’UE che prevede di viaggiare nei prossimi sei mesi, con il 68,3 per cento dei 750 partecipanti che confermano i propri piani di viaggio.

Inoltre, sono stati anche il secondo paese a sostenere che l’emissione di un certificato digitale UE COVID-19 ha facilitato i viaggi in mezzo alla pandemia, con il 65,1 percento a favore dell’Unione europea e il 6% contro.

L’Italia ha aderito al portale DCC dell’UE nel giugno 2021 nel tentativo di facilitare i viaggi e contemporaneamente ripristinare il turismo, che è stato gravemente danneggiato dalla pandemia di COVID-19 in corso.

READ  Alitalia riprende trattative che si concluderanno a breve - EURACTIV.com

Per aiutare il settore turistico italiano, la scorsa settimana è stato stanziato un fondo di 191,5 miliardi di euro al settore turistico in Italia attraverso il Recovery and Resilience Facility, approvato dal Consiglio dei ministri.

Il fondo dovrebbe risanare i danni economici e sociali causati dalla pandemia e rilanciare due industrie importanti per l’economia italiana; Turismo e cultura.

Il fondo da 1 miliardo di euro fa parte del pacchetto di riforma del Piano nazionale di ripresa e resilienza (NRRP) che mira a tre aree strategiche; Digitalizzazione e innovazione – che dovrebbe rendere l’Italia una destinazione più favorevole per la tecnologia e la trasformazione ambientale, che dovrebbe rendere il Paese più sostenibile in termini economici. Inoltre, la terza area – inclusione sociale mira ad affrontare il danno sociale causato dall’epidemia e in generale ad affrontare la debolezza della struttura economica italiana.

Ad agosto, il turismo interno del Paese ha raggiunto il massimo storico, con 23 milioni di turisti italiani che hanno rivelato che avrebbero trascorso le vacanze nel Paese, dopo il rilascio di Green Pass, la versione italiana del certificato digitale dell’UE contro il COVID-19.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il programma completo per 25 giorni di Natale 2021 per Freeform
Next Post I Clippers tornano in ritardo per spezzare il tuono