Il telescopio spaziale James Webb finisce di apparire: come guardare

Il telescopio più potente mai lanciato nello spazio si sta avvicinando alla fine di un meticoloso processo di assemblaggio che ha tenuto gli astronomi in attesa per settimane.

da a Lancio del mattino di NataleIl telescopio spaziale James Webb ha fatto tutte le mosse giuste. Sta ora entrando nella fase finale della sua complessa fase di proliferazione.

In questi passaggi finali, due lastre su entrambi i lati della serie del telescopio di 18 specchi esagonali placcati in oro, ripiegati durante il lancio, devono scattare in posizione per completare il riflettore a nido d’ape del Webb. Lo specchio largo 21 piedi invia la luce dall’universo a uno specchio secondario, che a sua volta rimanda la luce al sensore a infrarossi principale del telescopio.

L’apertura degli specchi è una pietra miliare nell’uso del telescopio negli studi scientifici del Big Bang, degli esopianeti, dei buchi neri e del nostro sistema solare. Una volta completato, la NASA considera il telescopio “completamente schierato”.

La fase di apertura del telescopio dovrebbe concludersi sabato mattina, dopo l’installazione del pannello laterale destro dei tre specchi rimanenti. Il lato sinistro ha completato il suo schieramento venerdì, un processo che ha richiesto cinque ore e mezza.

Sabato, gli ingegneri chiederanno al telescopio di rilasciare una serie di fermi che tengono la piastra in posizione durante il lancio. Quindi, per circa cinque minuti, la lastra oscillerà lentamente in modo che i tre specchi esagonali si sovrappongano comodamente agli altri quindici specchi.

Durante l’operazione, la NASA ospiterà a Trasmissione in diretta su TV NASA e YouTube A partire dalle 9:00 ET di sabato. Mostrerà i responsabili della missione che monitorano il dispiegamento dalla sala di controllo del volo presso lo Space Telescope Science Institute di Baltimora, il centro operativo centrale del telescopio. Lo spread dovrebbe terminare tra poche ore, intorno alle 13:30.

READ  Il telescopio spaziale James Webb e una ricerca condivisa da ogni essere umano

Ma non sarai in grado di vedere cosa sta succedendo sul telescopio stesso.

I razzi e alcuni veicoli spaziali sono dotati di telecamere integrate in modo che gli ingegneri a terra possano monitorare il loro comportamento nello spazio. Pertanto, ci si aspetterebbe che gli ingegneri impacchettassero le telecamere a bordo del James Webb Space Telescope, l’osservatorio più costoso e tecnicamente complesso mai lanciato nello spazio, con 344 “single point of failure”.

Pensa di nuovo.

Non ci sono telecamere di sorveglianza sul telescopio. Al contrario, gli ingegneri si affidano a interruttori, sensori e attuatori per monitorare la propria salute durante l’implementazione.

La NASA ha abbandonato l’idea di includere le telecamere di sorveglianza web a causa di complicazioni e rischi tecnici. Le nuove dimensioni e forma del telescopio – in cui un lato della protezione solare trasforma grandi quantità di calore e luce solare e l’altro lato, carico di strumenti, in una gelida oscurità – richiederanno diverse telecamere appositamente progettate. I cavi e le montature per quelle telecamere aggiungerebbero peso e pericolo a un telescopio già pesante, secondo l’agenzia spiegare In un post sul blog.

“Non è semplice come aggiungere una videocamera per campanello o persino una videocamera per razzi”, ha affermato Paul Geithner, vice project manager della NASA per la parte tecnica del programma Web.

Dal lancio di Webb, gli ingegneri hanno completato più di una dozzina di passaggi importanti nella fase di spiegamento per portare il telescopio alla sua forma finale, comprese centinaia di parti mobili come interruttori, attuatori, pulegge e cavi. Il processo è iniziato meno di 30 minuti dopo il lancio il mese scorso, quando è sorto il Webb Solar Array, l’unico passaggio catturato in video quando il telescopio si è separato nello spazio con il suo razzo, che aveva una fotocamera a bordo.

READ  Razzo SpaceX fuori controllo in rotta di collisione con la luna | SpaceX

Il telescopio ha superato una serie di pietre miliari da allora, e sta facendo bene a disinnescare l’ansia degli astronomi e dissipare i loro timori che una struttura complessa come Webb fosse destinata a incontrare ostacoli lungo il suo viaggio di un milione di miglia fino a dove sarebbe rimasta. Il telescopio era acceso, le antenne dispiegate, vari arti esposti meccanicamente e nella fase tecnicamente più complessa c’erano cinque strati di plastica delle dimensioni di un campo da tennis, tesi con precisione, progettati per proteggere i sensori ultrasensibili della fotocamera del telescopio dal calore del sole.

Il telescopio Webb è progettato per esplorare un importante tratto della prima storia cosmica, noto agli astronomi come il Medioevo.

I cosmologi ritengono che le prime stelle siano apparse quando l’universo aveva solo circa 100 milioni di anni. (Oggi ha 13,8 miliardi di anni.) La galassia più antica che gli astronomi hanno visto, utilizzando il telescopio spaziale Hubble, risale a un’epoca in cui l’universo avanzava, 400 milioni di anni dopo il Big Bang. Quello che è successo durante quei 300 milioni di anni in cui l’universo ha intrapreso un viaggio luminoso e come il Big Bang si è trasformato in un cielo pieno di costellazioni e vita, è un mistero.

Il telescopio aiuterà anche gli astronomi a studiare meglio i buchi neri supermassicci al centro delle galassie e dei pianeti in orbita attorno ad altre stelle della nostra galassia.

Per fare queste osservazioni scientifiche, il telescopio Webb si affida a uno specchio primario che ha un diametro di 6,5 metri, rispetto allo specchio di Hubble, che ha un diametro di 2,4 metri. Questo gli conferisce circa sette volte la capacità di raccogliere luce e quindi la capacità di vedere di più nel passato.

READ  Lo studio mostra che l'esercizio o la dieta da soli non sono sufficienti per prevenire le malattie

Un’altra grande differenza è che è dotato di telecamere e altri dispositivi sensibili agli infrarossi o ai raggi “calore”. L’espansione dell’universo fa sì che la luce che di solito si trova nelle lunghezze d’onda visibili si sposti a lunghezze d’onda dell’infrarosso più lunghe che normalmente non sono visibili all’occhio umano.

Gli ingegneri hanno dovuto escogitare 10 nuove tecnologie lungo la strada per rendere il telescopio più sensibile del telescopio Hubble. Aspettative di pianificazione eccessivamente ottimistiche, incidenti di sviluppo occasionali e rapporti sui costi disorganizzati hanno trascinato la pianificazione indietro nel 2021 e hanno aumentato il costo totale a $ 10 miliardi.

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Post La risposta esilarante di Allan Saint-Maximin a Fabrizio Romano mostra che è eccitato quanto i tifosi del Newcastle.
Next Post Rooney Mara interpreta Audrey Hepburn in un film biografico diretto da Luca Guadagnino