Il razzo Vega torna in servizio dopo il lancio riuscito di sei satelliti

Il 28 aprile 2021, Vega è partita dal porto spaziale europeo nella Guyana francese a bordo del volo VV18 per consegnare il satellite di osservazione della Terra Pléiades Neo-3 a due orbite separate e cinque carichi utili aggiuntivi. Credito: ESA / CNES / Arianespace

Il decollo di Vega dal porto spaziale europeo nella Guyana francese è avvenuto alle 02:50 GMT del 29 aprile (03:50 CET; 22:50 ora locale del 28 aprile) per consegnare Pleiades New 3 e cinque carichi utili aggiuntivi alle rispettive orbite.

Vega decolla a bordo del volo VV18

Credito: ESA / CNES / Arianespace

In questo viaggio, Vega ha approfittato di parte del Multiple Payload Adapter (SSMS) sviluppato dall’ESA. L’SSMS è un telaio modulare e leggero in fibra di carbonio, che può ospitare più satelliti leggeri con una massa da 1 a 500 kg.

La flessibilità di SSMS consente di utilizzare la capacità di backup di Vega per lanciare piccoli satelliti sul carico utile del cliente principale. L’uso di più di una bruciatura per lo stadio superiore significa che può essere spostato anche su diverse orbite.

Il primo utilizzo in Europa di SSMS è stata una missione di condivisione del volo nel settembre dello scorso anno, che trasportava 53 satelliti. Questo ha dimostrato il nuovo servizio di Vega per fornire un accesso economico e di routine allo spazio per molti satelliti leggeri.

Con una massa al decollo di 920 kg, il satellite di osservazione della Terra Pléiades Neo-3 è stato il primo satellite ad essere lanciato nella sua orbita obiettivo sincrona al sole circa 54 minuti dopo la missione.

Questo è stato seguito circa 47 minuti dopo dal lancio coordinato del piccolo satellite norvegese Norsat-3 e quattro CubeSat: Bravo e due satelliti Lemur-2 e Tyvak-128A.

READ  Probabilmente non otterrà il tiro

In conformità con le normative sui detriti per aiutare a mantenere pulito il luogo, Vega ha lanciato per l’ultima volta lo stadio superiore per garantire il rientro diretto e l’incenerimento nell’atmosfera sopra l’oceano.

Volo di decollo VV18 Vega

Credito: ESA / CNES / Arianespace

Il sistema di lancio Vega è il modo europeo di lanciare satelliti leggeri su più orbite in un unico lancio. Dopo aver perso la precedente missione di Vega, il volo VV17, una commissione d’inchiesta indipendente nominata da ArianeSpace e dall’Agenzia spaziale europea, ha redatto una tabella di marcia per il forte ritorno al volo di Vega.

Avio, il principale appaltatore industriale del lanciatore Vega, sotto la direzione di Arianespace ed ESA, ha seguito tutte le raccomandazioni riguardanti la produzione dei veicoli di lancio e i preparativi per il lancio. Il volo VV18 di oggi segna un ritorno positivo alle operazioni di Vega.

Daniel Neuschwander, Direttore del trasporto spaziale presso l'Agenzia spaziale europea

Daniel Neuschwander, direttore del trasporto spaziale presso l’Agenzia spaziale europea, era allo spazioporto europeo per il ritorno al volo di Vega il 28 aprile 2021. Vega è partito con il volo VV18 per consegnare il satellite di osservazione della Terra Pléiades Neo-3 e cinque carichi utili aggiuntivi a due orbite separate. Credito: ESA

“Sono lieto di vedere Vega di nuovo in azione e ringrazio i nostri team ESA, insieme ad Arianespace, Avio e ai fornitori per il loro duro lavoro per arrivare a questo punto. Questo viaggio dimostra l’ingegnosità di Vega. Ha consegnato un satellite principale e sfruttato la capacità in eccesso per dispiegare cinque satelliti aggiuntivi. “In un’orbita separata”, ha commentato Daniel Neuschwander, Direttore del trasporto spaziale presso l’Agenzia spaziale europea.

READ  Il braccio robotico della stazione spaziale si scontra con i detriti orbitali in un 'colpo di fortuna' (video)

Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il territorio dell’azienda italiana di caffè Trucillo negli USA
Next Post Busy Bees amplia la sua offerta di assistenza all’infanzia con l’acquisizione italiana