Il razzo Falcon 9 di SpaceX domina i lanci orbitali globali nel 2021

Meno di tre giorni dopo che SpaceX ha completato con successo il suo ventesimo lancio di Falcon 9 nel 2021, un piccolo razzo 2D Long March ha trasportato la Cina per effettuare gli stessi 20 voli.

Con l’eccezione di SpaceX e della Cina, il resto del mondo combinato ha completato il suo ventesimo lancio orbitale prima di SpaceX quando il razzo Virgin Orbit Launcher One che è entrato in funzione negli Stati Uniti ha avuto successo per la seconda volta. In termini più semplici, per qualsiasi paese, agenzia spaziale o altra società, SpaceX ha guidato il mondo nei lanci orbitali per la prima metà del 2021, la prima volta nella storia che una singola azienda ha raggiunto questa impresa.

Forse ancora più importante, come ha ripetutamente notato il CEO Elon Musk negli ultimi mesi, la massa totale lanciata in orbita è una misura più preziosa del successo e, in questo senso, SpaceX guida il resto del mondo insieme. Nella prima metà del 2021, SpaceX ha lanciato con successo in orbita più di 230 tonnellate (circa 500.000 libbre) di veicoli spaziali, draghi, merci di stazioni spaziali e astronauti e ha aumentato la sua costellazione Internet Starlink con quasi 800 satelliti.

A partire dal 3 luglio, il resto del mondo combinato, tra cui Cina, Russia, India e altri tre fornitori per gli Stati Uniti, ha rilasciato in orbita circa 175 tonnellate (385.000 libbre) nel 2021. Secondo Musk, SpaceX è effettivamente raddoppiato il resto della massa del carico utile globale in orbita nel 2020, il che significa che altri fornitori di lancio, guidati principalmente dalla Cina, saranno più competitivi nel 2021, sebbene lancino ancora circa il 25% in meno di massa rispetto a SpaceX.

In termini di veicoli di lancio specifici, SpaceX mantiene anche un vantaggio quasi imbattibile con il Falcon 9. Solo la Russia è vagamente vicina agli 11 lanci di successo della Soyuz 2.1 finora, seguita dal 4 marzo lungo della Cina con 7 voli quest’anno.

Tuttavia, il 1° luglio, un razzo russo Soyuz 2.1 ha lanciato l’ottavo lotto di satelliti Internet Low Earth Orbit (LEO) di OneWeb, spingendo il resto del mondo non cinese/SpaceX a 21 lanci di successo nel 2021. Una missione orbitale di successo ma il paese è destinato a decollare – questa volta con un satellite meteorologico – già il 4 luglio. Data l’ambiziosa dichiarazione della Cina, SpaceX probabilmente non raggiungerà il ritardo prima della fine del 2021, ma l’unica compagnia e il suo gigantesco razzo Falcon 9 riutilizzabile sono ancora sulla buona strada per 40 (o più) lanci solo quest’anno.

Il razzo Falcon 9 di SpaceX domina i lanci orbitali globali nel 2021






READ  Per la prima volta, gli astronomi vedono un disco che forma la luna attorno a un esopianeta
Elma Zito

"Esperto di cibo per tutta la vita. Geek di zombi. Esploratore. Lettore. Giocatore sottilmente affascinante. Imprenditore. Analista devoto."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post Il pirata era una versione spin-off del Nintendo DS cancellato
Next Post Recensione “We the People” – The Hollywood Reporter